Home / HOME VIDEO / Dolor y Gloria – Recensione del DVD del film di Pedro Almodóvar con Antonio Banderas

Dolor y Gloria – Recensione del DVD del film di Pedro Almodóvar con Antonio Banderas

L’ultimo film del regista spagnolo arriva finalmente in Home Video, disponibile purtroppo solo in DVD, forte del successo di critica e pubblico e del Prix d’interprétation masculine al Festival di Cannes per la migliore interpretazione maschile a Antonio Banderas.

Con Dolor y Gloria, Pedro Almodóvar, raggiunge la piena maturità artistica con la sua versione della pellicola sull’artista di successo in piena crisi esistenziale, realizzando probabilmente la sua opera più personale e autentica.

dolor-y-gloria-recensione-dvd-02

Salvador (Antonio Banderas) è un regista di fama mondiale che alle soglie della maturità è costretto a far i conti con tanti problemi fisici e una moltitudine di fantasmi del passato che tornano frequentemente a trovarlo sottoforma di sogni e ricordi.

Almodóvar , che con la celebrazione della sua infanzia e della giovinezza ha costruito parte della sua cinematografia, con Dolor y Gloria decide di fare un passo ulteriore nella elaborazione del suo materiale biografico narrando la crisi artistica e morale dell’artista affermato ma impantanato in un presente artisticamente sterile, costretto costantemente a fare i conti con i buchi neri della sua anima.

dolor-y-gloria-recensione-dvd-03

Un racconto struggente e intimo delle immagini emotive che hanno generato uno straordinario universo cinematografico; narrazione dolore intimo dell’artista in perenne stato di patimento nello sforzo della creazione ma anche di rimpianto. Intimo, sincero e indimenticabile.

Prodotto e distribuito da Warner Bros. Home Entertainment Italia il DVD di Dolor y Gloria, offre un appagante versante tecnico e un solo contenuto di approfondimento.

Malgrado l’utilizzo di un supporto in bassa definizione, il quadro video si mostra sempre pulito e rigoglioso grazie alla splendida fotografia di José Luis Alcaine. L’immagine risulta sempre felicemente dettagliata e discretamente definita. Non si segnalano evidenti problemi dovuti alla compressione, considerato ovviamente che parliamo di un DVD con tutti i suoi pregi e limiti del caso.

dolor-y-gloria-recensione-dvd-01
Warner Bros. Home Entertainment Italia è orgogliosa di celebrare il regista premio Oscar Pedro Almodóvar – premiato con il Leone d’Oro alla carriera durante la 76esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, come riconoscimento ad un artista unico, multiforme ed emozionante – con l’uscita in home video anche di un prezioso boxset “Almodóvar Collection” con sei film della sua straordinaria carriera. Il box è disponibile in edizione limitata con cartolina autografata dal regista in esclusiva su ibs.it.

Il boxset “Almodóvar Collection” è un viaggio indimenticabile e un’occasione unica attraverso cui ripercorrere le tappe più recenti e significative della straordinaria ed eclettica carriera del maestro del cinema spagnolo.

Contiene Volver – Tornare, vincitore del premio alla migliore sceneggiatura e alla migliore interpretazione femminile al Festival di Cannes nel 2006, valso anche una candidatura all’Oscar per Penelope Cruz. Il romantico Gli Abbracci Spezzati, nominato al Golden Globe per il miglior film straniero. La commedia brillante Gli Amanti Passeggeri. Il misterioso e toccante Julieta e infine, prima di concludere appunto con Dolor Y Gloria, il thriller onirico La Pelle che Abito, anch’esso candidato ai Golden Globe.

Il comparto audio presenta due tracce in Dolby Digital 5.1, sia per il buon doppiaggio italiano che per l’audio originale in lingua spagnola. Entrambe le codifiche sono chiare e cristalline e non mostrano perplessità da segnalare.

Povero il reparto dei contenuti speciali che, oltre al trailer, vede la presenza di un Making Of, della durata di 17 minuti e 30 secondi, con immagini dal set durante le riprese. Molto poco per festeggiare un premio a Cannes e il Leone d’oro alla carriera al suo regista.

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

judy-recensione-film-copertina

Judy – L’altra faccia del successo dell’indimenticabile Dorothy ora al cinema – Recensione

Il biopic di Rupert Goold, con protagonista una straordinaria Renée Zellweger, mostra la sofferenza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.