Home / RECENSIONI / Animazione / Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower, il film di Tomonori Sudō inaugura una trilogia dedicata visual novel di Kinoko Nasu

Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower, il film di Tomonori Sudō inaugura una trilogia dedicata visual novel di Kinoko Nasu

Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower  apre la sesta stagione degli Anime al Cinema al  cinema il 13 e 14 febbraio 2018.

Adattamento della terza delle tre routes da cui è composta la visual novel di Kinoko Nasu, l’anime di Tomomori Sudō ci conduce a 10 anni dalla precedente Guerra del Santo Graal, quando una nuova battaglia incombe nella città di Fuyuki. Sette maghi, al comando di sette Servant (eroi leggendari rimasti nella storia umana), si affronteranno in uno scontro all’ultimo sangue dove il premio finale per il vincitore sarà il Santo Graal, la leggendaria reliquia in grado di realizzare ogni desiderio. Non si tratta di una semplice gara di forza: è una guerra vera e propria in cui alleanze, faide, strategie e colpi di scena si susseguono continuamente. Shirou Emiya, studente delle superiori che conduce una vita apparentemente normale, dopo aver assistito involontariamente allo scontro tra due individui dai poteri sovrannaturali, si troverà suo malgrado coinvolto nella battaglia, rischiando di morire, ma verrà salvato da Saber, un Servant dalle sembianze di giovane donna dai capelli biondi che impugna una misteriosa spada invisibile. Il ragazzo, venuto a conoscenza della realtà a proposito della Guerra del Santo Graal, deciderà di prendervi parte non per ottenere il premio finale, ma per proteggere coloro a cui vuole bene ed evitare che altri subiscano le stesse sofferenze patite da lui 10 anni prima quando, a causa della quarta Guerra, la città di Fuyuki venne devastata…

fate-stay-night-heavens-feel-1-recensione-testo

Cosa funziona in Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower

Le atmosfere dark fantasy ed il ritmo della narrazione della visual novel sono ben riprodotti anche nella sua versione anime. Come nel gioco, anche qui sono introdotte diverse tematiche che spaziano dai classici intenti eroici del protagonista (credere in se stesso, se stesso come ideale e perseguire un ideale) a tematiche un po’ più pesanti (abusi sessuali, torture psicologiche, esperimenti su esseri umani) e altre più “osé”. Il sangue scorre a fiumi durante questa Guerra del Graal, e Shirou deve spesso lottare solo contro tutti. Il campo d’azione della vicenda è molto ampio: la storia è occupata dalle vicende personali dei personaggi protagonisti, con la Guerra del Graal, con le entità antiche (i servants) e con la storia della Guerra.

fate-stay-night-heavens-feel-1-recensione-centro

Perché non guardare Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower

Ovviamente non è un semplice cartone animato per bambini: le tematiche trattate sono adatte ad un pubblico più “maturo”. La visione dell’anime da parte dello spettatore risente purtroppo proprio a causa del background dello spettatore stesso, che se è un novizio della saga si troverà immerso in una storia con troppe lacune da colmare. Il cast dei personaggi, ad esempio è abbastanza ampio e le loro storie personali si intrecciano ed influenzano la trama principale, essa stessa immensa, complessa e ricca, fatta di continui rimandi al passato e di sottintesi di cui, chi non ne è a conoscenza, non riesce a capire il senso. A tutto questo va aggiunto il fatto che, essendo Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower  solo una parte di un continuum, la visione di questo primo episodio può risultare ancora più complicata.

In poche parole, chi è già iniziato al mondo di Fate/Stay Night: Heaven’s Feel 1. Presage Flower rimarrà piacevolmente sorpreso, mentre chi ci si avvicina per la prima volta attraverso l’anime, forse farebbe meglio ad aspettare la fine della produzione della saga per goderselo al meglio. Il mondo creato da Nasu nella sua visual novel e portato sul grande schermo da Tomonori Sudō è molto complesso e pieno di meraviglie. Nel corso della plotline sono sparsi mille dettagli che creano l’illusione che i personaggi, il mondo di Fate/Stay Night: Heaven’s Feel  e le sue regole, siano reali e con un loro passato, che viene svelato gradatamente insieme alle regole della Guerra e alla magia delle antiche entità Servants.

Regia: Tomonori Sudō Con: Ayako Kawasumi, Noriaki Sugiyama, Jôji Nakata, Kana Ueda, Yu Asakawa Durata: 120 min. Anno: 2017 Paese: Giappone Distribuzione: Nexo Digital – Dynit

About Silvia Aceti

Guarda anche

jump-force-svelati-online-combattenti-copertina

Jump Force – Svelati Online e altri Combattenti Iconici

BANDAI NAMCO Entertainment Europe ha svelato oggi sei nuovi personaggi giocabili per JUMP FORCE e annunciato i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *