Home / RECENSIONI / Noir / La Partita – Noir e calcio per l’esordio di Francesco Carnesecchi – Recensione

La Partita – Noir e calcio per l’esordio di Francesco Carnesecchi – Recensione

La Partita mette insieme noir e calcio e un cast interessante. Un buon esordio per un giovane regista.

Una partita di calcio nasconde molte cose. Due scommesse opposte, con interessi diversi, e una scelta definitiva per qualcun’altro.

Come scrive il regista nelle sue note: “La Partita è un film che ci porta dritti nel cuore di Roma e dell’Italia, inquadrandone debolezze e contraddizioni. Il contesto è quello della periferia capitolina. Tra l’erba incolta e i capannoni industriali, in un campo di calcio qualsiasi, due squadre di ragazzini si affrontano in una battaglia senza esclusione di colpi. La passione totalizzante per il calcio è l’angolo attraverso il quale vengono messi in prospettiva tutti i personaggi. A metà strada tra una fede e una droga, il campo da calcio è il luogo attorno a cui si radunano una serie di personaggi tutti, in un modo o nell’altro, dipendenti dal pallone. Perché il calcio non è mai solo un gioco.”

la-partita-recensione-film-01

Cosa funziona in La Partita

Il calcio è una delle pietre fondanti della cultura italiana. Per questo veniamo conosciuti ovunque. Carnesecchi costruisce un noir con flashback e rivelazioni attorno allo sport più amato dagli italiani, in una periferia romana che si rivela più complicata delle apparenze. Alla prova in ruoli diversi dal solito i due attori Alberto Di Stasio, un presidente che cerca di salvare in ogni modo la sua squadra e Francesco Pannofino, un appassionato allenatore, che fa il suo lavoro come se si trattasse di una squadra di serie A. In un ruolo interessante e con una doppia faccia è Giorgio Colangeli, che dà il meglio come paninaro e boss delle scommesse.

la-partita-recensione-film-02

Perché non guardare La Partita

Il film spiega tutto, anche troppo. I dialoghi superano l’azione e la storia ha difficoltà a partire. Ci sono alcuni momenti interessanti, come il discorso nello spogliatoio che ricorda Any Given Sunday o la rissa alla comunione e alcune scene prettamente noir rivelano un talento per questo genere e fanno ben sperare per il futuro.

La Partita è in sala dal 27 febbraio, distribuito da Zenit Distribution.

Regia: Francesco Carnesecchi Con: Francesco Pannofino, Alberto Di Stasio, Giorgio Colangeli, Lidia Vitale, Gabriele Fiore Anno: 2020 Durata: 94 min. Paese: Italia Distribuzione: Zenit Distribution

About A V

Avatar

Guarda anche

volevo-nascondermi-recensione-bluray-copertina

Volevo Nascondermi – Recensione del Bluray del film

Volevo Nascondermi: Disponibile dall’11 novembre il film di Giorgio Diritti con protagonista Elio Germano in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.