Home / RECENSIONI / Animazione / Arctic – Un’avventura glaciale – Quando la tematica ambientalista incontra il racconto di formazione

Arctic – Un’avventura glaciale – Quando la tematica ambientalista incontra il racconto di formazione

Arctic – Un’avventura glaciale: Aaron Woodley realizza un piacevole film di animazione capace di ricordare al pubblico l’importanza di salvaguardare il pianeta. 

In un piccolo villaggio del Circolo Polare, Speedy sogna di diventare un “top dog”, uno degli eroici cani da slitta che consegnano beni di prima necessità agli abitanti del villaggio. Lui però è solo una volpe dal manto bianco e secondo Magda, il severo capo dell’ABDS (Arctic Blast Delivery Service), non è adatto a ricoprire questo ruolo. Un giorno Speedy per consegnare un pacco di Jade, la volpina rossa di cui è segretamente innamorato, ruba una slitta dell’ABDS e si dirige verso un lontano rifugio che scoprirà essere il laboratorio di Otto, un malvagio tricheco con un piano per sciogliere il circolo polare artico.

arctic-avventura-glaciale-recensione-film-02

Cosa funziona in Arctic – Un’avventura glaciale. 

Il film di animazione di Aaron Woodley, unendo la tematica ambientalista con la trama di formazione, sensibilizza il pubblico e mette in risalto che anche i più giovani, come dimostra il movimento studentesco lanciato da Greta Thunberg, possono fare grandi cose per il nostro pianeta. 

arctic-avventura-glaciale-recensione-film-03

Ma Arctic – Un’avventura glaciale oltre a far riflettere riesce anche a divertire mostrando la ridente cittadina di Taigasville popolata da una serie di personaggi sopra le righe che ricordano i protagonisti dei film di animazione di Wes Anderson.  Gli adorabili e spietati pulcinella di mare, 

I teorici della cospirazione Bertha e Leopold e i simpatici castori che parlano solo in spagnolo sono solo alcuni degli esilaranti personaggi che popolano l’universo di Arctic – Un’avventura glaciale. 

arctic-avventura-glaciale-recensione-film-03

Perché non guardare Arctic- un’avventura glaciale

La trama del film però non riserva grandi sorprese e dopo un’affascinante partenza, in cui vengono presentati i personaggi e l’enigma dei pacchi spediti al malvagio Otto, finisce per sciorinare una serie di risvolti prevedibili, perdendo anche l’occasione di sviluppare molte delle intriganti situazioni seminate nel primo atto, come la vicenda di Bertha e Leopold.

Nonostante ciò Arctic – Un’avventura glaciale resta un film piacevole che riesce ad affrontare con leggerezza il problema dello scioglimento della calotta polare, ricordando al pubblico l’importanza di salvaguardare il nostro pianeta. 

Regia: Aaron Woodley Con: Ambra Angiolini, Stefano De Martino, Stefano Fresi, Vinicio Marchioni, James Franco, Alec Baldwin, Anjelica Huston, Omar Sy, John Cleese, Heidi Klum, Jeremy Renner, Laurie Holden, Michael Madsen, Nina Senicar, Jason Deline Anno: 2019 Durata: 92 min. Paese: Canada Distribuzione: Notorious Pictures

About Cristina Ceccarelli

Avatar

Guarda anche

volevo-nascondermi-recensione-bluray-copertina

Volevo Nascondermi – Recensione del Bluray del film

Volevo Nascondermi: Disponibile dall’11 novembre il film di Giorgio Diritti con protagonista Elio Germano in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.