Home / VIDEOGIOCHI / Saints Row IV: Re-Elected – Gat Out Of Hell – Recensione
Gat Out Of Hell 03

Saints Row IV: Re-Elected – Gat Out Of Hell – Recensione

[toggles]

Tecnica

Tecnica

DLC indipendente del capitolo quattro, Gat Out Of Hell è un titolo che si avvale della stessa vena ironica e narrazione delirante dei precedenti capitoli, affidata a personaggi fuori di testa immersi in una trama realmente senza senso. Abbandonata la volgarità spinta del terzo capitolo questa nuova versione prodotta per PS4 e Xbox One si avvale, oltre che del già citato DLC, della presenza dell’intero quarto capitolo completo dei precedenti DLC in versione rimasterizzata e pompata per le nuove generazioni. Sfortunatamente per noi, i buoni propositi di Deep Silver e High Voltage non sono andati completamente a segno e nonostante una pulizia grafica più accentuata, ci troviamo al cospetto di un titolo che soffre di tutti i limiti delle vecchie console. Texture sgranate, densità poligonale di medio livello, animazioni non esaltanti, evidenti problemi di pop-up e aliasing sono solo la punta dell’iceberg di un impianto grafico trapiantato di peso dalla vecchia generazione. Gli unici pregi di rilievo da citare sono gli apprezzabili effetti di luce e la discreta ma comunque imperfetta realizzazione dei protagonisti principali che tuttavia soffrono di animazioni deficitarie per questa generazione.

[/toggles]

[toggles]

Giocabilità

Giocabilità

Sotto il profilo del game play Voltage Software ha deciso ovviamente di mantenere l’intera struttura base del quarto capitolo, arricchita solo per lo spin-off Gat Out Of Hell di nuove abilità demoniache come la capacità di volare, mediante l’uso di ali, e quella di spiccare enormi salti utili per svolazzare tra i tetti della città. Questi nuovi superpoteri integrati nella possibilità free roaming del titolo vi consentiranno di vivere una esperienza molto simile a quella già apprezzata dai giocatori di xbox 360 con il divertentissimo Crackdown.  Nulla di nuovo sotto il sole quindi tuttavia le nuove aggiunte della nuova missione demoniaca vi permetteranno di dare al gioco un approccio del tutto nuovo per la serie. Altra interessante novità inclusa ovviamente solo nello spin-off è quella di poter decidere di giocare la campagna principale o solo le missioni secondarie. In entrambi i casi vi sarà possibile finire il titolo, questo perché mentre nella side quest principale vi sarà comunque richiesto di completare le missioni secondarie, nell’altro approccio al titolo le vostre imprese attireranno le attenzioni del diavolo fino a portarvi al suo cospetto per lo scontro finale.  Le sfide sono più o meno varie e vanno dalle fasi di combattimento a quelle di volo e acrobazia fino ad arrivare a vere e proprie gare di sopravvivenza. Peccato però per un utilizzo della routine delle stesse molto marcato che portano il gioco a soffrire di una ripetitività latente nonostante le molte azioni da portare a termine. Vi sarà infine possibile potenziare il vostro alterego attraverso la raccolta di più di 500 cluster anime dissimilate nell’ambiente di gioco.

[/toggles]

[toggles]

Longevità

Longevità

Numerose missioni, possibilità di giocare il titolo in due modi e  l’inserimento del quarto capitolo completo di DLC della confezione, offrono assolutamente il giusto grado di sfida per ogni giocatore che si rispetti. Una proposta stuzzicante e completa che propone un’ottima dose di longevità ad un prezzo lievemente più basso rispetto alla concorrenza. Malgrado queste premesse purtroppo il titolo soffre di alcune discutibili scelte che ne limitano di molto il potenziale. Tutti i giocatori che hanno già apprezzato il titolo originale sulle vecchie console non avranno molto da scoprire in questa nuova versione se non l’offerta demoniaca del nuovo DLC. Dall’altra parte tutti quelli che non hanno mai giocato un Saint Row avranno sicuramente di che compiacersi sotto il profilo ludico e ironico ma resteranno comunque spiazzati dalla ripetitività del sistema delle missioni, dalla non proprio idilliaca realizzazione tecnica, dall’azione confusionaria e dalla non troppo complicata difficoltà del gioco. Se tutto questo non vi spaventa questa nuova versione aggiornata vi regalerà molte ore di divertimento grazie anche alla modalità cooperativa online. Consiglio spassionato l’avventura denominata “Gat Out Of Hell”, include ben cinque finali differenti ma vi basterà effettuare qualche salvataggio prima dello scontro finale per vederli tutti.

[/toggles]

[toggles]

Online

Online

Il gioco offre la possibilità di vivere l’avventura in compagnia di un amico attraverso la cooperativa online. Sicuramente il modo migliore per godersi il titolo in allegria.

[/toggles]

Commento Finale:

Con una decisione apparentemente discutibile Deep Silver ha deciso di dedicare al DCL del quarto capitolo di Saint Row “Gat Out of Hell“ un ruolo da protagonista attraverso la commercializzazione di un vero spin-off del capitolo principale offerto ai giocatori come un gioco tutto nuovo promosso ad un prezzo non eccessivamente elevato nonostante l’offerta globale del titolo deficitaria. Di altro spessore invece l’offerta realizzata per i possessori di next-generation (PS4 e Xbox One) che vedranno inclusa nella confezione (naturalmente ad un prezzo maggiorato) oltre alla sopracitata espansione, il quarto capitolo completo rimasterizzato per l’occasione con all’interno tutti i suoi DLC precedentemente commercializzati. Una proposta gustosa e ricca che tuttavia non ha goduto di un arricchimento grafico e tecnico utile per essere riacquistato anche da chi ha già giocato il titolo al tempo della sua uscita.

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

the-lonely-hearts-killers-recensione-bluray-copertina

The Lonely Hearts Killers – Recensione del Bluray del film

The Lonely Hearts Killers: Finalmente in Bluray e DVD con Midnight Factory l’ultima esecrabile fatica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.