Home / CULTURAL / Dire fare Brasare – Carlo Cracco presenta il suo libro a Roma
Carlo Cracco evento

Dire fare Brasare – Carlo Cracco presenta il suo libro a Roma

Fin da quando ho appreso la notizia della presentazione presso la libreria Nuova Europa, sita all’ interno del Centro Commerciale i Granai, ho creduto che 40 minuti di anticipo erano un tempo necessario per assicurarmi un buon posto per poter ascoltare al meglio (magari anche seduto) il buon Carlo Cracco. Perfettamente organizzato sono partito da casa carico con il cellulare pronto ad immortalare la giornata e con il contante giusto per acquistare il suo libro. Vai Francesco non ti può fermare nessuno!

Ma proprio quando arrivo sul posto, parcheggio, salgo le scale mobili, guardo e rifletto…

Una folla di persone si estende davanti i miei occhi, tante forse troppe,sicuramente 80 % sono donne. Ragazze con il fidanzato, con volto totalmente disinteressato alla causa, presenti lì per vedere il loro bello. Mamme, di tutti i tipi : alcune con l’iphone in mano pronte a scattarsi la foto col bel Cracco per poi ricevere piogge di like sui social ; altre che sfruttano i bambini (mai come oggi dei veri e propri innocenti) per passare avanti tra la massa. Qui in questa situazione degna di un girone dell’Inferno Dantesco ci sono io. Semplicemente per ascoltarlo, per capire chi è quel duro(all’apparenza) chef e giudice di Masterchef.

Tra le orde di persone accorse alla presentazione ci sono anche i concorrenti romani del celebre programma di SKY Uno : Chiara l’amante dei funghi,  Filippo Cassano, Arianna Contenti accompagnata dal coniuge, l’Avvocato vincitrice della seconda edizione, Carmine e Gabriele che oramai fanno coppia fissa e per finire “il Conte”. Con il Conte “Giuseppe Garozzo Zannini Quirini” è stato molto piacevole scambiare quattro chiacchiere e sin da subito si è dimostrato molto cordiale a dimostrazione di come stia vivendo nel migliore dei modi i famosi 15 minuti di notorietà tanto cari a Andy Warhol.

Torniamo a Carlo.

Mentre da un lato lo spazio si riempiva di persone , dall’altro i lavoratori della libreria ci coinvolgevano per creare un cordone per far spazio alla star del pomeriggio. Insieme agli altri concorrenti del talent culinario, ci compattiamo e blocchiamo orde di fans alle nostre spalle. Di colpo sentiamo urla provenire da fuori e come nel vecchio west tutti , ribadisco tutti, tiriamo fuori i telefonini per sparare quel flash che immortalerà per sempre, nel nostro smartphone, un ricordo dello Chef.

Finalmente è arrivato Carlo Cracco.

L’attesa è stata ripagata. Fin dalle sue prime parole si nota subito come l’uomo Carlo è diverso dal giudice Chef Cracco. Ride spesso, parla come fosse in una comitiva di amici ed è molto molto sereno. Il mio incontro diretto con lui è stato breve ma intenso. Ho capito quanto è consapevole di ciò che ha fatto. Insieme agli altri giudici è entrato prepotentemente nel quotidiano delle persone. Ha reso ”dilettevole” un arte che fino a poco tempo fa apparteneva solo all’ ”utile”. Ha permesso a tutti di poter parlare di cucina, andando ben oltre ciò che le varie Parodi, Clerci e Tessa Gelisio hanno fatto tutte insieme.

”Quando crei una ricetta ti si accende una lampadina e la condividi con i tuoi colleghi”. Nonostante l’immensa esperienza e a dispetto dalla notorietà, Carlo conferma che la condivisione con gli altri e l’umiltà,come nella vita, sono un arma vincente.

Un consiglio per i fans, la prossima volta non dimenticate : ”Zitti tutti , parla Carlo”

About Francesco Salvetti

Laureando in Ingegneria Gestionale presso l'università di Tor Vergata, da sempre appassionato di cinema.

Guarda anche

il-re-recensione-serie-copertina

Il Re – Recensione della nuova serie Sky Original con Luca Zingaretti

Il Re: Disponibile su Sky il primo prison drama italiano, che alza il velo su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.