Home / CINEMA / Premio BookCiak Azione 2017 – Abbiamo incontrato i vincitori del premio e il presidente di giuria Daniele Vicari

Premio BookCiak Azione 2017 – Abbiamo incontrato i vincitori del premio e il presidente di giuria Daniele Vicari

Con una nuova sezione dedicata alla memoria, torna Il Premio Bookciak, Azione 2017, evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori alla Mostra del cinema di Venezia. Abbiamo incontrato i vincitori del premio e il presidente di giuria Daniele Vicari.

Nato per offrire ai giovani filmmaker una importante vetrina come il Festival di Venezia, il Premio BookCiak Azione 2017 è l’unico concorso dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura attraverso i bookciak movies: video di max 3 minuti ispirati ai romanzi della banca dati www.bookciak.it, candidati a diventare copertine d’autore per gli ebook. Diversamente dai book trailer, i bookciak movies, formato del tutto innovativo e sperimentale, puntano ad esaltare gli aspetti emotivi e visionari del testo. Quest’anno il premio, ormai alla VI edizione, si rinnova con l’aggiunta della sezione Memory Ciak, creata in collaborazione con LiberEtà, rivista e casa editrice dello Spi-CGIL, e a vincere questa sezione è proprio un giovanissimo, Francesco Ramon Franco, diciottenne romano che è stato premiato per il suo bookciak ispirato a Il vestito della sposa, di Angelina Brasacchio, in cui si racconta l’amicizia di due donne travolte dal Novecento, mentre la fine del fascismo fa esplodere le lotte dei braccianti.

premio-bookciak-2017-vincitori-giuria-centro

Tra gli altri vincitori del Premio BookCiak Azione 2017 troviamo poi due “vecchie” e gradite conoscenze: Orso Jacopo Tosco che torna a distinguersi col suo bookciak ispirato a Leda, il magnifico graphic novel di Sara Colaone, Francesco Satta, Luca de Santis, dopo aver vinto già l’edizione 2015 del premio col suo L’invenzione di Piero. E Alessandro Padovani che vince con La parte organica delle cose, ispirato al romanzo di Gabriele Di Fronzo Il grande animale, dopo essere stato sullo stesso palco soltanto lo scorso anno. La terza vincitrice è Agnese Giovanardi, 23enne romana, con Arte materna, liberamente ispirato alla raccolta di racconti Tutti bambini di Giuseppe Zucco.

Abbiamo incontrato il presidente della giura Daniele Vicari, composta dal produttore Gianluca Arcopinto, dalla regista Wilma Labate e dalla giornalista e regista Teresa Marchesi, e i ragazzi finalisti della sesta edizione del Premio BookCiak Azione 2017. “È un premio importante  – afferma Vicariperché è il risultato della capacità di costruire un rapporto astratto con la pagina scritta ma anche di liberare la fantasia tradendo il testo di origine. Un’impresa complessa, anche pericolosa se vogliamo, e lo dimostrano i giudizi eterogenei di noi giurati. Ci vuole molto coraggio per misurarsi con le tematiche spinose dei romanzi, ma anche con la capacità di sintesi. Se c’è un tema ricorrente nei lavori dei ragazzi, è quello del rapporto con la propria creatività, che ritengo sia proprio il nocciolo della questione”.

Assieme alla regista Wilma Labate, Vicari ha esortato i ragazzi a non fermarsi al traguardo raggiunto col premio, perché possa essere solo l’inizio di un possibile percorso. “Guardate tanti film e tanto cinema” , incitano con convinzione i registi.

About Federica Rizzo

Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

vulnerabili-recensione-film-copertina

Vulnerabili: dramma sulle difficoltà di ottenere la felicità nei rapporti familiari – Recensione

Vulnerabili: Tra il drammatico e il tragico, il film di Gilles Bordous denota una cifra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.