Home / TV / Serie TV / Dynasty – Recensione della serie Reboot in esclusiva su Netflix

Dynasty – Recensione della serie Reboot in esclusiva su Netflix

Dynasty è un reboot di successo dell’ omonima serie andata in onda dal 1981 al 1989 in America. Dopoché il pilot è stato ordinato dalla The CW nel 2016, la prima stagione è andata in onda per la prima volta, sul medesimo canale, nell’ottobre del 2017. Da poco si è conclusa, con una discreta crescita degli ascolti la seconda stagione. Entrambe le due stagioni sono in esclusiva sulla piattaforma streaming di Netflix. La serie è stata rinnovata per una terza stagione.

Dynasty ruota attorno alle vicende della multimiliardaria famiglia che domina la città di Atlanta, la facoltosa e intrigante famiglia Carrington. Le tensioni che si vengono a creare all’interno della famiglia sono causate dal fatto che Fallon (Elizabeth Gillies), la figlia del proprietario delle industrie/aziende di famiglia Blake, torna in famiglia per essere nominata, visto le sue enorme competenze in campo economico e finanziario, amministratore delegato, ma scopre a suo malgrado, che il padre ha un opinione del tutto diversa: infatti ha intenzione di nominare amministratore la sua nuova compagna, Crystal (Nathalie Kelley), con la quale ha anche intenzione di sposarsi.

dynasty-recensione-serie-01

Dopo averla accusata anche pubblicamente di essere interessata al patrimonio familiare, Fallon inizia ad indagare circa il passato della sua nuova matrigna… Tante grane e scheletri nell’armadio emergeranno all’interno della famiglia, che conta anche la presenza di Steven, fratello di Fallon e primo alleato della sorella in certe occasioni, che si innamora del nipote di Crystal, il giovane affascinante e pigro Sam, che stringerà un’inconsueta amicizia con il maggiordomo della famiglia, Anders. Nella seconda stagione entreranno in scena nuobìvi personaggi e nuovi intrighi, come la ex moglie di Blake, Alexis, o la figlia di Anders, Kirby, o anc9ra il tanto amato e ricercato figlio di Alexis e Blake, rapito da piccolo e dato per morto, anche se appunto Alexis non aveva mai smesso di cercarlo, Adam. 

Tra intrighi di corte, oserei dire, intrecci amorosi, promesse non mantenute, delitti e tanto fascino, questo reboot prospetta una nuova stagione con colpi di scena scoppiettanti!

Questa è Dynasty.

About Lisa Sacco

Avatar

Guarda anche

parasite-recensione-film-copertina

Parasite: la Palma d’oro a Cannes é uno straordinario affresco della società di oggi, dove scenografie ad hoc e metafore brillanti sono al servizio di una sceneggiatura magistrale.

L’ultima opera d’arte di Bong Joon-Ho ci fa riflettere sulla società in cui viviamo, dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.