Home / CINEMA / Torino Film Festival – Il programma completo della 35a edizione

Torino Film Festival – Il programma completo della 35a edizione

Torino Film Festival: al via la 35 edizione che si terrà nel capoluogo piemontese dal 24 novembre al 2 dicembre. Un programma ricco di personaggi e di proposte interessanti, e un nome, quello di Asia Argento, che sarà presente come “guest director”.

134 lungometraggi, 10 mediometraggi e 25 cortometraggi per un totale di 169 film, di cui 40 lungometraggi opere prime e seconde 36 anteprime mondiali, 21 anteprime internazionali, 4 anteprime europee e 59 anteprime italiane. Tutti i numeri e il programma del Torino Film Festival, giunto alla sua 35a edizione, dal 24 novembre al 2 dicembre.

lora-più-buia-torino-film-festival

Ad aprire il TFF 2017 sarà la commedia musicale sui nuovi inizi Ricomincio da me di Richard Loncraine con Imelda Staunton, Timothy Spall e Celia Imrie, mentre a chiudere la rassegna l’inquietante ed esplicito The Florida Project di Sean Baker, già alla Quinzaine des Realisateurs del Festival di Cannes.

Quest’anno molte delle proposte che attireranno stampa e pubblico si annidano nella sezione Festa Mobile e tra i film After Hours, le proiezioni più “dark” del festival. In Festa Mobile troviamo, tra gli altri Smetto quando voglio – Ad Honorem, terzo capitolo della saga di Sydney Sibilia; L’ora più buia di Joe Wright, con Gary Oldman nel ruolo di Winston Churchill; A Taxi Driver, blockbuster coreano diretto da Hoon Jang e proposta sudcoreana ai prossimi Oscar; Seven Sisters, action fantascientifico interpretato da Noomi Rapace. E inoltre Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini, Balon di Pasquale Scimeca (storia di due migranti nigeriani in fuga verso l’Italia) e Un beau soleil interieur di Claire Denis. Daniel Craig e Halle Berry sono protagonisti del dramma sul razzismo Kings.

ricomincio-da-me-torino-film-festival

In After Hours troviamo l’attesissimo The Disaster Artist di James Franco, storia della realizzazione di The Room, considerato il peggior film di sempre. Ci sono inoltre l’horror Game of Death di Sebastien Landry e Laurence Morais; il body horror Kuso del rapper Flying Lotus; il musical gotico Riccardo va all’inferno di Roberta Torre; il thriller fantastico Sequence Break di Graham Skipper, sulla nostalgia per gli arcade anni ’80; e la serie horror Amazon Tokyo Vampire Hotel, diretta da Sion Sono.

Nel concorso ufficiale troviamo Don’t Forget Me di Ram Nehari, bizzarra storia d’amore tra una ragazza anoressica e un suonatore di tuba; Bamy, J-horror di Jun Tanaka; Barrage di Laura Schroeder, storia di tre donne interpretata da Isabelle Huppert; il thriller psicologico Beast di Michael Pearce; e The Death of Stalin di Armando Iannucci. Il Torino Film Festival, che ritorna dopo dieci anni alla Mole Antonelliana per la serata d’apertura con la regia di Roberta Torre, promette tanto cinema innovativo. Pellicole che sono espressione delle migliori tendenze in circolazione

 

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

smetto-ad-honorem-recensione-copertina

Smetto quando voglio – Ad honorem, Pietro Zinni e la banda chiudono il cerchio di una trilogia miracolosa

Smetto quando voglio – Ad honorem: A tre anni di distanza dal primo sorprendente capitolo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *