Home / RECENSIONI / Commedia / Nati 2 volte: una commedia che forse farà ridere poco, ma che sicuramente farà riflettere!

Nati 2 volte: una commedia che forse farà ridere poco, ma che sicuramente farà riflettere!

Basato su una storia vera, Nati 2 volte di Pierluigi Di Lallo fa riflettere sui troppi ed ingiusti ostacoli a cui è sottoposto un transgender nel nostro paese. 

Maurizio è un transgender che, dopo un lungo percorso di transizione di genere “F to M”, vive serenamente a Milano. Ma l’improvvisa morte della madre lo costringe a tornare al suo paese natale, dove per tutti è ancora Teresa. Qui dovrà fare i conti con il suo ingombrante passato, in particolare con Giorgio, il fidanzato di un tempo, e trovare la forza per nascere una seconda volta. Sarà fondamentale, in tal senso, l’incontro con Paula, un’energica sostenitrice dei diritti civili.

nati-2-volte-recensione-film-01

Cosa funziona in Nati 2 volte

La premessa del film, ossia l’idea di raccontare gli ostacoli che in Italia deve affrontare chi attraversa la transizione di genere attraverso una commedia, si rivela particolarmente interessante.  Ancora di più se si pensa che Nati 2 volte è il primo film europeo a raccontare la transizione di genere da donna a uomo.  Interessante è anche la scelta di Fabio Troiano per interpretare Maurizio/Teresa. L’ attore di origini napoletane, infatti, ci regala una performance perfettamente credibile nonostante il ruolo avrebbe forse richiesto una fisicità diversa dalla sua.

nati-2-volte-recensione-film-02

Perché non guardare Nati 2 volte

La sceneggiatura, però, non è all’altezza delle tematiche trattate. La commedia di Pierluigi Di Lallo alternando scene estremamente drammatiche, soprattutto quelle che ricordano il passato di Teresa, a prevedibili trovate macchiettistiche, finisce per assumere un tono indefinito e fallire nell’obiettivo primario di ogni commedia: suscitare il riso.

nati-2-volte-recensione-film-03

Se il copione riesce a dare grande spessore al protagonista lo stesso non si può dire per molti personaggi secondari che, dal padre di Maurizio ai diversi impiegati comunali, si rivelano piatti e stereotipati.

Nati 2 volte si rivela un film non del tutto riuscito che però riesce a far riflettere sui troppi ed ingiusti ostacoli, burocratici e non, a cui è sottoposto un transgender nel nostro paese.

Nati 2 volte è al cinema dal 28 novembre con Zenit Distribution

Regia: Pierluigi Di Lallo Con: Fabio Troiano, Euridice Axen, Marco Palvetti, Rosalinda Celentano, Lallo Circosta, Gabriele Cirilli, Catena Fiorello, Daniela Giordano, Riccardo Graziosi, Luigi Imola, Diletta Laezza, Francesco Pannofino, Nini Salerno, Umberto Smaila Anno: 2019 Durata: 89 min. Paese: Italia Distribuzione: Zenit Distribution

About Cristina Ceccarelli

Avatar

Guarda anche

un-sogno-per-papa-recensione-film-copertina

Un sogno per papà – Una piccola favola che vi divertirà

Un sogno per papà: Julien Rappeneau dà vita ad un film convenzionale ma piacevole che, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.