Home / RECENSIONI / Fantascienza / TENET – Con Nolan verso il futuro ma con lo sguardo al passato – Recensione – No Spoiler

TENET – Con Nolan verso il futuro ma con lo sguardo al passato – Recensione – No Spoiler

Tenet: Da domani, mercoledì 26 Agosto, finalmente nei cinema italiani l’attesissimo e già chiacchierato film di Christopher Nolan, per molti l’unica ancora di salvezza per gli esercenti cinematografici tristemente in crisi per l’emergenza Covid-19. Sarà realmente così? Al botteghino l’ardua sentenza, ma intanto sveliamo cosa vi dovete aspettare dall’originale e intricato sci-fi d’azione dell’amatissimo regista della trilogia de Il Cavaliere Oscuro.

Ambientato in un prossimo futuro Il Protagonista (John David Washington) dovrà sventare un’imminente guerra di proporzioni apocalittiche che può annullare completamente il genere umano. Armato di una sola parola – Tenet – sarà completamente fagocitato all’interno di un’operazione di massima segretezza, in cui le informazioni sono poche e gli appoggi su cui contare anche meno (Neil – Robert Pattinson).

tenet-recensione- film-05

Una missione di spionaggio internazionale crepuscolare che lo metterà sulle tracce del misterioso oligarca russo Andrei Sator (Kenneth Branagh) e della sua bellissima moglie (Elizabeth Debicki).

tenet-recensione- film-04

Cosa funziona in Tenet

Se vi sono piaciuti e amate alla follia Memento, Inception e Interstellar, senza continuare la lista delle splendide opere di Nolan, siete sicuramente tra gli spettatori che reputano il regista londinese un genio o almeno il vostro interesse per un suo film è proporzionato alla cura maniacale con la quale, il buon Christopher, scompone il suo operato disseminandolo di indizi e enigmi per tutta la sua durata.

tenet-recensione- film-01

Tenet è un intricatissimo sci-fi d’azione in cui futuro, presente e passato, si incontrano e si intrecciano tra loro. Non un vero e proprio viaggio nel tempo ma una Inversione dello stesso.

Quando James Bond incontra Inception

La maggior parte dei film sui viaggi del tempo, almeno i più conosciuti dal pubblico, ci hanno sempre illustrato che il tempo è una dinamica inalterabile senza pagarne le necessarie conseguenze. Con Tenet, Christopher Nolan, rimescola completamente le carte presentandoci qualcosa che può essere completamente governato, sottomesso, oscurato e invertito.

tenet-recensione- film-03

Un film dove il genere di spionaggio classico viene attraversato da più linee temporali, portandolo ad interagire a stretto contatto con la fantascienza. In parole povere ha preso un film di 007 e lo ha mescolato con una narrazione ed evoluzioni degli eventi degne di Inception.

Esperienza cinematografica che onestamente NON deve essere spiegata ma nella quale dovete immergervi con tutti i vostri sensi. Mi raccomando però assolutamente in sala (almeno alla prima visione).

tenet-recensione- film-06

Tecnicamente impeccabile, veniamo catapultati all’interno dell’azione dal primo momento, l’assalto al Teatro dell’Opera ci ha ricordato tantissimo la rapina in banca de “Il Cavaliere Oscuro“. L’uso del sonoro (musica e effetti) è ammaliante e come in tutte le produzioni di Nolan funzionale ad immergere lo spettatore all’interno della scena. Un linguaggio cinematografico sensoriale, non originale come le evoluzioni di Dunkirk ma comunque di grande impatto.

Ottime le scelte del cast dal bravissimo ma ancora poco conosciuto John David Washington all’ormai riabilitato Robert Pattinson, fino alla star britannica Kenneth Branagh e alla bellezza di Elizabeth Debicki. Non possiamo però non menzionare le partecipazioni di: Michael CaineAaron Taylor-JohnsonClémence PoésyHimesh Patel e Yuri Kolokolnikov.

tenet-recensione- film-07

Perché non guardare Tenet

Nonostante tanto amore Christopher Nolan è un regista che divide. Sono molti gli spettatori che non gradiscono il suo cinema non lineare. Molti preferirebbero un approccio classico, in cui dal punto A si passa al B e non necessariamente saltare fino al punto M per poi tornare al punto A. Tuttavia ci sono milioni di registi e prodotti tutti uguali, sopratutto nell’era del digitale con tante produzioni realizzate per dare allo spettatore la tanto bramata tranquillità visiva.

tenet-recensione- film-02

Tenet è un film intricato in cui è facile smarrire alcuni punti della narrazione, sopratutto nell’ultima mezz’ora quando le inversioni del tempo sono numerose. Sicuramente necessità più di una visione per comprendere tutte le sue teorie e i suoi indizi, ma questo non è necessariamente un male.

Viva il cinema longevo fatto di passaggi da capire e momenti da rivivere nel tempo anche invertito. Viva Tenet e se non vi piace TeneTevi il cinema lineare ma lasciateci sognare. 

Tenet è al cinema dal 26 Agosto con Warner Bros. Italia.

Regia: Christopher Nolan Con: John David Washington, Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Aaron Taylor-Johnson, Clémence Poésy, Michael Caine, Kenneth Branagh, Fiona Dourif, Andrew Howard, Wes Chatham, Himesh Patel, Martin Donovan, Anthony Molinari, Jack Cutmore-Scott, Yuri Kolokolnikov, Sean Avery, Mark Krenik, Laurie Shepherd, Denzil Smith Anno: 2020 Durata: 150 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

riadioactive-recensione-bluray-film-copertina

Radioactive – Recensione del Bluray del film con Rosamund Pike

Radioactive: La regista di Persepolis e Pollo alle Prugne, Marjane Satrapi, torna in home video …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.