Home / RECENSIONI / Documentario / Se c’è un aldilà sono fottuto – Vita e cinema di Claudio Caligari – Recensione Film

Se c’è un aldilà sono fottuto – Vita e cinema di Claudio Caligari – Recensione Film

In concorso a Venezia Classici Documentari, esce in sala per la rassegna Venezia a Roma il documentario sul regista di Amore Tossico, Claudio Caligari, realizzato da Simone Isola e Fausto Trombetta

Solo tre film in tutta la sua carriera. Tutti e tre i film sono diventati dei classici. Claudio Caligari, così come i suoi personaggi, ha vissuto alla periferia della industria cinematografica, più indipendente degli indipendenti, lasciando il segno nella storia del cinema italiano e diventando un autore di culto.

aldila-fottuto-caligari-recensione-film-02

La “banda Caligari” composta fra tutti da Valerio Mastandrea e altri attori che avevano lavorato al suo secondo film, L’Odore della Notte, si riunisce attorno al regista malato per realizzare il suo terzo e ultimo film, Non essere cattivo, che ha lanciato la carriera di Alessandro Borghi e confermato quella di Luca Marinelli.

Simone Isola e Fausto Trombetta mettono insieme le interviste agli attori, agli amici e una commovente testimonianza della madre, che fanno emergere tutto ciò che di Claudio Caligari non si è mai saputo.

aldila-fottuto-caligari-recensione-film-01

“Quando mi chiamò per L’Odore della Notte, pensavo che mi sarei trovato davanti un ex tossico di Ostia, invece arriva questo signore elegante cresciuto vicino ad un lago ad Arona, quasi in Svizzera” così ricorda Valerio Mastandrea il primo incontro con il regista del primo film che lo ha visto recitare accanto a Marco Giallini. Claudio Caligari amava il cinema, lo conosceva approfonditamente, e amava scrivere storie, molte delle quali sono rimaste nel cassetto.

Del suo film mitologico Amore Tossico vengono raccolti i ricordi delle uniche due attrici sopravvissute, e le lotte affrontate per fare il suo cinema si riassumono nella lettera che Mastandrea scrive a Martino (come lo chiama Caligari) Scorsese, per chiedere un sostegno per produrre Non essere cattivo.

aldila-fottuto-caligari-recensione-film-03

Un outsider che racconta gli outsider, un amante del cinema, uno scopritore di talenti. Il documentario di Isola e Trombetta trasuda amore da ogni angolo: amore per il cinema, per un regista che aveva una coerenza e una visione artistica unica, e l’amore e l’amicizia per un uomo che ha un desiderio da realizzare prima di morire.

A Venezia a Roma il film sarà presentato venerdì 13 Settembre.

Regia: Simone Isola, Fausto Trombetta Con: Valerio Mastandrea, Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Silvia D’Amico, Roberta Mattei Anno: 2019 Durata: 105 Min. Paese: Italia

About A V

Avatar

Guarda anche

rambo-recensione-trilogia-4k-copertina-1

Rambo – Recensione della Trilogia Classica in 4K UltraHD

La trilogia originale di Rambo arriva per la prima volta in Italia in formato 4K …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.