Home / RECENSIONI / Drammatico / Favolacce – Sulle piattaforme digitali il film dei fratelli D’Innocenzo premiato alla Berlinale – Recensione

Favolacce – Sulle piattaforme digitali il film dei fratelli D’Innocenzo premiato alla Berlinale – Recensione

Favolacce: Come ormai è consuetudine, è disponibile dall’11 maggio in noleggio, direttamente sulle maggiori piattaforme digitali, il secondo film dei gemelli D’Innocenzo, premiato con l’Orso d’argento alla Berlinale 2020

L’ultimo premio ad un film italiano ad essere assegnato dopo una proiezione pubblica, potrebbe essere già ricordato così Favolacce. La Berlinale 2020 è infatti stato l’ultimo Festival prima della pandemia causata dal Coronavirus, che ha imposto, nel giro di pochi mesi, radicali cambiamenti alle nostre vite e alla fruizione della cultura.

favolacce-recensione-film-03

Il secondo film dei fratelli D’Innocenzo, che segue la storia dura raccontata in La terra dell’abbastanza, è ambientato in una periferia residenziale di Roma, la voce narrante è di Max Tortora, che legge un diario forse vero, forse inventato.

“I fatti narrati si ispirano ad una storia vera, che non era molto ispirata”.

Questo è l’incipit del racconto che mette insieme le vite di tre famiglie e di una ragazza incinta, ma soprattutto è il racconto di bambini che osservano, resistono e tentano di sopravvivere alle insicurezze degli adulti.

favolacce-recensione-film-01

Cosa funziona in Favolacce

Il film racconta una situazione iperrealistica, gonfiata come la piscina low-cost che appare a metà film. Ci sono delle persone che per varie ragioni vivono nello stesso ambiente, costretti alle stesse routine quotidiane (il lavoro, il non lavoro, la scuola), gli stessi stress, le imponenti pulsioni date dall’adolescenza imminente che a un certo punto esplodono.

Vige lo stato di crisi e ognuno reagisce come può. Sono storie che ognuno può riconoscere, ma che sono difficili da accettare, come gli uomini che non hanno coraggio, che sfogano sui figli le loro inadeguatezze e insicurezze, e che rifiutano la responsabilità.

Gli adulti di questo film sono più infantili dei bambini, e questi ultimi sono valvola di sfogo o terreno di sperimentazione. Guardati con orgoglio e subito dopo con rabbia, mai con la consapevolezza che saranno degli adulti in futuro, e che il loro futuro dipende dagli adulti di oggi.

favolacce-recensione-film-02

Perché non guardare Favolacce

Il reale drammatico che presenta il film non è cosa nuova nella narrazione di Fabio e Damiano D’Innocenzo. Basta ricordare il finale stesso del loro precedente La terra dell’abbastanza, ma questo reale ha il grande pregio di spostare l’ottica su dei protagonisti alternativi dal solito, che con le loro azioni espongono le idiosincrasie della cosiddetta normalità.

Favolacce è disponibile a noleggio sulle maggiori principali piattaforme digitali come Chili, Infinity e Sky Primafila Premiere.

Regia: Damiano e Fabio D’Innocenzo Con: Elio Germano, Barbara Chichiarelli, Lino Musella, Max Tortora (voce) Durata: 98 minuti Paese: Italia Distribuzione: Vision Distribution

About A V

Avatar

Guarda anche

infinity--cinema-casa-copertina

Infinity – Porta il cinema direttamente a casa tua

Tra i nuovi film disponibili a noleggio, la commedia La Sfida della Mogli, D.N.A. – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.