Home / TV / Serie TV / Legends Of Tomorrow 1×08, “Night Of The Hawk”: la recensione
Legends-Of-Tomorrow-1x08-recensione-copertina

Legends Of Tomorrow 1×08, “Night Of The Hawk”: la recensione

Legends Of Tomorrow, lo spin-off che raccoglie diversi personaggi minori provenienti da ‘Flash’ e ‘Arrow’, ha fin dal primo episodio riscosso un grande successo, tanto da diventare uno degli appuntamenti più attesi della settimana.

Le continue missioni che si svolgono nel tempo sono un ottimo espediente per permettere di conoscere meglio i membri del team di Rip Hunter (Rory Williams), dando a ciascuno di loro il giusto rilievo. Le interazioni tra compagni così diversi, come possono esserlo ad esempio Leonard Snart e Ray Palmer, oltre a risultare un forte elemento comico da loro la possibilità di evolversi continuamente, rendendoli tutt’altro che personaggi piatti. Anche in quest’episodio le aspettative non vengono deluse: il frenetico e disperato tentativo di eliminare una volta per tutte Vandal Savage, un meteorite misterioso e una cittadina tranquilla dell’Oregon del 1958 perfettamente americana con tutti i pregiudizi che esso comporta, sono gli ingredienti di un’avventura piena di svolte e momenti di riflessione. Dietro questa confortante realtà di paese si nasconde infatti il disprezzo per ciò che è diverso.

Sebbene le cose siano ben lontane dal cambiare, Jefferson rivendica la sua dignità che va al di là del colore della pelle, mentre Sara Lance riscopre l’importanza di provare dei sentimenti umani come l’amore. E’ proprio incontrando l’infermiera Lindsy Carlisle, una giovane ragazza che si sente costretta a nascondere una parte di sé perché ritenuta inaccettabile, che Sara entra in contatto con quel lato umano che credeva perso per sempre.

Il personaggio di Leonard in ogni caso è quello che ci sta rivelando più sorprese. Partito per la missione più con la prospettiva di facili furti nel passato si ritrova ad essere una delle colonne portanti della squadra, tanto legato ad essa da allontanare il suo compagno di avventure, Mick Rory. Non sappiamo se sia arrivato addirittura ad ucciderlo, non c’è nessun flashback che rimandi alla scena con cui si è conclusa la 1×07, probabilmente Mick è ancora vivo, e chissà, ci potrebbe essere la possibilità che i due si incontrino di nuovo (o si scontrino). In questa puntata Leonard trova il modo di mettere fuori combattimento Jefferson senza doverlo uccidere, sebbene il giovane lo accusasse di aver abbandonato il suo migliore amico.

Anche questa volta Vandal Savage si mostra più astuto di Rip Hunter, riuscendo addirittura ad avvicinarsi a uccidere Kendra, così da rigenerare la sua immortalità. Ray salva Hawkgirl all’ultimo secondo e i due consolidano ancora di più il loro rapporto, capendo che la loro relazione per quanto importante non può arrivare a distoglierli dall’obiettivo principale. Nel finale poi le cose si mettono male per i due e per Sara…

Ma cosa ci aspettiamo dalla serie a venire? L’azione non manca, e nemmeno i momenti comici, la caratterizzazione dei personaggi non ha bisogno di drastici cambiamenti della trama per uscire allo scoperto; sicuramente però vorremmo alcuni chiarimenti sulle storie secondarie: innanzitutto, come accennato sopra, ci piacerebbe sapere cosa è successo a Mick Rory. Altro personaggio la cui storia desta perplessità è Hawkman: è vero infatti che è morto all’inizio dell’avventura ma è strano che i produttori non abbiano ancora sfruttato la maledizione che costringe lo spirito dell’Uomo Falco a reincarnarsi continuamente, per favorirne un rientro in grande stile. Che effettivamente la sua uscita di scena fosse definitiva ai fini della trama principale?

Insomma, ci troviamo di fronte a una serie con ancora tanti assi nella manica che non può non intrigare sia per come è stata costruita sia per il cast eccezionale al suo interno. Quale sarà la prossima destinazione temporale per fermare il tragico futuro che si prospetta per l’umanità?

About Edoardo Fasano

Edoardo Fasano
Studente di matematica e appassionato di serie tv. Continua a sperare che i suoi personaggi preferiti non muoiano, invano. Ascolta un po' di tutto, vede un po' di tutto.

Guarda anche

triple-frontier-recensione-film-copertina

Triple Frontier, recensione del film Netflix di J.C. Chandor con Ben Affleck, Oscar Isaac e Charlie Hunnam

Triple Frontier: La nostra recensione dell’action con un cast stellare ora disponibile in esclusiva su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.