Home / TV / Serie TV / You 2 – Recensione della Seconda stagione del Dexter 2.0 di Netflix

You 2 – Recensione della Seconda stagione del Dexter 2.0 di Netflix

Fra i regali di natale di Netflix troviamo You 2, la seconda stagione della serie sullo stalker più amato di sempre della TV via streaming.

Joe Goldberg (Penn Badgley), diventato per la seconda stagione Will Bettelhim, è scappato dalla New York polverosa della sua libreria di libri preziosi, e dal suo passato da stalker, per volare dall’altra parte dell’America nella città degli Angeli per ricominciare una nuova esistenza con una identità nuova di zecca. Come è noto però il lupo perde il pelo ma non il vizio, Will non potrà quindi non cadere nuovamente preda dei suoi demoni, trovando nuove vittime da imprigionare e da controllare con il suo soffocante amore.

you-2-recensione-serie-03

Citando esplicitamente in questa seconda stagione il vigilante sociopatico più amato di sempre, Dexter, Will finisce per sfogare i suoi istinti distruttivi contro gli individui più spregevoli di una Los Angeles più superficiale che mai, tra sogni hollywoodiani infranti, abusi sessuali e giovani ricchi ed annoiati.

Joe racconta la prima stagione di YOU

Più impegnata socialmente ed approfondita della prima, la seconda stagione di You 2, prosegue con la narrazione della versione malata dell’amore di Joe, interpretato dal sempre più popolare Penn Badgley. Si abbandona in parte l’attenzione sui pericoli della sovraesposizione da social media ed si esaminano più profondamente le dinamiche familiari che hanno creato le deviazioni della sua psiche che lo hanno portato ad essere l’affascinante erotomane osannato dalle spettatrici di tutto il mondo.

you-2-recensione-serie-01

Il rischio per la seconda stagione, esattamente come per la prima, è quello di rendere adorabile e romantica la figura di narcisista covert da manuale di Joe, che passa in scioltezza dal love bombing all’isolamento della sua vittima, che si erge addirittura ad eroe diventando un paladino del movimento #MeToo nella mecca del cinema hollywoodiano patria del culto dell’immagine tanto quanto dello sfruttamento sessuale. La ricerca di redenzione di Will prosegue in un processo di umanizzazione funzionale dal punto di vista narrativo, meno da quello pedagogico. Non sia mai che qualche giovane fanciulla si innamori di qualche affascinante manipolatore simile al buon Will scambiando un atteggiamento manipolatorio per romanticismo.

You 2 è disponibile su Netflix dal 26 dicembre.

Regia: Regia di Marcos Siega, Silver Tree, Lee Toland Krieger, Marta Cunningham Con: Penn Badgley, Elizabeth Lail, Jenna Ortega, Ambyr Childers, Victoria Pedretti, James Scully, Carmela Zumbado Anno: 2019 Durata: 42-50 min. per Episodio Paese: USA Distribuzione: Netfilx

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

lontano-lontano-recensione-film-01

Lontano lontano – Gianni, gli amici e il sogno di una vita migliore – Recensione

Lontano lontano dalla stucchevole narrazione della Roma patinata a cui cedono tanti autori contemporanei, Gianni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.