Home / RECENSIONI / Azione / Rambo: Last Blood – Quando Stallone incontra Jason Voorhees

Rambo: Last Blood – Quando Stallone incontra Jason Voorhees

Undici anni dopo il quarto capitolo, il celebre personaggio di Stallone torna sulle scene per un ultima ballata di vendetta e morte. Tra azione, sangue e trovate sceniche il divertimento non manca.

In Rambo: Last Blood sono passati esattamente 11 anni dai fatti accaduti in Birmania e ritroviamo il veterano John Rambo (Sylvester Stallone) in Arizona alle prese con l’allevamento di cavalli ereditato dal padre. Lo gestisce con la sua vecchia e cara amica Maria Beltran (Adriana Barraz) che aiuta amorevolmente anche nella crescita di sua nipote Gabrielle (Yvette Monreal), alla quale vuole bene come se fosse sua figlia. Un giorno Gabrielle gli rivela il suo progetto di partire per il Messico con l’intento di incontrare il padre che l’ha abbandonata. Nonostante le riluttanze di Rambo e di sua nonna Maria, la ragazza decide di partire comunque con tanti sogni nello zaino ma non farà più ritorno. Deciso a riprendersi la sua piccola Gabrielle, costi quel che costi, John Rambo, si reca in Messico sulle sue tracce ma nulla sarà più come prima…

rambo-last-blood-recensione-film-03

Cosa funziona in Rambo: Last Blood

Sangue, esplosioni e ogni trovata possibile, anche per decapitare un arto alla gente, sono alla base di un prodotto spassoso che impone il nostro Rambo in un film a metà strada tra un Western crepuscolare, tipo il meraviglioso Logan, e un horror slasher alla Venerdì 13 ma con un pizzico di Predator ma alla Walker Texas Ranger. Da un punto di vista puramente narrativo il nuovo capitolo della saga presenta una scrittura semplice nella quale impone la canonica sfida di vendetta al nostro amato John.

rambo-last-blood-recensione-film-01

La differenza principale con il passato risiede nel fallimento, John, mostra tutti i limiti dei suoi anni e dei suoi demoni. Vive sotto l’influsso di psicofarmaci, non è più l’uomo pronto all’azione ma un anziano che vorrebbe godersi il tempo che gli resta. Ovviamente nasconde dentro di sé ancora tutta la rabbia e la determinazione di un tempo ma in questo nuovo capitolo fallisce più volte. Promossa anche la svolta emozionale, anche con il colpo di scena che non ti aspetti, e il nostro Rambo finalmente pronto e cosciente ad accettare le conseguenze della vita. Finale alla Mortal Kombat con tanto di Fatality da antologia dei film rambeschi.

rambo-last-blood-recensione-film-02

Perché non guardare Rambo: Last Blood

La scrittura semplicistica è alla base di un film che è chiaramente un pretesto per salutare una volta per tutte, si spera, il personaggio di Rambo. Nel gennaio del 2016 interpellato sulla possibilità di un quinto capitolo lo stesso Stallone aveva comunicato al mondo: “Il cuore mi dice di sì, ma il corpo no. Mi vengono in mente i lottatori che ritornano per un ultimo round e vengono messi al tappeto. Non c’è più niente da raccontare; se non possiamo fare niente di meglio dell’ultimo, perché farlo?“. Alla fine si è trovato il modo di scrivere e mettere in scena quest’ultima avventura del nostro amico John. Il risultato è quello di un onesto e divertente film di genere. Un ravenge movie di salda fattura, ben calibrato e esagerato. Un film modesto nelle soluzioni narrative che tuttavia trova il suo pregio nei suoi limiti: la vendetta del sangue.

Rambo – Last Blood è in sala dal 26 settembre con Notorious Pictures.

Regia: Adrian Grunberg Con: Sylvester Stallone, Paz Vega, Sergio Peris-Mencheta, Adriana Barraza, Yvette Monreal, Óscar Jaenada, Louis Mandylor, Joaquín Cosio, Sheila Shah, Jessica Madsen, Nick Wittman, Atanas Srebrev, Owen Davis (II) Anno: 2019 Durata: 100 min. Paese: USA Distribuzione: Notorious Pictures

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

that-click-recensione-film-recensione

That Click – Il documentario su Douglas Kirkland di Luca Severi

Presentato alla Festa del cinema di Roma il documentario That Click, che ripercorre la vita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.