pupone-recensione-film-copertina
Home / RECENSIONI / Drammatico / Pupone: racconto di un difficile passaggio alla età adulta di un ragazzino romano attraverso un parallelo calcistico intelligente ed efficace.

Pupone: racconto di un difficile passaggio alla età adulta di un ragazzino romano attraverso un parallelo calcistico intelligente ed efficace.

Cortometraggio molto intimo e personale che racchiude in 15 minuti tutto l’amore e il senso di essere romani e romanisti. Presentato al 14esimo Festival del Cinema di Roma nella sezione “Alice nella città”.

Sacha è un ragazzo di 18 anni che ha vissuto la sua adolescenza in una casa famiglia nella periferia di Roma. Raggiunti i 18 anni, Sacha dovrà lasciare la casa per limiti di età, dovrà trovarsi un lavoro e un’altra abitazione. Tutto questo non sarà così semplice come auspicato.

pupone-recensione-film-01

Cosa funziona in Pupone

Il regista Alessandro Guida riesce a creare un ritratto molto intimo e commovente di una realtà della provincia romana, creando un parallelo tra la figura del protagonista che deve lasciare la sua casa famiglia e l’ex capitano della Roma “Er PuponeFrancesco Totti, che deve lasciare la sua squadra. La figura di quest’ultimo però non è mai citata direttamente e compare solamente sullo sfondo, tramite qualche foto o murales, quasi a volerlo rappresentare come una sorta di figura paterna che osserva le vicende dei protagonisti senza mai uscire allo scoperto direttamente. Ottime performance da parte di tutti gli attori.

pupone-recensione-film-02

Perché non guardare Pupone

Il racconto di Sacha é commovente e realistico, tuttavia il corto si perde nella parte centrale su vicende ed avvenimenti che distolgono l’attenzione dal tema centrale: la difficoltà di un ragazzo ad accettare la vita adulta e ad uscire allo scoperto mettendosi in gioco.

Alessandro Guida dirige 15 minuti di buona recitazione e riesce a farci affezionare ai personaggi protagonisti, spiegando allo spettatore come la fede calcistica sia un importante collante sociale che può dare motivazione e aspettative, oltre al coraggio e alla forza di andare avanti, con la speranza che un futuro migliore è possibile.

Pupone è stato presentato ad Alice nella città evento colaterale e autonomo della Festa del Cinema di Roma.

Regia: Alessandro Guida Con: Riccardo Mandolini, Federico Cesari, Gabriele Fiore, Luca Cesa, Francesco Mura, Matteo Olivetti, Didier Defli, Daphne Scoccia, Fausto Maria Sciarappa Anno: 2019 Durata 15 min. Paese: Italia

About Valerio Ambrogi

Valerio Ambrogi
Mi chiamo Valerio Ambrogi e sono nato il 02/12/1991 in provincia di Reggio Emilia. Fin dalle scuole elementari ho sempre nutrito una grande ed apparentemente inspiegabile passione per la settima arte. Questa passione è maturata negli anni, passando da quella che era in principio una assidua visione di film alla volontà di “sporcarsi le mani” in prima persona e realizzarne alcuni. Nel 2014 ho deciso infatti, assieme ad altri compagni di Università, di fondare una associazione culturale il cui obiettivo è realizzare lungometraggi e cortometraggi indipendenti. Ad oggi tale associazione vanta un lungometraggio di genere thriller e due cortometraggi di genere horror alla cui lavorazione ho preso parte in veste di produttore e aiuto-regia.

Guarda anche

un-sogno-per-papa-recensione-film-copertina

Un sogno per papà – Una piccola favola che vi divertirà

Un sogno per papà: Julien Rappeneau dà vita ad un film convenzionale ma piacevole che, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.