Home / RECENSIONI / Guerra / 12 Soldiers: Chris Hemsworth e Michael Shannon protagonisti della storia vera raccontata da Doug Stanton nel 2005

12 Soldiers: Chris Hemsworth e Michael Shannon protagonisti della storia vera raccontata da Doug Stanton nel 2005

12 Soldiers: Basato sul libro del giornalista Doug Stanton “Horse Soldiers” e adattato grazie alla sceneggiatura di Peter Craig (Hunger Games – Il canto della rivolta 1 e 2) e Ted Tally (Il silenzio degli innocenti), il film racconta la prima parte della guerra tra USA e Talebani in Afghanistan subito dopo l’attentato alle Torri Gemelle, con 12 soldati a cavallo protagonisti.

Dal libro al film in meno di quindici anni, 12 Soldiers è l’opera seconda di Nicolai Fuglsing che racconta una missione durata pochi mesi della squadra speciale Alpha 595 guidata da Mitch Nelson (Chris Hemsworth) in Afghanistan, subito dopo i tragici eventi dell’11 settembre 2001. Unirsi alla ricostruita allcanza del Nord del generale Abdul Rashid Dostum (Navid Negahban) e avanzare fino a Mazar-i Sharif. Compito in teoria facile, grazie all’avanzata tecnologia militare americana fatta di droni e bombardamenti, in confronto alle normali armi nemiche molte delle quali residui della Guerra Fredda, ma l’Afghanistan è il cimitero degli Imperi, da quello Macedone a quello Sovietico. Riusciranno tutti a tornare a casa?

12 Soldiers 01

Cosa funziona in 12 Soldiers

In un’America in piena era Trump, che ha preso di mira non soltanto stranieri e la cultura islamica, ma anche il cinema liberale di Hollywood, il patriottismo sul grande schermo, se non è decisamente diverso, perlomeno è più equilibrato. In altri tempi magari avremmo visto un’opera completamente guerrafondaia a stelle e strisce, mentre il film di Fuglsig prova ad essere il più onesto possibile nei confronti del mondo islamico. Non risparmia la condanna alle barbarie religiose, ma allo stesso tempo ci ricorda che in passato anche questi Paesi hanno saputo essere più civili e moderati, e che appunto uomini come Dustum si battono per questo. L’amicizia tra quest’ultimo e Nelson, secondo quanto riportato dal romanzo e dai titoli di coda, è reale e ancor oggi duratura, segno che anche due culture completamente differenti possono vivere in armonia, se si mettono in testa che a fare la pace bisogna essere in due. Il patriottismo in 12 Soldiers in ogni modo c’è, è più un “sosteniamo le nostre truppe”. Se molti americani e non, compresa la satira con programmi televisivi come “I Griffin” o Bojack Horseman”, chiedono giustamente quale sia l’importanza nel mandare militari così lontano da casa, 12 Soldiers in questo caso sembra dare ragione al governo americano. L’11 settembre è, almeno in teoria, stato causato dai talebani, quindi affrontare questi terroristi nel loro territorio significa cercare di prevenire attentati futuri in America e nel resto del mondo. In teoria, dicevamo, perché allo stesso tempo è giusto continuare ad indagare affinché tutte le guerre ancor più ingiuste in partenza vengano fermate il prima possibile.
Lasciando per un attimo da parte la politica e la storia vera, 12 Soldiers è davvero un film riuscito per quel che riguarda il puro intrattenimento cinematografico. Sparatorie, bombardamenti a tappeto, carica di cavalleria, sembra di rivivere i tempi di Rambo III con effetti speciali decisamente migliorati. Merito anche degli attori protagonisti, capaci di trasmettere vera empatia nello spettatore. Oltre ai già citati Hemsworth e Negahban, doveroso citare il grande contributo di Michael Shannon, Michael Peña, Trevante Rhodes, Geoff Stults e William Fichtner. Ottimo doppiaggio italiano, a parte qualche minuscola sbavatura di sincronizzazione all’inizio, con Massimiliano Manfredi e Pino Insegno ormai abituati nel prestare la voce a Chris e Michael, a cui si aggiungono Alessio Cigliano, Andrea Mete, Alessandro Quarta, Paolo Marchese e Francesco Pezzulli con la direzione del veterano Rodolfo Bianchi.

12 soldiers 02

Perché non guardare 12 Soldiers

Anche se questi eventi si basano su una storia vera trascritta in un libro recentissimo, ci pare lecito pensare che il patriottismo abbia comunque in qualche modo mistificato, o perlomeno edulcorato, alcune scene della pellicola, in particolare nel vedere soldati americani non dal grilletto facile di fronte a potenziali kamikaze, quando in America un poliziotto non esista a sparare a un ragazzo completamente disarmato che scappa.

12 soldiers 02

Tolto questo, 12 Soldiers è un war movie decisamente riuscito, che coinvolge ed emoziona lo spettatore, al cinema a partire da mercoledì 11 luglio 2018.

Regia: Nicolai Fuglsig Con: Chris Hemsworth, Michael Shannon, Michael Peña, Navid Negahban, Trevante Rhodes, Geoff Stults, Thad Luckinbill, William Fichtner Anno: 2018 Nazione: USA Distribuzione: 01 Distribution Durata: 130 min.

About Valerio Brandi

Guarda anche

ready-player-one-recensione-bluray-03

Ready Player One – Recensione del Blu-Ray Disc e dei suoi extra

Ready Player One: Disponibile dalla scorsa settimana in DVD, Bluray, Bluray 3D e 4K HDR, uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *