racconti-di-cinema-sesso-potere-copertina
Home / CINEMA / Racconti di Cinema – Sesso & Potere di Barry Levinson con Robert De Niro e Dustin Hoffman

Racconti di Cinema – Sesso & Potere di Barry Levinson con Robert De Niro e Dustin Hoffman

Oggi recensiamo Sesso & Potere (Wag the Dog) di Barry Levinson. A mio avviso, uno dei suoi migliori film in assoluto. Il regista premio Oscar per Rain Man, più volte accusato dalla Critica di essere impersonale, qui centra il bersaglio e confeziona una commedia al vetriolo sorretta dalle prove magistrali di Robert De Niro e Dustin Hoffman, due miti attoriali imbattibili, due icone del Cinema anni settanta assieme, per la seconda volta, dopo essersi sfiorati nella scena finale in tribunale di Sleepers dell’anno precedente.

Pellicola, peraltro, sempre firmata da Levinson.

Sesso & Potere è un film della durata di un’ora e trentasette minuti, tratto dal libro di Larry Beinhart, American Hero, e sceneggiato da Hilary Henkin (Il duro del Road House con Patrick Swayze, Triplo gioco con Gary Oldman) e soprattutto da David Mamet (Americani, The Untouchables, Ronin, Phil Spector) a cui va il merito di aver scritto, nel suo solito stile schiettamente corrosivo, i dialoghi più acidamente ficcanti, pregni d’humor nerissimo, amaramente crudi e al contempo sardonicamente spassosi di cui il film è suadentemente infarcito.

E, infatti, al di là della regia professionalmente competente, esperta, lucida, perfettamente asciutta di Levinson, qui al servizio delle due star De Niro e Hoffman, è proprio lo script il punto forte della pellicola, ritmato di taglienti, scaltre, navigatissime battute esilaranti ad allestire le irresistibili schermaglie tra i due infallibili, buffi e inquietanti protagonisti.

Trama di Sesso & Potere …

Nei giorni immediatamente antecedenti le elezioni presidenziali, il primo uomo degli Stati Uniti viene travolto da uno scandalo sessuale, un sexgate simile a quello di Bill Clinton con la stagista Monica Lewinsky.

Un episodio che certamente non giova a favore del ricandidatosi Presidente, un pasticciaccio che, considerando la mentalità bigottamente puritana degli americani, può indubbiamente non poco influire e nuocere sulla sua vittoria finale, dunque sulla proroga del suo mandato dopo la scadenza dei suoi primi quattro anni a capo della Nazione più potente del mondo.

racconti-di-cinema-sesso-potere-01

Per distogliere l’attenzione dei mass media dallo scabroso, imprevisto inconveniente, lo spin doctor Conrad Brean (un Robert De Niro ghignante e luciferino, col barbone ispido e uno sgargiante, spettacoloso papillon in bella vista), al fine di salvare la reputazione dell’uomo intoccabile per antonomasia, contatta un famoso produttore di Hollywood, Stanely Motts (Dustin Hoffman), affinché quest’ultimo insceni un’artificiale, fintissima guerra contro l’Albania, interamente ricreata nei suoi studios.

Motts però si ribella perché vuole che, per questo pseudo film falsamente documentaristico, il suo nome venga pubblicamente riconosciuto e che lui sia insignito di un reale credit celebrativo in quanto l’artefice di questa geniale macchinazione.

Il film è un gioiellino. Sebbene all’epoca non tutti i critici si espressero unanimemente in suo favore. E nonostante avesse ricevuto ben due importantissime candidature all’Oscar per la Miglior Sceneggiatura non Originale e per il Miglior Attore Protagonista, Dustin Hoffman. La cui prova, in particolar modo la caratterizzazione del suo personaggio, dichiaratamente ispirato a Robert Evans, vero direttore di produzione, celeberrimo per la sua bizzarria nel vestire e per la stramberia dei suoi modi eccentrici, fu assai lodata.

Cast sfavillante e impeccabile in cui risaltano le presenze di Anne Heche, William H. Macy e Kirsten Dunst. E brillano i cammei di Woody Harrelson e Jim Belushi.

Musiche di Mark Knopfler e fotografia di Robert Richardson.

About Stefano Falotico

Stefano Falotico
Scrittore di numerosissimi romanzi di narrativa, poesia e saggistica, è un cinefilo che non si fa mancare nulla alla sua fame per il Cinema, scrutatore soprattutto a raggi x delle migliori news provenienti da Hollywood e dintorni.

Guarda anche

racconti-cinema-kickboxer-copertina

Racconti di Cinema – Kickboxer: il nuovo guerriero con Jean-Claude Van Damme

Ebbene, dopo tanto Cinema d’autore, oggi ci prendiamo una piccola, gustosa vacanza appunto dall’autorialità e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.