Home / RECENSIONI / Drammatico / Un lungo viaggio nella notte – il film di Bi Gan disteso tra la notte e il sogno – Recensione

Un lungo viaggio nella notte – il film di Bi Gan disteso tra la notte e il sogno – Recensione

Un lungo viaggio nella notte: A due anni di distanza dalla sua presentazione al Festival di Cannes- Un certain regard arriva nei cinema italiani l’ultimo film del regista cinese Bi Gan.

Luo Hongwu (Jue Huang) torna a Kaili, la sua città natale, da cui era fuggito diversi anni prima, si mette alla ricerca della donna che amava all’epoca e che non ha mai dimenticato, che ha detto di chiamarsi come una famosa attrice.

un-lungo-viaggio-nella-notte-recensione-film-02

Già dal titolo, il film di Bi Gan evoca la materia di cui è fatto: il sogno. I sogni avvengono di notte, la notte i ricordi riaffiorano creando storie e portandoci in luoghi che avevamo dimenticato.

Luo Hongwu ritorna a casa per la morte del padre, e da lì inizia il suo viaggio a ritroso alla ricerca del tempo e dell’amore perduto.

un-lungo-viaggio-nella-notte-recensione-film-02

Cosa funziona in Un lungo viaggio nella notte

I luoghi e i personaggi protagonisti del film sono illuminati in modo da risultare eterei e irreali. Una luce azzurra e rosata è la dominante nella fotografia di Huang Jue, terzo direttore della fotografia impiegato nel film e già collaboratore di Wong Kar Wai. Autore di Hong Kong a cui Bi Gan sembra volersi riferire sia per la ritmica della sua pellicola che per la storia: un romanzo d’amore che probabilmente non avrà fine.

un-lungo-viaggio-nella-notte-recensione-film-03

Un altro autore a cui sembra aver pensato è Jim Jarmusch, il protagonista Luo, così come molti dei personaggi di Jarmusch, vaga per la storia e per Kaili, alla ricerca di qualcosa che alla fine non si sa bene se esista. Come per Jarmusch, il suo protagonista è un potenziale perdente, un emarginato, che ha piena libertà di movimento.

Il film attraversa la notte e il sogno, e l’attraversamento del sogno è sancito dall’ingresso in un cinema diroccato in cui in molti dormono. Da lì inizia la seconda parte del film, un lungo piano sequenza in 3D.

un-lungo-viaggio-nella-notte-recensione-film-04

Perché non guardare Un lungo viaggio verso la notte

Bi Gan asseconda i tempi del suo protagonista, le sue incertezze, i suoi ritorni indietro. I suoi errori. Il film prende i suoi spazi descrittivi per arrivare al sogno partendo dalla realtà e creando una situazione al limite della credibilità. Bisogna lasciarsi andare al sogno.

Un lungo viaggio verso la notte è in sala con Movies Inspired dal 30 Luglio.

Regia: Gan Bi Con: Wei Tang, Sylvia Chang, Meng Li, Jue Huang, Yongzhong Chen, Lee Hong-Chi, Feiyang Luo, Chloe Maayan, Chun-hao Tuan, Yanmin Bi, Lixun Xie Anno: 2018 Durata: 110 min. – Paese: Cina Distribuzione: Movies Inspired

About A V

Avatar

Guarda anche

cursed-recensione-serie-tv-copertina

Cursed – Recensione della serie di Netflix e le differenze rispetto al libro

Cursed: la recensione della serie TV targata Netflix con annessa analisi delle differenze rispetto al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.