Home / HOME VIDEO / Tito e gli Alieni – Recensione del film in bluray con Clemency Poesy e Valerio Mastandrea

Tito e gli Alieni – Recensione del film in bluray con Clemency Poesy e Valerio Mastandrea

Opera seconda per Paola Randi, Tito e gli Alieni è uno dei film che ha incantato la 35ª edizione del Torino Film Festival, grazie a storia decisamente divertente ma soprattutto molto toccante, la dolce presenza di Clémence Poésy, per molti ancora la bellissima Fleur Delacour della saga di Harry Potter, e due giovani ma decisamente promettenti attori partenopei, disponibile da Ottobre in Home Video, in DVD e Blu-Ray, grazie a Koch Media e Lucky Red.

Tito (Luca Esposito) e Anita (Chiara Stella Riccio) sono due fratelli che hanno appena perso il papà (interpretato da Gianfelice Imparato) e proprio per questo motivo vanno a vivere dal parente più prossimo, uno zio professore che vive e lavora nel Nevada, nei pressi dell’Area 51. Sta cercando di costruire un apparecchio per comunicare con una dimensione lontana dalla nostra. Qualcosa di più di un incontro ravvicinato con il terzo tipo, insomma. I due ragazzi, spinti dalla curiosità di questo mondo del tutto nuovo, gli cambieranno la vita. Un film strepitoso che conferma il talento artistico della regista milanese dopo il suo esordio cinematografico del 2010 con Into Paradiso.

tito-e-gli-alieni-recensione-bluray-01

Distribuito da Koch Media, e prodotto da Lucky Red, il bluray di Tito e gli Alieni offre un comparto tecnico di ottimo livello. Il quadro video è pulito e dettagliato ed esalta meravigliosamente gli splendidi paesaggi del Nevada. Qualche leggera incertezza nelle scene più scure ma nulla di preoccupante. Straripante il versante audio con una codifica lossless in 5.1 DTS HD Master Audio in grado di restituire la giusta atmosfera.

tito-e-gli-alieni-recensione-bluray-02

Il reparto dei contenuti speciali è composto dal trailer del film  e da un lunghissimo backstage della durata di oltre 20 minuti.

Un ricchissimo contributo di approfondimento  e introduzione al film, che riesce anche nell’intento di non possedere veri spoiler. Si parte col il making of, con la regista Paola Randi che racconta l’idea e la sinossi del lungometraggio, poi ci presenta gli attori, in particolare di quanto sia bello lavorare con un’attrice straniera come Clemency Poesy, e di come sia stato facile dirigerla vista la sua bravura e disponibilità.

tito-e-gli-alieni-recensione-bluray-03

Vengono presentati i provini dei piccoli attori protagonisti, in particolare Luca Esposito, davvero molto timido rispetto all’esuberante show alla stampa mostrato in occasione della conferenza presso la Casa del Cinema di Roma. E poi si mostrano le location, in particolare le zone limitrofe all’Area 51, in cui gli abitanti del posto sembrano credere sul serio all’esistenza degli alieni.

 

About Valerio Brandi

Avatar

Guarda anche

baby-gang-recensione-stefano-calvagna-poster

Baby Gang, recensione del nuovo film di Stefano Calvagna

Ebbene, oggi parliamo di Baby Gang, film uscito nei nostri cinema lo scorso giovedì 17 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.