Home / TV / Serie TV / Once Upon A Time 5×14, ‘Devil’s Due’: la recensione
Once-Upon-A-Time-5x14-copertina

Once Upon A Time 5×14, ‘Devil’s Due’: la recensione

Come avevamo già preannunciato la puntata 5×14 di Once Upon A Time è incentrata sul personaggio di Tremotino, che finora non aveva apportato alcun contributo alla trama principale. Era però impossibile che l’Oscuro rientrasse tra i personaggi di contorno perfino nell’Oltretomba, sorte che invece sembra essere toccata al principe Azzurro e a Robin Hood, almeno per adesso. La possibilità di salvare Capitan Uncino (Colin O’Donoghue) si fa concreta grazie all’aiuto di Milah (Rachel Shelley), la moglie di Tremotino che lo aveva abbandonato per fuggire con il pirata. Milah è un personaggio che è sempre stato di sfondo nella serie anche se ha costituito la causa scatenante dell’odio tra l’Oscuro e Killian. Alla fine Emma riesce a salvare Uncino ma Milah viene scaraventata contro il fiume delle anime, non avendo così la possibilità di riscattarsi e di completare la sua questione irrisolta. Nel frattempo Tremotino (Robert Carlyle) e Ade (Greg Germann) stringono inizialmente un patto ma quest’ultimo alla fine riesce a ingannare il re degli accordi che si trova costretto a servire la volontà del Re dell’Oltretomba. Il colpo di scena con cui si chiude il finale apre numerosi interrogativi su quale sia il piano finale di Ade, che ha tacitamente acconsentito alla liberazione di Killian per i suoi scopi ignoti.

Se l’episodio precedente ci aveva lasciato con l’amaro in bocca per la grossolanità con cui era stato liquidato il personaggio di Hercules, questa puntata tenta un po’ maldestramente di catturare nuovamente lo spettatore. Complessivamente si può dire che lo scopo sia stato raggiunto, perché Ade da solo regge l’intera seconda parte di stagione con la maestria e l’astuzia di un vero sovrano. L’incontro/scontro tra il Re dell’Oltretomba e l’Oscuro in qualche modo movimenta la situazione, altrimenti piuttosto statica. Che poi la vittoria del primo rappresenti la sconfitta di uno dei più grandi cattivi dell’intera serie, non fa che esaltare ancora di più il big evil di questa seconda parte della quinta stagione. Quali sono gli altri assi nella manica che possiede Ade? Ciò che finora aveva reso così potente e temuto e Tremotino era la capacità di uccidere senza alcun rimorso o tentennamento ma ora questa diventa l’arma vincente di Ade, che si serve della morte come più gli piace. Un tiranno a tutti gli effetti insomma, e proprio per questo così accattivante.

Milah è un personaggio controverso. In pochi la amano ma quest’episodio è il modo migliore per conoscerla bene. Negli Inferi regna una sorta di legge del Contrappasso dantesca per lei: come in vita non si era presa cura del figlio, ad Underbrooke, come la definisce ironicamente Regina, è un vigile stradale che si occupa della sicurezza dei bambini mentre attraversano la strada. Questo è un aspetto su cui i produttori avrebbero dovuto soffermarsi di più anche con gli altri personaggi, dando così una carica emotiva più forte alle loro questioni irrisolte.

L’episodio insomma nel complesso ha una valutazione positiva, anche se sembra che i produttori non siano riusciti a sfruttare in modo del tutto creativo e originale l’idea dell’Oltretomba, come invece avevano lasciato intendere. Ade rimane indubbiamente la vera rivelazione di questa seconda parte di OUAT.

Di seguito il promo della prossima puntata, che andrà in onda il 27 marzo 2016.

About Edoardo Fasano

Edoardo Fasano
Studente di matematica e appassionato di serie tv. Continua a sperare che i suoi personaggi preferiti non muoiano, invano. Ascolta un po' di tutto, vede un po' di tutto.

Guarda anche

rolling-thunder-revue-recensione-film-copertina

Rolling Thunder Revue: Scorsese torna a raccontare Bob Dylan – Recensione

Dopo “No Direction Home” (2005), Scorsese racconta di nuovo Bob Dylan in un documentario prodotto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.