Home / HOME VIDEO / Belluscone: Una Storia Siciliana – Recensione in Blu-Ray Disc

Belluscone: Una Storia Siciliana – Recensione in Blu-Ray Disc

[toggles]

Video

Video

Un documentario non è il massimo per esaltare l’alta definizione tuttavia nonostante l’elevato utilizzo di differenti fonti video il blu-ray disc di “Belluscone: Una Storia Siciliana”  offre un dettaglio più che discreto e fedele all’opera originale. Qualche lieve problema nelle scene più scure ma il passaggio dal bianco e nero al colore è sempre gestito perfettamente.

[/toggles]

[toggles]

Audio

Audio

Unica la traccia proposta in un 2.0 DTS HD, perfettamente in linea con la versione da sala con una discreta spazialità ed un buon utilizzo del’asse posteriore. Dialoghi e musiche sempre ottimamente dettagliate.

[/toggles]

[toggles]

Contenuti Extra

Contenuti Extra

Di elevato prestigio il comparto extra:

Come lui vede il mondo (17:00): Descrizione del cosiddetto berlusconismo
L’imprevisto (08:00): Racconto del problema audio conseguito durante l’intervista a Dell’Utri
I venti miliardi (08:00): Un breve speciale sui soldi probabilmente investiti da cosa nostra sulle TV commerciali
Noi e le donne (12:00): Il rapporto con il sesso debole
Sei un carabiniere! (04:00): Il rifiuto di cosa nostra sull’arma
Vorrei conoscere Berlusconi (05:00): Video Musicale
Neomelodici (09:00): Speciale sui cantanti del film

[toggles]

[/toggles]
Belluscone: Una Storia Siciliana – Il Film 

Franco Maresco è balzato anni fa agli onori delle cronache, insieme al suo socio di allora Daniele Ciprì, con quell’esperimento televisivo che rispondeva al nome di Cinico Tv. Un insieme di figure grottesche e dissacranti, esaltate da una fotografia in bianco e nero che enfatizzava, attraverso un gioco di ombre degno dei filmati nazisti sui malati mentali negli anni ’40, i particolari più bizzarri ed a volte disturbanti dei soggetti di volta in volta inquadrati.

Passati al cinema i due hanno tirato fuori dei film che, pur non essendo in minima parte apprezzati dal sottoscritto, hanno oggettivamente scritto delle pagine interessanti ed importanti della recente produzione da grande schermo italiana. La coppia è ora scoppiata (momentaneamente?definitivamente? Vallo a sapere, ma anche chissene….) e Franco Maresco ha tirato fuori questo ‘Belluscone-una storia siciliana’, film bizzarro a metà tra il documentario, la fiction e l’escamotage del manoscritto ritrovato stile Umberto Eco ne ‘Il nome della Rosa’.

L’idea è semplice e poco menzognera: Franco Maresco inizia un documentario di stampo giornalistico sul rapporto strettissimo che lega Silvio Berlusconi alla Sicilia. Lo fa intervistando delle figure che sarebbero state perfette per la sua Cinico Tv o per Lo Zio di Brooklyn, su tutti l’impresario di cantanti neo-melodici Ciccio Mira, vero protagonista del docu-film. Un uomo di 70 anni legati ai vecchi codici d’onore della mafia pre-corleonese che porta in giro un bizzarro carrozzone di pseudo  cantanti da sagra paesana difficilmente trasferibili a nord di Capua  ed a tempo perso, lancia saluti ai mafiosi detenuti su alcune reti regionali sicule. Tra gli intervistati c’è un tronfio Marcello Dell’Utri, raffigurato su un trono quasi immerso in una penombra atta a farlo passare come un signorotto avvezzo al comando. Mai visto il fu senatore così loquace ed in vena di confidenze…. Ci sono poi i ragazzi, i cantanti col mito di Berlusconi e di Stefano Bontate, abituati a omaggiare i boss e votare a destra con orgoglio e qualche difficoltà sintattico linguistica di troppo.

Il film ad un tratto si interrompe martoriato dalle difficoltà di produzione e di rapporti col territorio, mentre Franco Maresco scompare. Il critico Tatti Sanguineti lo rincorre per tutta Palermo, cercando di ricomporre i pezzi del puzzle che permetteranno l’uscita della pellicola.

Quel che ne risulta è un racconto palermitano prima che siciliano, una descrizione di quello che è il rapporto del capoluogo isolano con il potere e la gestione del territorio. Un lasciar fare tipicamente meridionale condito dalla disillusione tipica dei siciliani, abituati a vivere su un’isola governata da un ente parallelo che molti si rifiutano anche di nominare. Un trattato antropologico sul siciliano medio e la nascita degli idoli contemporanei che ‘mangiano e fanno mangiare’, grottesco ed amaro al tempo stesso, dove non si riesce bene a capire dove finisca la menzogna e dove inizi la realtà….

Sicuramente ben fatto, caratterizzato dai giochi di luce e dalla fotografia tipica dei lavori di Maresco, attraversato da personaggi a metà tra il Pirandelliano ed il Vanziniano. La memoria, i temi sociali e politici emergono tra le righe, ma costituiscono parte integrante e fondamentale del film, evidenziando come il ricordo delle bombe di 20 anni fa sia ormai sbiadita e lasciata li ad ammuffire malinconicamente in un angolo poco frequentato di Palermo e della Sicilia.

Non amo lo stile grottesco e cinicamente satirico di Franco Maresco (così come non ho mai particolarmente apprezzato i lavori in coppia con Ciprì), lo trovo fastidioso, forzato ed eccessivamente legato alla sua terra, anche se quasi sempre riesce ad evitare di cadere nel provincialismo. Di sicuro un film meritevole nel povero universo di produzioni di quella che un tempo fu la seconda industria italiana e che ora si accontenta di poter guardare un buon documentario in cui si riescono a percepire i tratti distintivi d’un autore che, nel bene e nel male, si distingue dalla massa. Merita una visione.

About Davide Villa

Più di trenta e meno di quaranta. Ama: Il punk Rock, l'as Roma, Tarantino, Maurizio Merli, Stallone, Schwartzy, Indiana Jones, Spielberg, Lenzi, Leone, John Milius e gli action movie. Odia: la juve, le camicie nere, Servillo, Lynch e Lars Von Trier. Film preferiti: Giù la testa, Bastardi senza gloria, Troppo forte, Compagni di scuola, Milano Calibro nove. Doti innate: la modestia, l'eleganza e la sobrietà. Difetti: pochi e di scarsa importanza.

Guarda anche

mustang-novita-dvd-bluray-gennaio-copertina

Mustang – Tutte le novità in DVD e Bluray di Gennaio

Imperdibili arrivi in DVD e Bluray per Mustang Entertainment per il mese di Gennaio tra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.