Home / RECENSIONI / Animazione / Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre: una nuova isola, il doppio delle risate

Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre: una nuova isola, il doppio delle risate

Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre: Anche la democratica Atene e l’oligarchica Sparta si alleavano… quando avevano un nemico in comune!

Una piccola citazione per introdurre la sinossi di Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre. Dopo aver smascherato i maiali, è guerra continua, sempre a suon di fiondate naturalmente, tra quest’ultimi e gli uccelli dell’isola di Red e dei suoi amici.

Il protagonista assoluto del franchise dopo anni passati col broncio ora sembra contento, grazie all’ammirazione da parte di tutti gli uccellini nei suoi confronti. Ma un giorno tutto questo sembra diminuire, perché l’attenzione è dovuta a delle misteriose e pericolose gigantesche palle di ghiaccio, che minano l’integrità sia della loro isola che di quella dei maialini. Così i nemici da sempre sono costretti, seppur con riluttanza da parte di entrambi, a una tregua. Saranno in grado di essere abbastanza amici per risolvere il problema?

angry-birds-2-recensione-film-copertina

Cosa funziona in Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre

Se il primo capitolo, allora diretto da Clay Kaytis e Fergal Reilly, era decisamente da vedere per via di un grandissimo lavoro di effetti visivi e una ilarità molto buona, il secondo, che ha invece alla regia Thurop Van Orman e John Rice (il primo autore di Adventure Time), conferma tutto questo triplicando la quantità di grasse risate. Tutti potranno divertirsi guardando Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre, sia grandi che piccini. Quest’ultimi apprezzeranno la tanta commedia slap-stick tipica di questi prodotti, quelli più cresciuti invece apprezzeranno la demenzialità, anche ambigua in alcune occasioni (ma assolutamente innocente per gli occhi dei bambini) e adoreranno le tantissime citazioni al suo interno, anche queste marchio di fabbrica del primo capitolo.

Da quelle difficili come Lo squalo, a quelle fin troppo evidenti come Dawson Creek, 007 e Caccia ad ottobre rosso. Perfino la colonna sonora rende godibile il prodotto a tutte le età, dato che possiamo sentire canzoni di ogni genere, da Baby Shark a David Bowie. Come da sinossi, il film presenta fin da subito elementi formativi, non solo sulla socio-politica ma anche sulle relazioni amorose. Il tutto condito da un ottimo doppiaggio Italiano, che andiamo ad analizzare nel dettaglio.

angry-birds-2-recensione-film-01

Il doppiaggio di Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre

Come molti dei film d’animazione odierni per questioni di marketing anche Angry Birds è stato soggetto ai talent estranei al mondo del doppiaggio. Stavolta i sopravvissuti sono solo due, già presenti nel primo capitolo. Parliamo naturalmente di Maccio Capatonda per Red e Alessandro Cattelan su Chuck.

Conferme anche nell’interpretazione. Il primo non è inadatto come alcune scelte infelici degli ultimi tempi, mentre il secondo ci ha regalato una interpretazione buona e originale, decisamente migliore rispetto al Max di Pets. Certo, il doppiaggese dei professionisti è tutt’altra cosa…

E possiamo godercelo ancora con Francesco Pannofino su Bomb, Alessandro Rossi su Grande Aquila, Massimo Bitossi sul maiale Leonard, mentre per i nuovi personaggi abbiamo Elena Perino su Courtney, Gianfranco Miranda su Garry, Carlo Cosolo su Glenn, e dulcis in fundo, Claudia Catani, tenebrosa voce di Cersei Lannister, sulla nuova antagonista di questa storia, Zeta, un personaggio che ricorda troppo Yzma de Le follie dell’imperatore.

angry-birds-2-recensione-film-02

Perché non guardare Angry Birds 2 – Nemici amici per sempre

Abbiamo citato i contenuti importanti all’interno del nuovo capitolo, ma rispetto al primo sono anche più minimizzati, anche per via delle tante scene di ilarità che li nascondono un po’, ma del resto, supponiamo che non era intenzione degli ideatori realizzare un prodotto maturo come i film d’animazione Disney o dello Studio Ghibli.

Angry Birs 2 – Nemici amici per sempre è disponibile al cinema in Italia da giovedì 12 settembre 2019 con Warner Bros. Pictures.

Regia: Thurop Van Orman, John Rice Con: Francesco Pannofino, Marcello Macchia, Alessandro Cattelan, Danny McBride, Jason Sudeikis, Josh Gad, Leslie Jones, Bill Hader, Rachel Bloom, Awkwafina, Sterling K. Brown, Eugenio Derbez, Tiffany Haddish, Peter Dinklage, Pete Davidson, Dove Cameron, Maya Rudolph, Tony Hale, LilRel Howery, Beck Bennett, Brooklynn Prince, Colleen Ballinger, Alex Hirsch, Thurop Van Orman, Ally Garrett, Steve Alterman, Richard Steven Horvitz, Scott Menville, Michelle Ruff Anno: 2019 Durata: 97 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Valerio Brandi

Avatar

Guarda anche

that-click-recensione-film-recensione

That Click – Il documentario su Douglas Kirkland di Luca Severi

Presentato alla Festa del cinema di Roma il documentario That Click, che ripercorre la vita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.