Home / RECENSIONI / Biografico / Ore 15:17 – Attacco al treno – Il trionfo del realismo di Eastwood al servizio di tre eroi americani

Ore 15:17 – Attacco al treno – Il trionfo del realismo di Eastwood al servizio di tre eroi americani

Ore 15:17 – Attacco al treno: Zio Clint torna al cinema con un film lineare, trionfo di quella ricerca di realismo e minimalismo che da circa 10 anni ha messo al servizio del cinema biografico.

Alek SkarlatosSpencer Stone e Anthony Sadler sono i tre giovani americani che il 21 agosto 2015 hanno sventato un attacco terroristico a bordo di un treno Thalys diretto a Parigi via Amsterdam. Tratto da una storia vera, il film racconta con taglio cinematografico la genesi di questi coraggiosi ragazzi diventati eroi quasi per caso.

attacco-al-treno-recensione-film-03

Cosa funziona in Ore 15:17 – Attacco al treno

A distanza di due anni da SullyClint Eastwood, torna in sala con un thriller biografico con protagonisti tre uomini che con le loro azioni hanno potenzialmente salvato la vita di almeno 300 persone. Sceneggiato da Dorothy Blyskal, alla sua prima scrittura cinematografica, e basato sul romanzo autobiografico The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes,  il film ci mostra brevemente il percorso di vita che ha trasformato tre ragazzi in icone americane, e non solo, dell’antiterrorismo moderno.

attacco-al-treno-recensione-film-01

Ore 15:17 – Attacco al treno non ci mostra solo il momento in cui si svolge l’azione ma anche come e perché  Alek, Spencer e Anthony erano su quel treno. Un escamotage  intelligente ideato per non trasformare un gesto eroico in un thriller d’azione e per mantenere una ferrea linea realistica. Un piccolo film in cui Eastwood conferma la sua totale abnegazione al minimalismo, portando sullo schermo una storia lineare con protagonisti i veri eroi che per l’occasione interpretano se stessi. Una scelta coraggiosa, per molti può essere un azzardo o una marchetta, che si rivela funzionale ai fini del realismo visivo dell’opera.

attacco-al-treno-recensione-film-02

Perché non guardare Ore 15:17 – Attacco al treno

L’ultima fatica di Eastwood non è oggettivamente un film per tutti. Non tutti apprezzeranno questa ricostruzione biografica quasi documentaristica. L’azione è ridotta al minimo, non ci sono guizzi registici o tecnicismi.  Saranno delusi tutti quelli che si aspettano un film d’azione, basato sulla ricostruzione scenica dell’assalto al treno. Il film gira tutto intorno al momento ma racconta di questi ragazzi diventati eroi per caso.

attacco-al-treno-recensione-film-04

Ore 15:17 – Attacco al treno è una piccola pellicola devota ad un gesto eroico. In molti ci vedranno erroneamente propaganda cattolica e americana, il film in realtà non risparmia frecciatine ad entrambe le parti, senza godersi l’ennesimo lascito di un grande regista.

Regia: Clint Eastwood Con: Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Jenna Fischer, Judy Greer Anno: 2018 Durata: 94 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

nolan-collection-4k-recensione-copertina

Christopher Nolan Collection 4K – Abbiamo testato l’imperdibile raccolta in 4K HDR

Christopher Nolan Collection 4K: Sette tra gli imperdibili film del regista britannico sono finalmente disponibili …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *