Home / RECENSIONI / Documentario / Dicktatorship – Fallo e basta! – Il maschilismo all’italiana nel doc di Gustav Hofer e Luca Ragazzi

Dicktatorship – Fallo e basta! – Il maschilismo all’italiana nel doc di Gustav Hofer e Luca Ragazzi

Il quarto documentario di Gustav Hofer e Luca Ragazzi, Dicktatorship – Fallo e basta!, esce in sala dopo essere stato presentato a Hot Docs a Toronto e al Biografilm Festival.

In Dicktatorship – Fallo e basta!, Gustav (Gustav Hofer) e Luca (Luca Ragazzi) convivono da diversi anni. Un giorno a colazione Luca ha un’uscita infelice e un poco sessista e Gustav coglie l’occasione per fargli una proposta: dovrà affrontare e superare il suo maschilismo (anche se involontario) e in cambio lui lo sposerà. La richiesta dà il via a un viaggio in un’Italia che esiste, fatta di congressi sulla famiglia condotti da soli uomini, battute sessiste fatte da esponenti politici, un aumento esponenziale delle violenze domestiche di uomini su donne, per scoprire come mai, nel ventunesimo secolo, il patriarcato ha ancora così tanto fascino.

dicktatorship-recensione-film-01

Cosa funziona in Dicktatorship – Fallo e basta!

Come i precedenti lavori di Gustav e Luca, anche questo ultimo documentario legge con un occhio curioso e a volte meravigliato, la “normalità” italiana, intesa come quotidianità del paese reale. Va dato merito ai due registi di registrare senza censurare le teorie a volte iperboliche di alcuni dottori che vorrebbero tornare 50 anni indietro riguardo i diritti civili, o, ancora meglio, politici che ricordano il Medio Evo come periodo illuminato. Lasciar esprimere le persone a volte è la critica migliore possibile.

dicktatorship-recensione-film-03

Quello che viene fuori da Dicktatorship è un ritratto in parte agghiacciante di un paese in cui il pensiero sessista e maschilista è sopito a fatica, e in altri momenti è fin troppo dichiarato. Insomma, la strada da fare sotto questo aspetto è ancora lunga e faticosa.

dicktatorship-recensione-film-02

Perché non guardare Dicktatorship – Fallo e basta!

Per apprezzare al meglio questo documentario bisogna essere pronti ad ascoltare voci e opinioni in libertà, essere pronti a sentire parlare di tavoli le cui gambe sono per forza sorretti dalle donne perché gli uomini devono essere sopra al tavolo, dove c’è una discreta difficoltà a capire dove finisce l’amore e inizia l’abuso e la prepotenza in una relazione di coppia. Il materiale che viene mostrato fa vedere quanto è diffuso e interiorizzato un modo di fare dal quale sarà molto faticoso liberarsi, anche se qualche passo in avanti, inevitabilmente, è stato fatto.

Il documentario è stato presentato in anteprima l’8 giugno al Biografilm Festival e Dicktatorship – Fallo e basta! è in sala con Wanted Cinema dal 10 giugno.

Regia: Gustav Hofer e Luca Ragazzi Con: Gustav Hofer e Luca Ragazzi Anno: 2019 Durata: 85 min. Paese: Italia Distribuzione: Wanted Cinema

About A V

Avatar

Guarda anche

backtrace-recensione-bluray-copertina

Backtrace – Recensione del Blu-Ray del film con Stallone e Modine

Backtrace: Arriva direttamente in home video con Koch Media, l’intrigante ma imperfetto thriller mnemonico con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.