Home / RECENSIONI / Fantascienza / Little Joe – Manipolazione o illusione? – Recensione

Little Joe – Manipolazione o illusione? – Recensione

Little Joe: Nei cinema dal 20 agosto con Movies Inspired il film di Jessica Hausner con Ben Whishaw e Emily Beecher, che vinse il premio come miglior attrice al Festival di Cannes 2019.

Alice (Emily Beecham), madre single di Joe, un bambino di 10 anni, è una biologa presso un’azienda di fiori di una città europea non specificata. Sta creando in laboratorio un fiore che dà la felicità a chi si prende cura di lui. Per farlo lo ha reso sterile. Ma la natura trova sempre una strada.

little-joe-recensione-film-03

La regista austriaca Jessica Hausner aveva già ipotizzato cosa può fare la mente umana se si convince che qualcosa sia vero. Era in territorio delicato, si parlava di miracoli, in Lourdes. In Little Joe siamo nello stesso territorio, ma lo sviluppo del film ci permette di vedere le due facce della medaglia, e a seconda di come la si guarda il film diventa di fantascienza o una analisi sul comportamento umano.

little-joe-recensione-film-01

Cosa funziona in Little Joe

Il film è perfettamente studiato in ogni aspetto: le luci e i colori pastello, che danno un manto di asetticità al luogo di lavoro di Alice e dei suoi colleghi (tra cui Ben Whishaw nel ruolo di Chris) e che fa spiccare in modo inquietante il deciso color cremisi della corolla della pianta geneticamente modificata. I costumi, realizzati dalla sorella della regista, e le scenografie, che posizionano il film in un periodo di tempo non definito, ma che, dati gli eventi sembra evocare il presente attuale.

In Little Joe si parla di felicità, ma anche della impossibilità di governare la natura e dei rischi che corre l’uomo nel momento in cui va a intervenire su questa. Little Joe è il nome della piccola pianta, che si rifiuta di morire perché sterile.

little-joe-recensione-film-copertina

Perché non guardare Little Joe

Nonostante il film sia caratterizzato da un costante aumento della tensione, questo avviene molto lentamente, non ci sono scene di azione o violenza, molti dei quali avvengono fuori campo. Little Joe si interessa più dei cambiamenti del fiore e di Alice, che sembrano procedere in parallelo verso il finale.

Il film è al cinema dal 20 agosto distribuito da Movies Inspired.

Regia: Jessica Hausner Con: Emily Beecher, Ben Whishaw, Kerry Fox Anno: 2019 Durata: 105 min. Paese: Austria/UK Distribuzione: Movies Inspired

About A V

Avatar

Guarda anche

riadioactive-recensione-bluray-film-copertina

Radioactive – Recensione del Bluray del film con Rosamund Pike

Radioactive: La regista di Persepolis e Pollo alle Prugne, Marjane Satrapi, torna in home video …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.