Home / RECENSIONI / Animazione / Ritorno al bosco dei 100 Acri – La Disney riporta sul grande schermo l’orsetto di pezza ghiotto di miele

Ritorno al bosco dei 100 Acri – La Disney riporta sul grande schermo l’orsetto di pezza ghiotto di miele

Ritorno al bosco dei 100 Acri : La casa di produzione di topolino assolda l’eclettico regista tedesco Marc Forster, apprezzato per i bellissimi film drammatici Stay – Nel labirinto della mente e Vero come la finzione, per portare alla vita l’orsetto idolo dei bambini.

Winnie The Pooh, a seguito del suo processo di “animazione”, risulta persino più tenero della sua controparte animata e armato di infinita dolcezza raggiungerà l’amichetto di infanzia Christopher Robin (Ewan McGregor) il quale ha completamente dimenticato la splendida infanzia passata con i suoi amichetti di pezza compresi Pimpi, Ih-Oh e Tigro. L’adulto Christopher ha affrontato nel corso della sua vita una serie di traumi e si è dovuto assumere le responsabilità lavorative di business man e padre di famiglia; oberato di lavoro e ossessionato dai problemi della sua azienda non riesce a dare più alcuna importanza alle cose fondamentali, agli affetti familiari. A causa delle responsabilità lavorative rinuncia all’ennesima vacanza familiare e sta per questo perdendo lentamente la sua famiglia.  Solo l’infinita tenerezza di Winnie porterà di nuovo alla luce i sentimenti rimossi del coriaceo Christopher.

ritorno-al-bosco-dei-100-acri-recensione-film-01

Cosa funziona in Ritorno al bosco dei 100 Acri

Addolcito da infiniti barattoli di miele Winnie e i suoi amici nella loro versione “umana” riusciranno a riscaldare il cuore di grandi e piccini in un contesto che oscilla tra le bellezze della campagna inglese e le affascinanti atmosfere londinesi che ricordano l’altro orsetto coccoloso britannico Paddington. Una versione live action sorprendente capace di rivitalizzare anche l’amato originale animato.

ritorno-al-bosco-dei-100-acri-recensione-film-02

Perché non guardare Ritorno al bosco dei 100 Acri

Il Leitmotiv del film è chiaramente quello di entrare in contatto con il proprio bambino interiore e, anche nell’ottica di venire incontro ad un pubblico piuttosto giovane d’età, la sceneggiatura ha una struttura piuttosto convenzionale che non riserva alcuna sorpresa di trama. Basta però la banda coccolosa dei simpatici pupazzi di pezza a valere il prezzo del biglietto.

ritorno-al-bosco-dei-100-acri-recensione-film-03

Regalatevi un viaggio nella dolcezza.

Ritorno al bosco dei 100 Acri sarà al cinema dal 30 agosto 2018 con Walt Disney Italia. 

Regia: Marc Forster Con: Hayley Atwell, Ewan McGregor, Jim Cummings, Mark Gatiss, Brad Garrett, Roger Ashton-Griffiths, Nick Mohammed, Vivien Bridson, Bronte Carmichael, Adrian Scarborough, Tim Ingall Anno: 2018 Durata: 104 Min. Paese: USA Distribuzione: Walt Disney

About Elisabetta Prantera

Elisabetta Prantera
Ricercatrice sociale/redattrice, saltella da una vita tra una rilevazione e la visione compulsiva di film e serie tv...perché un buon film può sanare quasi tutti i mali del corpo e dello spirito.

Guarda anche

ralph-spacca-internet-incontro-02

Ralph Spacca Internet – Incontro con i registi e le voci italiane del film

Ralph Spacca Internet: Venerdì 16 novembre abbiamo avuto l’opportunità di incontrare i filmmaker Premio Oscar per Zootropolis Rich …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.