jane-the-virgin-recensione-serie-copertina
Home / TV / Serie TV / Jane the Virgin, una telenovelas diventata serie

Jane the Virgin, una telenovelas diventata serie

Jane the Virgin: La recensione della serie di The CW disponibile in Italia sul catalogo di Netflix

Jane the Virgin è una seguitissima serie americana targata non che meno dal canale The CW,in onda dal 2014 e arrivata ad oggi alla quinta ed ultima stagione. Questa avvincente serie ha la medesima struttura di una telenovela o telenovelas, con le stesse tematiche come gli intrecci d’amore, le avventure, personaggi antagonisti molto astuti, crimine e un forte senso di religiosità e tutto ciò ruota attorno alla protagonista, Jane Villanueva (Gina Rodriguez) giovane ragazza dai sani principi religiosi appunto e con un grande sogno, quello di diventare una scrittrice di successo.

jane-the-virgin-recensione-serie-02

Jane è la tipica ragazza seria, romantica, religiosa, cresciuta da una madre molto vivace, Xiomara, rimasta incinta a sedici anni di lei e dalla sua precettrice ed educatrice per eccellenza, nonna Alba, fortemente credente che riesce a rendere tale anche Jane, che a ventitré anni, fidanzata da due con un giovane ed affascinante agente di polizia, Michael, è ancora immacolata, in quanto favorevole al sesso dopo il matrimonio.  Potrebbe essere una normale trama, riguardante una normale ragazza e la sua tranquilla vita, ma come una degna telenovela, tutto si complica.

Per un errore della dottoressa LuisaJane viene inseminata artificialmente del seme del bellissimo ed elegante e ancor di più ricco imprenditore e figlio del proprietario dell’Hotel Marbella, nonché fratello della stessa Luisa, Rafael, sposato con l’astuta, misteriosa e pericolosa Petra. Le loro vite automaticamente si intrecciano, perché Jane, nonostante la sua purezza intatta, rimane incinta dopo l’inseminazione accidentale.

jane-the-virgin-recensione-serie-03

Un intreccio non solo di vite, ma anche di misteri, tra passato e presente, di ciascuno dei personaggi e tutto viene sostenuto e raccontato non solo attraverso la sistematica sovrapposizione di flashback e continuità delle scene, ma anche attraverso la voce di un narratore onnisciente, anche lui dall’ identità nascosta e sul quale la curiosità dei fan della serie è tanta.

Jane the Virgin è appunto una telenovelas trasformata in serie TV, esperimento iniziale della The CW accolto con grande fervore e seguito, tanto che le avventure di Jane e della sua strampalata famiglia sono arrivate ad una quinta ed ultima stagione, ancora in corso, ma si sta lavorando ad uno spin-off, non si sanno i dettagli e la trama nello specifico, intitolato Jane the Novelas.

jane-the-virgin-recensione-serie-01

Quello che invece si sa è che Jane the Virgin nel momento in cui calerà il sipario, lascerà un grande vuoto nei cuori di milioni di persone, che grazie ad essa hanno scoperto come una telenovela possa appassionare per la sue avvincenti, dinamiche e romantiche vicende, e alla fine dei conti, dentro di noi risiede un po’ di Jane, sognatrice e romantica.

Questa è Jane the Virgin.

About Lisa Sacco

Avatar

Guarda anche

apostolo-recensione-film-netflix-copertina

Apostolo: dopo il dittico di capolavori “The Raid 1 & 2”, Gareth Evans approda all’horror su Netflix

Apostolo: Il gallese Gareth Evans cambia completamente rotta e sceglie Neftlix per lanciarsi nell’horror, ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.