Home / RECENSIONI / Commedia / Tutti gli uomini di Victoria – Justine Triet dirige Virginie Efira in una commedia disperata e insolita

Tutti gli uomini di Victoria – Justine Triet dirige Virginie Efira in una commedia disperata e insolita

Film d’apertura della Settimana della Critica del Festival di Cannes, Justine Triet dirige Virginie Efira in Tutti gli uomini di Victoria, una commedia disperata sulla vita caotica di una donna moderna. 

Al centro della vicenda di Tutti gli uomini di Victoria c’è un’avvocatessa penalista di grande spirito: è attenta, schietta, bella e dotata di un forte senso dell’ironia. Victoria tenta di districarsi quotidianamente tra tanti drammi: dal calo del desiderio sessuale, compensato con incontri casuali e fugaci, agli assalti di un ex marito che prova a sfruttare, anche economicamente, i risvolti scabrosi della loro passata relazione. Non mancano i sensi di colpa nei confronti delle due piccole figlie, trascurate per cercare una faticosa affermazione professionale. Accetta di difendere un suo amico, affidandosi a due improbabili testimoni, uno scimpanzé e un cane dalmata, vince e inciampa in un nuovo dramma.

tutti-gli-uomini-di-victoria-recensione-alto

Cosa funziona in Tutti gli uomini di Victoria

Il secondo lungometraggio della regista francese Justine Triet non cede a una caratterizzazione macchiettistica e stereotipata, sicché nonostante tutto, Victoria riesce ad essere verosimilmente fragile e vigorosa, egocentrica ed empatica, sensuale e sciatta, grazie anche e soprattutto alla sua interprete Virginie Efira. Un bellissimo ritratto di donna moderna. Un film che ha il sapore delle commedie di Billy Wilder o di Blake Edwards: tra disperazione e commedia, tra film d’autore e cinema popolare, Victoria non si accontenta e supera se stessa, con una naturalezza coinvolgente.

tutti-gli-uomini-di-victoria-recensione-centro

Perché non guardare Tutti gli uomini di Victoria

A questa approfondita costruzione della protagonista si oppone una scarsa o comunque superficiale caratterizzazione del resto dei personaggi che, sebbene abbiano ruoli ben determinati, non tengono assolutamente il livello. Eccezion fatta per Sam (Vincent Lacoste), ex spacciatore assolto anni prima proprio grazie all’avvocatessa. Lui è l’unico fra Tutti gli uomini di Victoria a non limitarsi a “reagire” o ad ignorarla per confermare la propria identità.

tutti-gli-uomini-di-victoria-recensione-basso

Tra paure e giochi di seduzione, tra situazioni volutamente enfatiche e un umorismo sottile discretamente virato al nero, Tutti gli uomini di Victoria è una commedia dal tocco insolito e peculiare.

Regia: Justine Triet Con: Virginie Efira, Vincent Lacoste, Melvil Poupaud, Laurent Poitrenaux, Alice Daquet, Laure Calamy, Sophie Fillières Durata: 97 Min. Anno: 2016 Paese: Francia Distribuzione: Merlino Distribuzione

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

elle-recensione-film-copertina

Elle – Recensione – Un Film di Paul Verhoeven

Dopo il passaggio a Cannes nell’edizione dell’anno scorso, arriva nei cinema italiani il 23 Marzo il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *