Home / HOME VIDEO / Ti lascio la mia canzone –Recensione del DVD del film con la caduta e rinascita di un padre tramite la potenza della musica

Ti lascio la mia canzone –Recensione del DVD del film con la caduta e rinascita di un padre tramite la potenza della musica

Ti lascio la mia canzone: L’esordio alla regia cinematografica di William H. Macy finalmente disponibile in italia, distribuito da Eagle Pictures direttamente in DVD. 

Presentato a Sundance Film Festival del 2014 la pellicola di William H. Macy  Ti lascio la mia canzone affronta la tragedia di Sam (Billy Crudup) che ha perso il figlio ventenne coinvolto in una sparatoria all’interno di una università americana e che a causa di questo trauma precipita in una spirale depressiva da cui sembra non riuscire ad affrancarsi. Dopo il fallimento del suo matrimonio e del suo lavoro Sam si ritira su una barca e vive di espedienti non attendendosi nulla più dalla vita. L’ex moglie, che ha cercato di ricostruire la sua esistenza formando una nuova famiglia, decide di portare a Sam alcune cose del giovane defunto fra le quali sono presenti dei demo composti e registrati dal figlio. Ascoltare questi pezzi consentirà a Sam in primo luogo di entrare in una inaspettata intimità con in figlio perso e in secondo luogo di rientrare in contatto con quella vita che pensava di aver messo definitivamente alle spalle. La profondità dei pezzi composti dal ragazzo scomparso consentiranno alla traumatizzata famiglia di far pace con il doloroso ricordo del figlio.

ti-lascio-la-mia-canzone-recensione-dvd-01

L’opera di Macy è una pellicola drammatica sufficientemente riuscita che grazie all’ausilio sonoro riesce a stemperare la tragedia del fenomeno della violenza fra i giovanissimi descrivendo la rinascita di un padre e di coloro che gli sono intorno; l’utilizzo di un potentissimo mezzo espressivo come la musica sarà lo strumento per rielaborare il disagio sociale e psichico nel quale molti di coloro che ci circondano vivono. Efficaci le prove attoriali di Billy Crudup ma soprattutto del compianto Anton Yelchin la cui partecipazione pare quasi una dolorosa metafora di quello che sarebbe stato il suo destino a breve.

ti-lascio-la-mia-canzone-recensione-dvd-02

Maggiore attenzione probabilmente avrebbe dovuto avere la colonna sonora considerata la sua importanza nella dinamica del film. Altre pellicole, fra cui ricordiamo Alabama Monroe o Once, hanno saputo meglio sfruttare un commento sonoro potente come strumento trainante della pellicola.

ti-lascio-la-mia-canzone-recensione-dvd-03

Ti lascio la mia canzone – il DVD 

Ti lascio la mia canzone arriva sul nostro mercato solo in versione DVD distribuito da Eagle Pictures. Il comparto tecnico è di buon livello e non mostra perplessità nel quadro video malgrado l’utilizzo di un supporto in bassa definizione. Il versate audio è composto da due tracce in 5.1 Dolby Digital,una per il doppiaggio Italiano (offerto anche in 5.1 DTS) e una per l’audio originale inglese. Presenti i sottotitoli in italiano mentre sono assenti gli extra.

Ti lascio la mia canzone: L'esordio alla regia cinematografica di William H. Macy finalmente disponibile in italia, distribuito da Eagle Pictures direttamente in DVD.  Presentato a Sundance Film Festival del 2014 la pellicola di William H. Macy  Ti lascio la mia canzone affronta la tragedia di Sam (Billy Crudup) che ha perso il figlio ventenne coinvolto in una sparatoria all'interno di una università americana e che a causa di questo trauma precipita in una spirale depressiva da cui sembra non riuscire ad affrancarsi. Dopo il fallimento del suo matrimonio e del suo lavoro Sam si ritira su una barca e vive di espedienti…
Commento Finale

Ti lascio la mia canzone arriva sul nostro mercato solo in versione DVD distribuito da Eagle Pictures. Il comparto tecnico è di buon livello.

User Rating: Be the first one !

About Elisabetta Prantera

Elisabetta Prantera
Ricercatrice sociale/redattrice, saltella da una vita tra una rilevazione e la visione compulsiva di film e serie tv...perché un buon film può sanare quasi tutti i mali del corpo e dello spirito.

Guarda anche

il-castello-di-vetro-recensione-film-copertina

Il Castello di Vetro – Woody Harrelson illumina lo schermo con l’intensa interpretazione di un padre di famiglia totalmente fuori dalle regole

Il Castello di Vetro, la recensione del dramma con Woody Harrelson, Naomi Watts e Brie Larson …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.