Home / RECENSIONI / Commedia / Johnny English colpisce ancora – Il caro Mr. Bean con i suoi vecchi modi…centra ancora il bersaglio

Johnny English colpisce ancora – Il caro Mr. Bean con i suoi vecchi modi…centra ancora il bersaglio

Johnny English colpisce ancora: Rowan Atkinson non solo non delude in questo terzo capitolo sull’agente Johnny English ma riesce anche a fare meglio del secondo, con l’esordio di David Kerr alla regia e la conferma di William Davies alla sceneggiatura

Situazione alla “Agente Smart – Casino totale” per l’MI7: un hacker ha colpito il database del servizio di controspionaggio, portando alla morte o rendendo ormai compromessi tutti i suoi agenti segreti, meno i suoi membri più anziani ormai ritirati a vita privata, e che non si erano ancora adeguati alla tecnologia moderna. Tra questi l’unico alla fine arruolabile è Johnny English, incaricato di scoprire chi c’è dietro questi attacchi virtuali che stanno mandando in panico il mondo intero, e fermarli prima del G12 indetto dal primo ministro inglese (Emma Thompson). Parte una missione vecchio stile, tra gadget e gag al limite dell’asfissia!

johnny-english-3-recensione-film-02

 

Cosa funziona in Johnny English colpisce ancora

Grazie a questo terzo capitolo possiamo considerare Rowan Atkinson il miglior comico britannico dopo Charlie Chaplin e Stan Laurel. Un accostamento più che meritato e per niente casuale, dato che il suo Mr. Bean riprendeva tantissimo il cinema muto di una volta. Dialoghi quasi azzerati (infatti quelle puntate in Italia non c’è mai stato bisogno di doppiarle), e tantissima commedia slapstick.

Ma Rowan è anche un grandissimo attore con la voce, e la saga di Johnny English ce lo ha ampiamente dimostrato. Visionato in anteprima stampa in versione originale, abbiamo potuto ancor di più appurare quanto possa essere divertente l’inglese del nostro Johnny, e quanto sia eccezionale Oliviero Dinelli nel replicarlo nella nostra lingua (infatti settimana scorsa Rowan Atkinson in persona lo ha elogiato in diretta TV a Che tempo che fa).

johnny-english-3-recensione-film-03

 

Rispetto allo scorso capitolo, che si focalizzava appunto sulla rinascita dell’agente segreto, risultando meno comico ma più psicologico (ma comunque promosso a pieni voti) Johnny English colpisce ancora riprendendo in pieno lo spirito del 2003, e riesce addirittura a migliorarlo: si ride ancor di più senza sosta, una nuova serie di trovate geniali grazie anche al veterano sceneggiatore William Davies, e alla regia di David Kerr, al suo primo lungometraggio cinematografico. E naturalmente grazie anche a Rowan, che non solo non si arrende nel voler usare i mezzi analogici rispetto a quelli digitali, ma ci regala ancora capolavori di questo genere che in passato abbiamo amato con Peter Sellers e Leslie Nielsen.

johnny-english-3-recensione-film-04

Perché non guardare Johnny English colpisce ancora

Ancor più dura stavolta trovare motivi per cui non andare a vedere questo capolavoro comico. L’unica cosa che possiamo dire a riguardo è che potrebbe non piacere non solo a coloro che non sopportano la ripetitività anche quando funziona, ma per i fan duri e puri del personaggio Mr. Bean: per loro Rowan Atkinson non deve parlare così tanto.

johnny-english-3-recensione-film-copertina

Con la presenza non solo di Atkinson e della Thompson, ma anche della bellissima Olga Kurylenko (Quantum of Solace e “La corrispondenza”) e della spalla di English Angus Bough (Ben Miller).

Johnny English colpisce ancora sarà presente nelle sale italiane a partire da giovedì 11 ottobre 2018.

Regia: David Kerr Con: Rowan Atkinson, Ben Miller, Olga Kurylenko, Adam James, Emma Thompson, Jake Lacy, Amit Shah, Vicki Pepperdine Anno: 2018 Durata: 89 min. Paese: USA, UK, Francia Distribuzione: Universal Pictures

About Valerio Brandi

Guarda anche

twilight-saga-recensione-bluray-copertina

The Twilight Saga Collection – Recensione e Video del cofanetto limited edition con la saga completa in Bluray

Twilight: Per festeggiare il 10 anniversario dal suo debutto nelle sale, torna in Home Video …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.