Home / TV / Serie TV / The Boys 2 – Recensione dei primi tre episodi della serie tv di Amazon Prime Video

The Boys 2 – Recensione dei primi tre episodi della serie tv di Amazon Prime Video

Dopo più di un anno di attesa, ecco arrivare su Amazon Prime Video i primi tre episodi di The Boys 2, la serie tv ideata da Eric Kripke, e basata sul fumetto scritto da Garth Ennis e disegnato da Darick Robertson nel 2006.

Per chi deve ancora guardare la prima stagione (leggi qui la nostra recensione), disponibile sempre su Prime Video dallo scorso 26 luglio 2019, continuiamo di interrompere qui la lettura per evitare spoiler obbligati per introdurre la seconda.

the-boys-2-recensione-serie-tv-02

“La resa dei conti” ci aveva lasciato con il classico colpo di scena capace di mettere in dubbio tutto, o quasi, quanto visto in precedenza.
Billy Butcher (Karl Urban) era divorato dall’odio nei confronti dei Super non tanto per rendere il mondo un posto migliore e più sicuro, ma per pura vendetta: aveva sempre pensato che sua moglie Becca (Shantel VanSanten) si fosse suicidata dopo essere stata violentata da Patriota. Violenza che a quanto pare c’è stata, ma la donna è viva e vegeta, e per di più madre di un bambino… Ryan Patriota!

Un primo incontro con questa nuova famiglia che rimane avvolto nel mistero anche durante i primi tre episodi della seconda stagione, dato che ritroviamo Butcher completamente confuso qualche ora dopo, senza neanche sapere in quale città dell’America si trovi.
Ignari di tutto ciò, dal loro covo segreto Hughie Campbell (Jack Quaid), Latte Materno (Laz Alonzo), Frenchie (Tomer Kapon) e Kimiko (Karen Fukuhara) cercano di smascherare la Vought, la quale continua la sua lotta ai Super-Terroristi con il nuovo presidente Stan Edgar (Giancarlo Esposito) e la nuova Super Stormfront (Aya Cash).

the-boys-2-recensione-serie-tv-04

Il mondo di The Boys 2 è sempre più grigio, perché molti personaggi fin da subito etichettati come assolutamente buoni, o cattivi, sono ancor di più messi in discussione durante questo inizio di stagione.
Patriota (Antony Starr) mostra tutti i segni della violenza subita da piccolo, quando gli è stato iniettato il composto che lo ha reso un Super, e ora soffre per la perdita di Madelyn Stillwell (Elisabeth Shue), nonostante sia stato proprio lui a causarla. A modo suo cerca di redimersi provando a fare il padre con il piccolo Ryan, anche se i suoi modi non sono certo ortodossi, per usare un eufemismo.

Ancor più particolare il cambiamento di Abisso (Chace Crawford) che comincia a rendersi conto che la sua misoginia, per cui ha perso il posto nei Sette, è dovuta soprattutto non solo dalla mancata accettazione del suo aspetto e potere da Super, ma anche dal fatto che il mondo intorno a lui lo vede solo come un mostro deforme, mentre perfino il misterioso e brutale Black Noir (Nathan Mitchell) sembra nascondere al suo interno tanta sofferenza.

Senza possibilità di redenzione sembra invece A-Train (Jessie Usher), che probabilmente diventerà a breve uno dei principali antagonisti della storia, mentre Queen Maeve (Dominique McElligott) può essere colei che scardinerà la Vought dall’interno, molto più di Starlight (Erin Moriarty).

the-boys-2-recensione-serie-tv-03

Una Vought che ora ha, come dicevamo, il comando di Edgar, il personaggio più criptico di questo inizio di seconda stagione. Difficile capire, da non lettori del fumetto, il destino del suo personaggio, mentre ci appare molto più pericolosa Ashley Barrett (Colby Minifie), la nuova vice-presidente della società, lei personaggio molto reale e attuale, dato che parla di inclusività e femminismo non per il desiderio di rendere la società più giusta, ma solo meri motivi di marketing e apparenza.
Dicevamo di A-Train, principale antagonista… ma non l’unico!

Stormfront si presenta inizialmente come una controversa influencer, per poi dimostrarsi come la media dei Super che Butcher aveva mostrato ad Hughie nel corso del primo episodio della prima stagione: esseri superdotati che uccidono più persone innocenti di quante ne salvano, e se la cavano non lasciando testimoni sul campo di battaglia.

Con Aya Cash assistiamo a una delle più ricorrenti operazioni Hollywoodiane degli ultimi tempi, cioè il cambio di sesso del personaggio… ma essendo Stormfront un Super malvagio fino al midollo, il cui nome non a caso condanna l’omonimo movimento di bianchi suprematisti neonazisti americani, scommettiamo che una o più categorie di persone resteranno deluse del fatto che non è stato scelto un maschio bianco etero ad interpretarlo?

the-boys-2-recensione-serie-tv-copertina

L’altra fazione conferma i dubbi e le contraddizioni di personaggi come Billy, Hughie e Frenchie, con le loro rispettive donne che possono cambiare le sorti della loro missione, in meglio o in peggio a seconda dei singoli casi.

Ultimo, ma non ultimo, il ringraziamento al nostro doppiaggio, che sotto l’impeccabile direzione di Eleonora De Angelis vede confermati i protagonisti della prima stagione come Gianfranco Miranda (Patriota), Francesco Bulckaen (Butcher), Flavio Aquilone (Hughie), Veronica Puccio (Starlight), Alex Polidori (A-Train), Virginia Brunetti (Queen Maeve), Luca Mannocci (Abisso), mentre tra le nuove leve abbiamo Alberto Angrisano su Giancarlo Esposito/Stan Edgar, e soprattutto Chiara Gioncardi su Aya Cash/Stormfront, dato che è soprattutto conosciuta per essere stata la voce di Diane Nguyen nella serie animata capolavoro Netflix Bojack Horseman, anche lei un personaggio pratico di social media.

Appuntamento all’11 settembre 2020, quando Amazon Prime rilascerà un episodio a settimana della restante parte della seconda stagione di The Boys 2, come ai vecchi tempi della vera serialità.

The Boys 2 è ora disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video.

Regia: Dan Trachtenberg, Jennifer Phang, Philip Sgriccia, Frederick E.O. Toye Con; Nathan Mitchell, Erin Moriarty, Jessie Usher, Karl Urban, Jennifer Esposito, Jack Quaid, Elisabeth Shue, Colby Minifie, Jess Salgueiro, Brittany Allen, Bruce Novakowski, Laz Alonso, Sarah Camacho, Shaun Benson, Nicola Correia-Damude Anno: 2019 durata 60 min. x episodo Paese: USA Distribuzione: Amazon Prima Video

About Valerio Brandi

Avatar

Guarda anche

volevo-nascondermi-recensione-bluray-copertina

Volevo Nascondermi – Recensione del Bluray del film

Volevo Nascondermi: Disponibile dall’11 novembre il film di Giorgio Diritti con protagonista Elio Germano in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.