Home / CULTURAL / AIMA 2018, da domani il via all’evento romano internazionale dedicato alla scherma storica

AIMA 2018, da domani il via all’evento romano internazionale dedicato alla scherma storica

Da domani, presso il Palatorrino di Roma, comincerà una nuova edizione di AIMA Roma, l’evento che coinvolge ogni anno atleti di scherma storica, l’ideale per coloro che praticano questo nobile e antico sport, ma anche per gli appassionati che amano assistere ad eventi così pittoreschi che ricordano i vecchi combattimenti dei tempi lontani, come quelli famosi ancor oggi al cinema con il genere “cappa e spada“.
L’evento quest’anno prevede diverse attività, ognuna autonoma e non prevalente sulle altre.
Tutte le gare (a numero chiuso) di mattina, tutti i workshop di pomeriggio, e assalti liberi a tutte le ore.
Ed ora andiamo a vedere nel dettaglio gli eventi a cui il pubblico potrà assistere:

Tornei (tutti validi per il ranking nazionale 2017 CSEN-A.I.M.A):
Striscia Open
Due mani Open
– Due mani Femminile
Spada e Brocchiere Open

Workshops:

Alberto Bomprezzi – Associaciòn Española de Esgrima Antigua (Spagna), la scuola siciliana del Pallavicini
lo stile antico della striscia del Sud Italia messo a confronto con la scuola spagnola della Verdadera Destreza. Punti in comune e differenze studiate dalla pratica. Studio particolare della Botta Dritta per il suo uso nella scherma storica odierna.

Cosimo Bruno, Fighting Man (Italia), il bastone lungo
Lo scopo della lezione è la volontà di far conoscere il combattimento con il bastone lungo tradizionale italiano in tutta la sua valenza schermistica. Il bastone, leggero e veloce, necessita un maneggio pratico/logico e quasi istintivo; arma troppo spesso bistrattata da sedicenti Maestri che, nel tempo, hanno reso il suo utilizzo illogicamente inutile e in taluni casi addirittura ridicolo. La velocità di esecuzione delle tecniche di bastone obbligherà il praticante ad una reattività che non potrà dare spazio ad alcuna esitazione, dovendo fare affidamento sulle caratteristiche che sono proprie del vero combattimento, esaltandone piacevolmente fluidità ed eleganza. Scopriremo del bastone l’importanza dei tempi di reazione, della necessità di curare passeggio e misura rispetto all’avversario. Impareremo a colpire fintando, doppiando, trasformando le parate in colpi e viceversa, ma non solo. Riuscire a rendervi consapevoli di quanto sarebbe un peccato non conoscere e praticare ( o peggio disconoscere ) questa arma che, a pieno titolo, fa parte della nostra tradizione schermistica.

– Roberto Gotti, Gairethinx – Sala d’Arme degli Erranti (Italia), l’arte delle due spade nel sistema di Maestro Marozzo
I principi e le dinamiche fondamentali di questa “arte per eccellenza” spiegati attraverso gli assalti dettati dal Maestro. Il Sistema di Maestro Marozzo in quella che viene dai Maestri considerata la più difficile delle discipline.

– Francesco Lodà, Stefano Ciamei, Riccardo Quirico, Accademia Romana d’Armi (Italia), la tradizione romana della Spada da Lato
La lezione prende in esame il lascito dei Maestri Paternoster e Cavalcabò, le testimonianze storiche-biografiche rintracciate dagli studiosi dell’Accademia Romana d’Armi, e qualche confronto con i trattati di Spada sola dell’Italia centro-meridionale, per ricostruire a sistema di Spada sola romano di fine XVI°-inizio XVII° sec.

– Anton Kohutovič – Fencing guild of Trnava, TSC (Repubblica Ceca), Absetzen come strumento fondamentale per lo schermidore di Spada a Due Mani
Lezione basata su alcuni movimenti fondamentali e il loro impatto sull’Absetzen. La seconda parte riguarderà un approccio tattico e situazioni in cui utilizzare questa tecnica molto utile, così da utilizzarla più spesso e con migliori risultati.

-Anton Kohutovič – Fencing guild of Trnava, TSC (Repubblica Ceca), utilizzare lo Schilhau contro posizioni centrali, senza usare il Fuehlen
Dimostrazione di un modo differente di eseguire lo Schielhaw contro diverse posizioni centrali fra cui la longpoint. Questa interpretazione cerca di eliminare la necessità di correzioni se l’avversario tiene la spada in una differente posizione, e non si basa sul Fuehlen. Permette di colpire in una maniera più generica, ma con efficacia, contro avversari forti o deboli.

– Ton Puey – Asociación Galega de Esgrima Antigua (Spagna), La Bella Española
Uno dei problemi tattici per gli schermidori Spagnoli nella seconda parte del XVII secolo, praticanti della Verdadera Destreza, era costituito dal confronto con l’altra grande scuola europea dell’epoca, quella italiana. Alcuni autori si concentreranno sulla ricerca di tecniche specifiche per questo. Per Rada, la risposta è in una posizione che chiama “Bella Española”, più bassa della tradizionale “Planta Española” della maggior parte degli autori precedenti, e con cui sviluppa tecniche di spada sola e spada e daga, opzione che sarà l’oggetto di questa lezione.

Sparring:
– Spazio per gli assalti liberi e i Giochi d’Arme (sparring organizzato)

Ricordiamo che:
A.I.M.A. – Associazione Italiana Maestri d’Arme recepisce la legge 14 gennaio 2013, n° 4 al fine di garantire la tutela e la valorizzazione del professionista Maestro d’Arme; è la prima aggregazione formale in Italia per i tecnici di Scherma Storica e Arti Marziali Storiche Europee (acronimo inglese H.E.M.A.), e collabora coi maggiori Enti istituzionali per il settore.

Oltre a poter assistere a questi eventi sportivi, sarà possibile acquistare per tutti materiali e armamenti per praticare scherma storica presso gli stand degli espositori presenti, come Ferrum Armoury e Neyman Fencing.

La struttura è dotata di tutti i comfort sportivi, e di un bar per la ristorazione.

Per arrivare alla struttura, il Palatorrino è situato presso Via Fiume Giallo 47/65
00144 Roma (Zona Eur-Torrino), ci si può arrivare da:

Dal grande raccordo anulare:
prendere l’uscita 28 verso Ostia/Acilia/Roma Centro/Ostiense, entrare in Via Ostiense/SP8bis direzione “Centro”, svoltare a destra e prendere Via del Fosso del Torrino, svoltare leggermente a destra e prendere Via del Casale del Torrino, svoltare a destra e prendere Via Fiume Giallo.
Dall’aeroporto Fiumicino:
prendere il treno Fiumicino-Termini, scendere alla fermata “Termini”, prendere la Metro B (direzione Laurentina) e scendere alla fermata “EUR Palasport”, alla fermata su viale America “America/Beethoven” prendere l’autobus 777, scendere alla fermata “Fiume Giallo/civico 82”.
Dalla stazione Termini:
prendere la Metro B (direzione Laurentina) e scendere alla fermata “EUR Palasport”, alla fermata su viale America “America/Beethoven” prendere l’autobus 777, scendere alla fermata “Fiume Giallo/civico 82”.

Per informazioni dettagliate, visitate il sito:

http://scherma.roma.it/aimaroma

O la pagina Evento Facebook:

https://www.facebook.com/events/395471270865575/?ref=br_rs

About Valerio Brandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *