mans-66-retrospettiva-corse-copertina
Home / CINEMA / Aspettando Le Mans ‘66 – Breve retrospettiva sui migliori film di corse e inseguimenti automobilistici

Aspettando Le Mans ‘66 – Breve retrospettiva sui migliori film di corse e inseguimenti automobilistici

Ebbene, il prossimo, imminente 14 Novembre uscirà anche nelle nostre sale l’attesissimo Le Mans ‘66 – La grande sfida con Christian Bale e Matt Damon, diretto da James Mangold, regista che oramai, visto il suo considerevole carnet filmografico, non ha più alcun bisogno di presentazioni. Cineasta mirabolante dalle prodigiose, innovative intuizioni, director di perle come Dolly’s Reastaurant e il superlativo Cop Land, soprattutto noto ai più giovani per essere stato il director del cult Quando l’amore brucia l’anima, con uno straordinario Joaquin Phoenix nella storica parte di Johnny Cash, perlopiù popolare presso i beniamini dei supereroi per i suoi Wolverine e Logan con Hugh Jackman.

Le Mans ‘66 – La grande sfida è un film ottimamente accolto dalla Critica statunitense. Tant’è che ha totalizzato, come media recensoria su metacritic.com, il 70% netto di recensioni assolutamente positive.

Sintetizziamone la trama:

Nel film si narra della acerrima rivalità fra le scuderie Ford e Ferrari per trionfare all’epocale 24 Ore di Le Mans. Infatti, il titolo originale della pellicola è semplicemente Ford v Ferrari.

In particolar modo, il film si concentra sulla figura del pilota Carroll Shelby (Damon). Il quale, dopo aver vinto Le Mans nel 1959, dovette interrompere bruscamente la sua carriera di pilota da corsa a causa d’un invalidante, grave problema alla valvola cardiaca.

Shelby però non demorse e non abbandonò i suoi sogni di gloria, rinnovandosi energicamente come progettatore di macchine supersoniche e, assieme al collega collaudatore Ken Miles (Bale), brevettò il titanico progetto di una nuova, velocissima auto da corsa in grado di poter egregiamente competere, svettare e primeggiare su quella della Ferrari.

In attesa, dunque, dell’uscita nelle sale italiane di Le Mans ‘66 , elencheremo qui rapidamente alcuni dei film più emozionanti e imprescindibili riguardanti l’affascinante mondo delle corse di motori. Soffermandoci perfino su quelle che consideriamo le migliori scene d’inseguimento della storia del Cinema in film che, pur non avendo molto a che vedere con questo particolare sport, ci pare doveroso nominare poiché, in un certo senso, sono annettibili a questo futurista sottogenere assai ammaliante e, concedeteci di dire, roboante e rombante, propulsivo e conturbante.

Partiamo col compianto John Frankenheimer, regista specializzato in ogni tipo d’inseguimento. Se celeberrime infatti sono le sue car chase scenes, come dicono gli americani, fra cui l’indimenticabile ed entusiasmante inseguimento pazzescamente interminabile del magnifico Ronin con De Niro e Jean Reno, Frankenheimer è stato il regista delle spericolate, avanguardistiche soggettive de Il treno e autore, neanche a farlo apposta, d’un sottovalutato film intitolato Grand Prix.

Fra l’altro, Frankenheimer è stato anche il regista de Il braccio violento della legge N°2, sequel dell’osannata pellicola col premio Oscar Gene Hackman. Un film altrettanto spettacolare se non più vertiginoso del capostipite firmato da William Friedkin.

Friedkin, altro imbattibile maestro degli inseguimenti.

Fantastici infatti sia quello di The French Connection che di Vivere e morire a Los Angeles, non male, sebbene meno complessi e minori, neppure i suoi di Jade e The Hunted con Benicio Del Toro e Tommy Lee Jones.

Arriviamo quindi a Michael Mann. Probabilmente il regista vivente a cui l’espressione futurismo più calza a pennello, considerando il suo modo di fare Cinema così scattante, grintoso e reattivo.

Pensiamo, per esempio, a Collateral.

Che dire, infine, dell’antesignano, magistrale Driver l’imprendibile di Walter Hill e del suo adrenalinico epigono, ovvero Drive di Nicolas Winding Refn con Ryan Gosling?

Naturalmente, rimanendo in ambito prettamente inerente la Formula 1, ci pare scontato ma inevitabile menzionarvi proprio Le 24 ore di Le Mans col mitico Steve McQueen, La grande corsa di Blake Edwards e naturalmente Rush di Ron Howard.

Se invece siete amanti delle corse d’auto clandestine, ovviamente ci sembra altrettanto superfluo ma comunque necessario dirvi che il corpulento, taurino Vin Diesel della saga Fast & Furious sarà certamente un vostro insuperabile, eh eh, idolo.

About Stefano Falotico

Stefano Falotico
Scrittore di numerosissimi romanzi di narrativa, poesia e saggistica, è un cinefilo che non si fa mancare nulla alla sua fame per il Cinema, scrutatore soprattutto a raggi x delle migliori news provenienti da Hollywood e dintorni.

Guarda anche

Le Mans ’66 – La Grande Sfida, il teaser trailer del film di James Mangold con Matt Damon e Christian Bale

Dopo una lunga attesa, è da poco disponibile il primo teaser trailer di Le Mans …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.