Home / RECENSIONI / Drammatico / Kajillionaire – La truffa è di famiglia! – Miranda July mette in scena i rapporti familiari – Recensione

Kajillionaire – La truffa è di famiglia! – Miranda July mette in scena i rapporti familiari – Recensione

KajKajillionaire – La truffa è di famiglia!: Presentato alla Festa del cinema di Roma 2020, il nuovo film di Miranda July che ha vinto la sezione indipendente Alice nella città.

I due truffatori, Theresa (Debra Winger) e Robert (Richard Jenkins), hanno passato 26 anni della loro vita a insegnare all’unica figlia, Old Dolio (Evan Rachel Wood), le basi del raggiro, dell’imbroglio e del furto a tutti i costi. Nel corso di una truffa, ai limiti della disperazione, seducono una sconosciuta (Gina Rodriguez) che si unirà alla loro famiglia, senza sapere che stravolgerà il loro intero universo.

kajillionaire-recensione-film-03

La famiglia naturale non si sceglie, e per un figlio o una figlia, la base per la vita viene da lì. Se la base è fallata, tutto si complica.

Old Dolio in Kajillionaire non ha mai conosciuto l’affetto, la tenerezza, e neanche un nome adatto alla sua personalità. Non è abituata a gesti di gentilezza privi di secondi fini, o semplicemente di gesti privi di secondi fini. E’ come se venisse da un altro pianeta fino all’incontro con Melanie, di cui conosciamo il rapporto con la madre solo dalle telefonate, ma già questo basta per far capire che la sua situazione è opposta.

kajillionaire-recensione-film-02

Cosa funziona in Kajillionaire – La truffa è di famiglia!

Con il tono della commedia e il ritmo dell’heist movie, Kajillionaire racconta anche la storia di due genitori poco adatti al ruolo e delle conseguenze che questo ha avuto sulla loro unica figlia. Non c’è un momento in cui la ragazza possa abbassare la guardia, è sempre sull’orlo dell’essere truffata, fino a quando non capirà che l’unico modo per non esserlo risiede nel lasciare andare, e andare avanti.

kajillionaire-recensione-film-01

Perché non vedere Kajillionaire – La truffa è di famiglia!

Miranda July, filmmaker e artista visiva, ci ha abituato a delle storie originali con personaggi al limite del disagio e della comprensione. Anche questo è il caso: il trio di personaggi principali si muove in situazioni surreali con fare naturale (il merito è anche del cast) è quindi a volte complicato anche se non impossibile mettersi nei loro panni.

Il film sarebbe dovuto uscire in sala dal 19 novembre. E’ stato premiato come miglior film ad Alice nella città, sezione indipendente della Festa del cinema di Roma 2020.

Regia: Miranda July Con: Evan Rachel Wood, Debra Winger, Richard Jenkins, Gina Rodriguez Durata: 104 min. Paese: USA Distribuzione: Universal Pictures

About A V

Avatar

Guarda anche

volevo-nascondermi-recensione-bluray-copertina

Volevo Nascondermi – Recensione del Bluray del film

Volevo Nascondermi: Disponibile dall’11 novembre il film di Giorgio Diritti con protagonista Elio Germano in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.