Home / HOME VIDEO / Good Time, la prova di maturità di un eccellente Robert Pattinson in un thriller magnificamente avvincente ora in Blu-Ray

Good Time, la prova di maturità di un eccellente Robert Pattinson in un thriller magnificamente avvincente ora in Blu-Ray

Good Time: Il film di  Benny Safdie e Josh Safdie, con protagonista Robert Pattinson,  dopo il veloce passaggio in sala arriva in Home Video, al momento disponibile anche sul catalogo Netflix, con la distribuzione di Eagle Pictures. Leggi la nostra recensione del film e blu-ray disc. 

Ebbene, allo scorso Festival di Cannes, in Concorso è passato Good Time… alla sua presentazione non riscosse, detta sinceramente, molti consensi e infatti fu snobbato e trascurato dai premi. È invece il classico, esemplare sleeper, uno di quei film che col tempo, e nel giro di pochi mesi, è salito vertiginosamente in auge presso i cinefili più esigenti e attenti, conquistandosi in un’immediatezza folgorante lo status di cult. Un’imperterrita, meritatissima ascesa per un film magnifico, veloce, lisergico, senza un attimo di noia, schietto, poetico, un viaggio immersivo al cardiopalma in una notte incendiaria tutta da gustare e bersi d’un fiato.

good-time-recensione-bluray-alto

Una squallida rapina in banca, ad opera di due fratelli, finisce male. Uno è il personaggio di Robert Pattinson, uno sbandato senz’arte né parte, che si “arrangia” con questi pericolosi espedienti, l’altro è un ragazzo con disturbi mentali. Ed è quest’ultimo a farsi incastrare dai poliziotti e finire in prigione.

Così, il fratello “sano”, disperatamente, in un crescendo di tensione palpitante e suspense geometrica, cercherà di escogitarle tutte per salvarlo, in una corsa contro il tempo di un’allucinante, tambureggiante odissea notturna, tra fughe rocambolesche, ospedali spettrali, clacson e sirene della polizia, sguinzagliando il suo ardore persino in un parco divertimenti “psichedelico” negli antri bui degli imprevisti più assurdamente grotteschi, inaspettati, spiazzanti e dai risvolti incredibili.

good-time-recensione-bluray-testa

Ecco allora che le musiche di una colonna sonora impazzita scandiscono l’escalation di questo gioiello cinematografico caratterizzato dalla stramberia, incastonato nel magrissimo volto apparentemente innocente di un Pattinson che calza a meraviglia, che per tutto il film ostenta una paradossale sicumera che non fa mai trasparire attimi di titubanza o turbamento, una sfinge impassibile di trepidazioni e spasmi “cardiaci impossibili” e contradditorie emotività scolpite nella fragilità della smunta nervatura della sua umana, commovente fragilità. Due solitudini consanguinee, la sua e quella del fratello ritardato, inseparabilmente in osmotica empatia. Nessuno dei due può fare a meno dell’altro e la pellicola, per certi aspetti, assomiglia a una tragica, delicata storia d’amore fra due figli di nessuno, in un mondo pervaso dal degrado urbano, assillato da tutori sociali, da psichiatri dai modi gentili e perfidamente invece mostruosi nel lapidare, infrangere le purezze, nel plastificarle e volerle rinchiudere in claustrofobiche dimensioni costrittive e violentissimamente subdole. Assassini delle coscienze mascherati da “medicatori” in una società allo sbando, allo sbaraglio, pronta a punire gli imperdonabili sbagl(iat)i.

good-time-recensione-bluray-centro-a

La storia di un fuggitivo incosciente, preda della spericolatezza sfrontata e anche arrogante della sua anima in rotta di deragliamento perenne. Un’avventura tutta in una notte, memore di John Landis, con echi scorsesiani alla Fuori orario. Un after hours brutalmente, volutamente, insistentemente grezzo, caleidoscopico, illuminato a sprazzi da luci fluorescenti, che paiono afferrare in modo sincopato e dinamico la fuggevolezza e la frammentarietà eloquente d’istanti confusi, come in un continuo, appassionante videoclip acidamente intriso di temerarietà, inesorabilmente crudele, romanticamente tagliente come una poesia filmica dalle atmosfere voraci e vampiristiche.

Good Time è un film col botto su due fratelli emarginati, diretto dagli intrepidi, coraggiosi e innovativi brothers Safdie, e proprio il fratello Benny interpreta sorprendentemente la parte del ragazzo ritardato.

Fotografia da paura, “sporca” e granulosa, al contempo nitidamente pulita dell’eccellente Sean Price Williams.

E un Pattinson sempre più bravo e impeccabile.

Siamo dalle parti del capolavoro.

Good Time – Il Blu-Ray di Davide Belardo

Distribuito nel mese di Gennaio da Eagle Pictures, per la produzione di Sound Mirror, il blu-ray disc di Good Time arriva sul nostro mercato in una perfetta trasposizione domestica, purtroppo macchiata dall’assenza di contenuti speciali.

good-time-recensione-bluray-centro-b

Il quadro video è perfettamente fedele alla visione sul grande schermo, girato in 35mm offre un’immagine sporca e visivamente granulosa, occasionalmente voluta in sede di girato. Le sfocature, l’esplosione del viola e del rosso fanno parte di una direzione artistica voluta e certificata da un dettaglio e definizione che restano comunque alte per tutta la durata della visione.

Sul versante audio troviamo due tracce equamente divise tra il doppiaggio Italiano e la lingua originale. Due codifiche in 5.1 DTS HD Master Audio di ottima fattura, capaci di riproporre, senza flessioni o alterazioni, ogni momento della pellicola. Abili nel sottolineare l’azione, la chiarezza dei dialoghi e l’ingresso in campo della colonna sonora.

Il reparto dei contenuti speciali purtroppo si limita alla presenza del solo trailer.

Good Time: Il film di  Benny Safdie e Josh Safdie, con protagonista Robert Pattinson,  dopo il veloce passaggio in sala arriva in Home Video, al momento disponibile anche sul catalogo Netflix, con la distribuzione di Eagle Pictures. Leggi la nostra recensione del film e blu-ray disc.  Ebbene, allo scorso Festival di Cannes, in Concorso è passato Good Time... alla sua presentazione non riscosse, detta sinceramente, molti consensi e infatti fu snobbato e trascurato dai premi. È invece il classico, esemplare sleeper, uno di quei film che col tempo, e nel giro di pochi mesi, è salito vertiginosamente in auge presso i cinefili più esigenti…
Commento Finale

Il blu-ray disc di Good Time arriva sul nostro mercato in una perfetta trasposizione domestica, purtroppo macchiata dall'assenza di contenuti speciali.

User Rating: Be the first one !

About Stefano Falotico

Stefano Falotico
Scrittore di numerosissimi romanzi di narrativa, poesia e saggistica, è un cinefilo che non si fa mancare nulla alla sua fame per il Cinema, scrutatore soprattutto a raggi x delle migliori news provenienti da Hollywood e dintorni.

Guarda anche

Helen Mirren a Roma: “La vedova Winchester è un film di fantasmi che indaga sulla natura umana”

Abbiamo incontrato Helen Mirren, una delle più grandi attrici britanniche di sempre, è tornata a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *