Home / RECENSIONI / Animazione / The Lego Movie 2: Una nuova avventura, ancora più colorata e musicalmente trascinante del suo predecessore

The Lego Movie 2: Una nuova avventura, ancora più colorata e musicalmente trascinante del suo predecessore

The Lego Movie 2: Una nuova avventura: Le avventure dei mattoncini colorati tornano al cinema dopo il sorprendente successo del primo capitolo, un “meraviglioso” esempio di tecnica e citazionismo al servizio della narrazione. Saranno stati capaci di replicare la formula?

Il felice universo dei LEGO viene invaso dai Duplo, strani alieni formati da mattoni 8 volte più grandi dei normali mattoncini che animano l’universo conosciuto. Dopo 5 anni dall’invasione, il mondo è ridotto in uno stato post-apocalittico alla Mad Max in cui gli abitanti hanno perso il sorriso e lottano per sopravvivere giorno dopo giorno. Tutti tranne il sempre positivo Emmet, che continua a vivere la sua vita felicemente e con la speranza di un mondo migliore. Quando però giunge in città una misteriosa astronave aliena, guidata dal Generale Sconquasso, che rapisce la sua compagna Lucy, Batman e altri amici per condurli al cospetto della perfida regina Wello Ke-Wuoglio, Emmet, sarà costretto a viaggiare oltre i confini dell’universo per salvare i suoi amici e l’intero mondo dei LEGO.

the-lego-movie-2-recensione-film-03

Cosa funziona in The Lego Movie 2: Una nuova avventura

Formula che vince non si cambia e proprio come i famosi mattoncini LEGO e i rispettivi videogame di TT Games, alla Warner Bros. Pictures hanno pensato di mantenere invariata la struttura del film precedente malgrado il passaggio di testimone alla regia e sceneggiatura del film. Nonostante la perdita dei geniali Phil Lord e Christopher MillerPiovono polpette e 21 / 22 Jump StreetThe Lego Movie 2: Una nuova avventura, rispetta per buona parte quanto realizzato in passato cercando di sopperire all’originalità creativa dell’esordio con una sovrabbondanza di citazioni, ampliamento dei brani all’interno del film e una tematica di fondo riuscita e convincente.

the-lego-movie-2-recensione-film-02

Questi erano gli ingredienti principali che abbiamo apprezzato nell’esordio del brand e che troviamo ancora oggi riproposti con maggior vigore e con fin troppa ripetitività. Basato sul tema dell’importanza di cooperare e costruire insieme, ben delineato e approfondito, e con metafore sull’accettazione di se stessi e dei propri limiti, The Lego Movie 2: Una nuova avventura, è un film divertentissimo che senza inventare nulla offre un divertimento spigliato per tutta la famiglia.

the-lego-movie-2-recensione-film-01

Perché non guardare The Lego Movie 2: Una nuova avventura

Forgiato sulle stesse basi che hanno contraddistinto il successo del suo predecessore, il film ha tanto carattere ma poca personalità. Le intuizioni e citazioni geniali non mancano così come le canzoni trascinanti, “La Canzone che ti resta in testaRESTA veramente in testa, ma The Lego Movie 2: Una nuova avventura, soffre in parte di una sovrabbondanza di situazioni e ripetizioni che nonostante l’ottimo intrattenimento possono causare qualche sbadiglio negli spettatori più smaliziati. Per molto tempo in bilico lungo la linea dell’autocompiacimento convince con riserva ma conquisterà i vostri figli.

The Lego Movie 2: Una nuova avventura è in sala dal 21 febbraio con Warner Bros. Italia

Regia: Mike Mitchell, Trisha Gum Con: Chris Pratt, Elizabeth Banks, Will Arnett, Nick Offerman, Alison Brie, Charlie Day, Tiffany Haddish, Stephanie Beatriz, Arturo Castro, Claudio Santamaria Anno: 2019 Durata: 106 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

vizio-della-speranza-recensione-film-copertina

Il Vizio della Speranza – Recensione del DVD del film di Edoardo De Angelis con Pina Turco

Il Vizio della Speranza: Dopo il successo di critica e pubblico alla Festa del Cinema …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.