Home / RECENSIONI / Drammatico / La Candidata Ideale – L’onda lunga del maschilismo nell’Arabia Saudita moderna – Recensione

La Candidata Ideale – L’onda lunga del maschilismo nell’Arabia Saudita moderna – Recensione

La Candidata Ideale: Già familiare con i riflettori della mostra del cinema di Venezia che ha ospitato nel 2012 il suo La bicicletta verde, Haifaa Al Mansour, prosegue la sua riflessione della dimensione femminile nel mondo saudita portando nella sale italiane il grido di emancipazione delle donne saudite alla ricerca del loro posto nel mondo.

Myriam (Mila Al Zahrani) è una dottoressa appassionata e coscienziosa di un ospedale di periferia di Riad in Arabia Saudita. La giovane dottoressa è motivata a crescere professionalmente e a rendere migliori le condizioni del suo ospedale che è difficile da raggiungere nonostante venga costantemente osteggiata da pazienti e colleghi per il solo fatto di essere una donna.

la-candidata-ideale-recensione-film-03

Nel tentativo di partecipare ad un congresso a Dubai, viene purtroppo fermata all’aeroporto perché il permesso a viaggiare risulta scaduto. Per una serie di eventi fortuiti per riuscire a partire per il congresso si iscrive alle elezioni comunali alle quali deciderà poi di partecipare realmente fra mille difficoltà.

la-candidata-ideale-recensione-film-02

Cosa funziona in La Candidata Ideale

In pieno conflitto fra un passato oppressivo ed un futuro di modernità l’Arabia Saudita è ben rappresentata nella cinematografia di Haifaa Al Mansour che con sguardo discreto, guarda alle difficoltà delle sue compatriote nel percorrere la lunga strada verso l’emancipazione che dalla sua opera precedente segnano molti passi avanti, quali ad esempio guidare o viaggiare senza un uomo a loro fianco, ma che inevitabilmente ne ha ancora molti da fare.

la-candidata-ideale-recensione-film-01

Perché non guardare La Candidata Ideale

Una interpretazione caratterizzata in alcuni casi da poco pathos e forse da molta inesperienza, penalizzano questa pellicola che molto ha da offrire nel ritratto di uno dei paesi arabi più interessanti e contraddittori.

La Candidata Ideale rappresenta la pellicola adatta a chi è amante del cinema di impegno sociale, in un contesto ancora poco battuto come quello delle rivendicazioni femminili nei paesi arabi.

La Candidata Ideale è al cinema dal 3 settembre con Academy Two.

Regia: Haifaa Al-Mansour Con: Mila Al Zahrani, Dae Al Hilali, Khalid Abdulraheem, Shafi Alharthy, Nora Al Awadh, Tareq Al Khaldi, Khadeeja Mua’th, Rakan Abdulhaman, Nojoud Ahmed Anno: 2019 Durata: 101 min. Paese: Arabia Saudita Distribuzione: Academy Two

About Eleonora Freso

Eleonora Freso

Guarda anche

gemini-man-prime-impressioni-copertina

Gemini Man – Le nostre prime impressioni del nuovo film con Will Smith

Preceduto da un abbondante e “brandizzato” buffet di dolci e stuzzichini salati, mercoledì 11 settembre …

mafia-definitive-edition-finalmente-disponibile-copertina

MAFIA: Definitive Edition – Finalmente Disponibile su Console e PC

Rivivi l’avvincente saga criminale di Mafia, ricostruito da zero per PlayStation 4, Xbox One, e PC, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.