Home / TV / Serie TV / The Zoomroom: la prima web-serie ai tempi del Coronavirus

The Zoomroom: la prima web-serie ai tempi del Coronavirus

Ideata e scritta da Ettore Belmondo, The Zoomroom è la prima web-serie realizzata ai tempi del Coronavirus.

Il mondo dell’intrattenimento è quello che per primo ha risentito della quarantena forzata: teatri chiusi, set cinematografici e televisivi bloccati e tutte le maestranze a casa; in tutti i sensi. E ancora oggi non si sa quale sia il destino degli artisti. Quando e come si potrà tornare a fare teatro, cinema e televisione?

The Zoomroom è il tentativo di smart-working laddove sembrava impossibile.

the-zoomroom-web-serie-tempi-coronavirus-01

Come sarebbe stata in Titanic la famosissima scena “Jack, sto volando”, se Jack e Rose avessero mantenuto fra loro un metro di distanza? Oppure, come sarebbe stata quella del vaso di Ghost – Fantasma in video chat? Come si fa a fare cinema o televisione in queste condizioni?

Il giorno successivo al decreto con cui il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dichiara l’intero territorio italiano zona protetta , la società che possiede il portale online generalista “Butterfly Effects” si trova in crisi: non solo salta il progetto del film Cuore di farfalla, a cui
stava lavorando, ma il portale stesso rischia di chiudere. La vicenda segue le relazioni, le preoccupazioni, le discussioni e i progetti di quattordici personaggi coinvolti a vario titolo nelle vicende imprenditoriali di “Butterfly Effects” e che si trovano ad affrontare una crisi alla quale erano totalmente impreparati.

Lo stesso Belmondo – che a Ottobre, inoltre, vedremo su Rai Uno nella serie tv Io ti cercherò con Alessandro Gassman – partecipa anche in qualità di attore ai dieci episodi, della durata oscillante tra i dodici e i quindici minuti ciascuno e rilasciati, di settimana in settimana, il Venerdì su YouTube e Facebook ai seguenti indirizzi:

Youtube

Facebook

The Zoomroom è una produzione collettiva e a budget pressoché pari a zero realizzata da The ZR Woo-Hoo Company.

Tutti gli episodi vengono girati direttamente online, in video chat, sfruttando gli strumenti forniti da Zoom, salvo alcuni casi in cui sono gli attori stessi a girare qualche inquadratura utilizzando il proprio smartphone. Il calendario settimanale è strutturato come una vera e propria produzione: la sceneggiatura di ogni episodio viene distribuita entro la Domenica sera; il Lunedì si tiene una riunione pre-produzione; il Martedì e il Mercoledì si registrano le scene; il Giovedì e parte del Venerdì si monta il materiale (effetti, musiche).

Oltre a Belmondo, costituiscono il cast di The Zoomroom Mario Battisti, Agnese Brighittini (Caro Lucio ti scrivo di Riccardo Marchesini), Federica Cignotti, Stefano D’Ottavio, Tiziano Ferracci (Domina di Claire McCarthy), Lorella Lombardo, Luigi Martini, Livia Massimi, Alberto Mazzaro, Francesca Nobili (la Flora Del Colle di Un posto al sole), Francesco Petit-Bon, Franco Petit-Bon e Francesca Stagnì.

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

distanziati-calvagna-voce-lockdown-copertina

Distanziati: Stefano Calvagna dà voce al lockdown

Il Covid-19 non ferma Stefano Calvagna! Reduce dal suo lungometraggio Baby gang, distribuito nelle sale nell’estate 2019, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.