Home / RECENSIONI / Drammatico / Il Regno – La corruzione politica in Spagna nel film di Rodrigo Sorogoyen

Il Regno – La corruzione politica in Spagna nel film di Rodrigo Sorogoyen

Il Regno: Arriva in sala il film vincitore in patria di 7 Premi Goya nel 2019, tra cui quello per la miglior regia, a Rodrigo Sorogoyen e miglior attore protagonista, Antonio De La Torre.

Il Regno è quello instaurato da un gruppo di politici al potere in una non ben definita regione spagnola. Cene, night club, corruzione. Fino a quando il primo di loro non viene scoperto. Da quel momento inizia un gioco di equilibri e tradimenti che rivelerà la vera natura di ognuno.

il-regno-recensione-film-01

Cosa funzione ne Il Regno

Rodrigo Sorogoyen è un giovane regista, al suo secondo lungometraggio, anche questo come il precedente Che dio ci perdoni, indaga la società spagnola con un film di genere. In questo caso è un thriller politico in cui le carte vengono continuamente rimescolate. Forte della performance di Antonio De La Torre, che passa dall’essere eroico a viscido senza soluzione di continuità e rende il suo personaggio un vero politico, multiforme e incomprensibile se non per una sola forte pulsione, quella della propria sopravvivenza ad ogni costo.

Ne Il Regno  la classe politica spagnola non viene risparmiata, ad una ad una cadono tutte le teste importanti, e nelle azioni di questa classe politica si riconosce un male comune a tutti coloro che hanno potere: voler cercare ancora più potere.

il-regno-recensione-film-02

Perché non guardare Il Regno

Sebbene molto probabilmente l’identità del protagonista, Manuel Vidal, sia sfuggente per necessità di personaggio, in alcune parti il film sembra dimenticare che il suo personaggio principale è un criminale con il quale non si dovrebbe empatizzare. Forse in maniera calcolata, Sorogoyen fa immedesimare lo spettatore con la corsa alla sopravvivenza di Vidal, che perde di vista il male delle sue azioni precedenti che lo hanno portato in quella posizione.

Il Regno è uno dei tre finalisti del premio Lux per il miglior film europeo e è in sala dal 5 settembre con Movies Inspired.

Regia: Rodrigo Sorogoyen Con: Antonio De La Torre, Monica Lopez, Josep Maria Pou Anno: 2018 Durata: 132 min. Paese: Spagna Distribuzione: Movies Inspired

About A V

Avatar

Guarda anche

backtrace-recensione-bluray-copertina

Backtrace – Recensione del Blu-Ray del film con Stallone e Modine

Backtrace: Arriva direttamente in home video con Koch Media, l’intrigante ma imperfetto thriller mnemonico con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.