Home / RECENSIONI / Biografico / Don’t worry – Caustico e commuovente, Gus Van Sant, firma una delle sue opere migliori portando sul grande schermo la complessa personalità di John Callahan.

Don’t worry – Caustico e commuovente, Gus Van Sant, firma una delle sue opere migliori portando sul grande schermo la complessa personalità di John Callahan.

Don’t worry : L’ultima fatica del poliedrico Gus Van Sant, regista di Belli e Dannati, Milk e Elephant, narra le reali vicende di John Callahan, dissacrante vignettista statunitense morto nel 2010 dopo una vista funestata dalla disabilità e gravi problemi di alcolismo che ha affrontato anche attraverso l’arma del suo poderoso sarcasmo. 

Dopo un violento incidente automobilistico causato da una notte di eccessi, il giovane Callahan (Joaquin Phoenix) si trova a fare i conti con una vita da tetraplegico e con una pesante dipendenza da alcolismo determinata in parte dall’abbandono di sua madre in tenera età che non è mai riuscito ad elaborare. Le terribili sofferenze della sua vita acuiscono da un lato il suo lato spirituale, anche grazie alla frequentazione degli Alcolisti Anonimi, sia quello dissacrante che sfocia nella produzione di vignette talmente acute e taglietti da raggiungere addirittura l’attenzione della redazione del New York Times.

dont-worry-recensione-film-01

Cosa funziona in Don’t Worry

Come le migliori pellicole di sempre Don’t worry riesce nel arduo compito di affrontare una vicenda durissima con una irresistibilmente vena di humor e spensieratezza, lo stesso humor che rappresenta la chiave della sopravvivenza in una esistenza segnata da troppe tragedie.

dont-worry-recensione-film-04

Altro punto forte del film è rappresentato da un cast sopraffino tra i quali menzioniamo la premiata ditta Joaquin Phoenix e Rooney Mara, oramai sodalizio inossidabile, ma anche un inedito Jack Black nei panni di un personaggio insolitamente poco positivo. Menzione d’onore per Jonah Hill per quella che è probabilmente la sua migliore parte di sempre sia per ricchezza delle sfumature del suo personaggio che per l’intensità della sua interpretazione.

dont-worry-recensione-film-03

Perché non guardare Don’t Worry

Portata con successo al Sundance Film Festival e al festival di Berlino, Don’t Worry è un’opera sincera e politicamente scorretta, esattamente come il suo protagonista. Gus Van Sant non risparmia allo spettatore le miserie e le amarezze che ha affrontato il vignettista nella sua complessa vita personale che pur nelle sue evoluzioni positive ha conservato una declinazione realistica per nulla consolatoria. Una visone della disabilità aderente alla realtà che non piacerà a chi è in cerca di una rassicurante storia di redenzione.

Don’t Worry sarà al cinema dal 29 Agosto 2018 con Adler Entertainment.

Regia: Gus Van Sant Con: Joaquin Phoenix, Rooney Mara, Jonah Hill, Jack Black, Beth Ditto, Olivia Hamilton, Udo Kier, Kim Gordon, Carrie Brownstein, Emilio Rivera Anno: 2018 Durata: 113 min. Paese: USA Destinazione: Adler Entertainment

About Elisabetta Prantera

Elisabetta Prantera
Ricercatrice sociale/redattrice, saltella da una vita tra una rilevazione e la visione compulsiva di film e serie tv...perché un buon film può sanare quasi tutti i mali del corpo e dello spirito.

Guarda anche

a-modern-family-home-video-copertina

A Modern Family – Da domani in home video e tutte le uscite del 20 Novembre di CG Entertainment

Arriva dal 20 novembre – grazie ad Adler Entertainment e CG Entertainment – in Dvd, Blu Raye digital download A …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.