Home / RECENSIONI / Drammatico / I Miserabili – L’esordio di Ladj Ly premiato a Cannes ora su Miocinema.it – Recensione

I Miserabili – L’esordio di Ladj Ly premiato a Cannes ora su Miocinema.it – Recensione

La nuova piattaforma miocinema.it pensata anche per sostenere gli esercenti, a cui va il 40% dei noleggi, parte con la prima visione de I Miserabili!

Montfermeil – Les Bosquets è una delle banlieus che salirono alle cronache per le sommosse nel 2005. Ci vivono prevalentemente immigrati, ora molti di seconda generazione, di fasce popolari o indigenti. Le ronde della polizia sono costanti e a volte il limite tra legale e illegale è minimo. Un furto scardinerà gli equilibri delle comunità che vivono nel quartiere.

i-miserabili-recensione-film-02

Cosa funziona in I Miserabili

In questo incredibile film di esordio di Ladj Ly c’è un po’ tutto, azione, periferie, commento sociale, documentario. Il regista, cresciuto nel quartiere dove è ambientato il film, e sul quale ha realizzato un documentario durante gli scontri del 2005 intitolato 365 jours à Clichy-Montfermeil conosce molto bene la realtà di cui parla e attinge a piene mani da queste.

Nel quartiere tutto avviene come se fosse un mondo a se stante con le sue regole ed equilibri. Il Sindaco è in realtà colui che gestisce i posti al mercato da cui ricava un guadagno, e che governa i rapporti con la polizia. Il sindaco è solo il rappresentante di una delle tre bande che si spartiscono affari e territorio. I tre poliziotti rappresentano tre stati d’animo: la rabbia cieca, incarnata dal poliziotto violento che non vede altro modo di interagire se non ai limiti dell’abuso di potere, il poliziotto che ha le stesse origini degli abitanti del quartiere e il poliziotto appena arrivato, convinto che ci sia un altro modo per gestire una polveriera come quella.

i-miserabili-recensione-film-01

Attorno a queste due situazioni gravitano i bambini e gli adolescenti, che si muovono come un’unica persona quando uno di loro viene colpito. Testimoni involontari di una realtà nella quale si ritrovano a vivere, ma che non accettano passivamente.

i-miserabili-recensione-film-03

Perché non guardare I Miserabili

Vincitore del premio miglior Regia al Festival di Cannes 2019, il problema del film di Ladj Ly sarà l’impossibilità, per il momento, di essere visto in sala. Il film infatti è disponibile da oggi 18 maggio sulla piattaforma miocinema.it, e su SkyPrimafila Premiere, creata per sostenere anche gli esercenti dei cinema, a cui viene destinato il 40% dei noleggi.

E’ un peccato non vederla al cinema perché la sequenza finale raggiunge un picco di dramma e di azione da regista esperto. Una realtà fatta di sguardi, di droni che vedono troppo e social network che svelano gli intrighi.

I Miserabili è distribuito da Lucky Red dal 18 Maggio sulle piattaforme di MioCinema.it e SkyPrimafila Premiere.

Regia: Ladj Ly Con: Damien Bonnard, Alexis Manenti, Djebril Zonga Paese: Francia Durata: 102 minuti Distribuzione: Lucky Red

About A V

Avatar

Guarda anche

sorry-we-missed-you-recensione-film-01

Sorry We Missed You – In DVD e Bluray il film di Ken Loach

I contenuti extra includono il Making of e lo speciale incontro di Ken Loach con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.