kill-zone-paradox-recensione-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / Kill Zone – Paradox – Recensione del Bluray del film di Wilson Yip

Kill Zone – Paradox – Recensione del Bluray del film di Wilson Yip

Kill Zone – Paradox: Il regista della saga di IP Man, torna alla regia del terzo capitolo della trilogia di Kill Zone dopo un secondo capitolo che lo ha visto coinvolto solo in veste di produttore. Disponibile dal 5 Agosto in DVD e in edizione COMBO (Bluray+DVD) grazie alla distribuzione di Eagle Pictures.

Lee Chung Chi (Louis Koo) è un duro poliziotto vecchio stile di Hong Kong ma anche un padre vedovo molto affettuoso e iperprotettivo con sua figlia, Lee Wing Chi (Hanna Chan). Dopo aver negato all’amata figlia minorenne di sposarsi e avere un figlio, Lee, viene sconvolto dalla notizia della scomparsa della stessa in Thailandia. Giunto nella città di Pattaya, Lee, si mette subito alla disperata ricerca di sua figlia e trova la collaborazione dal detective cinese locale Chui Kit (Wu Yue) e del suo collega thailandese Tak (Tony Jaa). Cosa si nasconde dietro la scomparsa della ragazza? Per scoprirlo dovranno cercare di sgominare una banda criminale legata al traffico clandestino di organi.

kill-zone-paradox-recensione-bluray-03

Il talentuoso ed esplosivo regista Wilson Yip, torna in home video con il terzo esplosivo capitolo, di una trilogia iniziata nel 2005 con protagonista Donnie Yen, affidato alle evoluzioni acrobatiche di Louis Koo, Wu Yue, Tony Jaa e altri straordinari protagonisti del cinema action orientale. 

Con la  regia d’azione affidata al leggendario Sammo Hung, Kill Zone – Paradox, mette in scena delle coreografie del pugno strepitose che vengono accompagnate da una discreta trama che, oltre all’intreccio investigativo, impone un finale duro e un buon tessuto psicologico, emotivo e morale.  

kill-zone-paradox-recensione-bluray-01

Distribuita da Eagle Pictures e prodotta da Blue Swan Entertainment, l’edizione Combo di Kill Zone – Paradox, custodisce al suo interno sia il film in Bluray che in DVD.

Visivamente parlando Blue Swan Entertainment, ci presenta un quadro video nel perfetto formato cinematografico in 2.35: 1, codificato in AVC e con un bitrate costantemente ancorato sopra i 20Mbps. Girato in digitale il film regala sui nostri schermi domestici delle immagini sempre piacevolmente dettagliate e definite. Qualche leggera presenza di banding nelle scene in cui la luce cambia d’intensità ma nulla di preoccupante. La visione del film resta sempre piacevole.

kill-zone-paradox-recensione-bluray-02

Sul versante audio troviamo due tracce in 5.1 DTS HD Master Audio, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale. Entrambe le codifiche risultano apprezzabili, pulite e bilanciate. Consigliamo la visione in originale.  

Brutte notizie dal fronte extra con zero contributi di approfondimento. Nella confezione però è presente anche il DVD del film. 

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

vertical-conquests-recensione-film-copertina

Vertical Conquests – La nuova generazione di street artist – Una finestra sul mondo ancora poco conosciuto della Street Art – Recensione

Vertical Conquests – La nuova generazione di street artist: Rosa Chiara Scaglione realizza un documentario fresco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.