Home / RECENSIONI / Biografico / La Favorita: Un Discusso Cambio di Rotta per Yorgos Lanthimos

La Favorita: Un Discusso Cambio di Rotta per Yorgos Lanthimos

La Favorita: Premiato al Festival di Venezia, ha ottenuto 4 candidature a Golden Globes, l’ultimo film del regista greco Yorgos Lanthimos si appresta all’uscita in sala attesa per il 24 gennaio 2019. 

Nell’Inghilterra d’inizio XVIII secolo, la regina Anna (Olivia Colman) vede il suo rapporto con la sua consigliera e amante segreta – nonché duchessa di Malborough – Sarah Churchill (Rachel Weisz), sconvolto dall’arrivo di Abigail (Emma Stone), giovane cugina della duchessa. Presto gli equilibri di potere tra le tre donne si faranno sempre più fragili fino a giungere a un punto di non ritorno.

la-favorita-recensione-film-01

Cosa Funziona ne La Favorita

Un altro racconto satirico e allegorico da Yorgos Lanthimos (Il sacrificio del cervo sacro), che adagiandosi costantemente sul crine del grottesco mette in scena uno spietato racconto di umanità viscida e giochi di potere en travesti, che cattura e coinvolge grazie al proprio continuo ribaltamento di ruoli e per merito delle performance impeccabili di un terzetto di attrici in stato di grazia.

la-favorita-recensione-film-02

Perché non guardare La Favorita

Cionondimeno, Lanthimos ci ha abituato a ben altro spessore e ben altro cinema, e questo suo ultimo film così strutturato e pensato per il grande pubblico non graffia né affascina come molti suoi precedenti, compiendo un considerevole passo indietro rispetto a opere come “Il sacrificio del cervo sacro” o “Kynodontas”. Non riconoscerlo significherebbe fare un torto alla sua carriera e alla sua inconfondibile maestria e poetica.

In definitiva un film da vedere, scorrevole e pungente, ambiguo (aspetto che qui costituisce un’arma a doppio taglio) e molto spesso divertente. Ma allo scorrere dei titoli di coda si fiuta – seppure in lontananza – l’occasione parzialmente sprecata per realizzare un capolavoro. Lanthimos smussa il proprio stile e la propria cattiveria per venire incontro alle necessità del cinema mainstream, perdendo per strada il coraggio pur conservando idee, charme e appeal.

La Favorita al cinema dal 24 gennaio con 20th Century Fox

Regia: Yorgos Lanthimos Con: Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn, James Smith, Mark Gatiss, Jenny Rainsford, Jack Veal, Jon Locke Anno: 2018 Durata: 120 min. Paese: Grecia Distribuzione: 20th Century Fox

About Raffaele Mussini

Raffaele Mussini
sono nato a Reggio Emilia (RE) il 19 febbraio del 1992 e abito a Campagnola Emilia (RE). Dopo essermi diplomato in un istituto tecnico di ragioneria linguistica e laureato in Marketing e Organizzazione d’Impresa, ho iniziato a scrivere recensioni per il cinema, quindi il mio primo libro “Volontà Rimosse”, seguito da “La perseveranza della pioggia”. Quanto al cinema, ho sviluppato fin da piccolo una fortissima e viscerale passione e già in tenera età sono arrivato a visionare e collezionare ogni tipo di pellicola.

Guarda anche

backtrace-recensione-bluray-copertina

Backtrace – Recensione del Blu-Ray del film con Stallone e Modine

Backtrace: Arriva direttamente in home video con Koch Media, l’intrigante ma imperfetto thriller mnemonico con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.