Home / RECENSIONI / Commedia / This Beautiful Fantastic – Recensione – Un Film di Simon Aboud

This Beautiful Fantastic – Recensione – Un Film di Simon Aboud

This Beautiful Fantastic: La favola moderna di Simon Aboud, con protagonisti Jessica Brown Findlay, Tom Wilkinson, Andrew Scott, arriva nelle sale italiane dall’11 Maggio 2017.

Bella Brown (Jessica Brown Findlay) è una giovane londinese, appassionata di letteratura ed affetta da numerose manie compulsive ma scarso interesse per la cura del retro della sua abitazione. Quando il suo padrone di casa le impone di sistemare il suo giardino, lasciato in stato di abbandono, il suo vicino Alfie Stephenson (Tom Wilkinson), da prima riluttante, decide di aiutarla e condividere con lei i segreti dell’orticoltura, in compagnia del suo cuoco. Mentre il giardino prende vita Bella conoscerà nella biblioteca in cui lavora, un giovane inventore con il quale nasce una tenera storia d’amore.

this-beautiful-fantastic-recensione-testa

“This Beauiful Fantastic” è ricco di elementi fiabeschi e simbolici, la narrazione lenta e delicata lascia spazio alle trovate artistiche e a momenti puramente estetici. I personaggi, il vero cuore della pellicola, sono teneri ed interessanti, anche se spesso di sente l’influenza dei film di culto nel panorama indie. Nonostante i manierismi a volte un po’ troppo evidenti, il film è piacevolmente scorrevole. Le atmosfere sono giuste e precise, da subito Simon Aboud crea un mondo preciso nel quale lo spettatore entra facilmente, e che viene arricchito costantemente man mano che la trama avanza. Le scene sono ricche di trovate visive, la direzione della fotografia dà ottimi spunti innovativi, e gli ambienti nei quali si svolge la vicenda costituiscono dei piacevoli sfondi.

this-beautiful-fantastic-recensione-centro

Tutte gli elementi di “The Beautiful Fantastic” sono curati e studiati ma manca scorrevolezza tra le due storyline principali. L’avventura del giardino e l’impacciata, quanto poetica, storia d’amore infatti sembrano troppo distanti tra loro e una prevale spesso sull’altra: i personaggi del vicino e del cuoco sono molto più carismatici e assorbono l’attenzione dello spettatore.

“This Beautiful Fantastic” è una piacevole pellicola dai tratti inconfondibilmente hipster. Non mancano stranezze che caratterizzano i personaggi protagonisti, atmosfere particolari e dialoghi delicatamente poetici. La regia a volte è un po’ troppo evidente rispetto allo stile che richiederebbe la trama, ma questo contribuisce a creare un carattere distintivo all’opera.

Regia: Simon Aboud Con: Jessica Brown Findlay – Tom Wilkinson – Andrew Scott – Jeremy Irvine – Anna Chancellor – Sheila Hancock – Charlotte Asprey – Paul Blackwell Anno: 2016 Durata: 92 min. Paese: Regno Unito Distribuzione: Ambi Media Italia
This Beautiful Fantastic: La favola moderna di Simon Aboud, con protagonisti Jessica Brown Findlay, Tom Wilkinson, Andrew Scott, arriva nelle sale italiane dall'11 Maggio 2017. Bella Brown (Jessica Brown Findlay) è una giovane londinese, appassionata di letteratura ed affetta da numerose manie compulsive ma scarso interesse per la cura del retro della sua abitazione. Quando il suo padrone di casa le impone di sistemare il suo giardino, lasciato in stato di abbandono, il suo vicino Alfie Stephenson (Tom Wilkinson), da prima riluttante, decide di aiutarla e condividere con lei i segreti dell'orticoltura, in compagnia del suo cuoco. Mentre il giardino prende vita Bella conoscerà nella biblioteca in…
Commento Finale - 65%

65%

Delicata e sognante, l'atmosfera che si crea nel film è piacevole e regala allo spettatore un momento di serenità. I personaggi, soprattutto quello della protagonista, appaiono poco originali e copiati da altri film, ma man mano che la pellicola procede le personalità vengono delineate e prendono caratteristiche singolari. Delicato e fiabesco, è un film che ha i suoi difetti ma riesce comunque a comunicare ed emozionare il suo pubblico.

User Rating: Be the first one !

About Alice De Falco

Innanzitutto è fondamentale dire che prova molto imbarazzo nel descriversi in terza persona, ma cosa non si fa per la gloria. Al mondo da fine 1996, fa le scuole (come tutti) e poi le finisce (come quasi tutti), dicendo addio al liceo scientifico e ciao al magico mondo del cinema. Da grande vuole fare la regista, avere un sacco di soldi e possibilmente sposare Wes Anderson anche se è un po’ brutto.

Guarda anche

Fallen-recensione-bluray-copertina

Fallen – Recensione del Blu-Ray Disc del film tratto dalla saga fantasy di Lauren Kate

Fallen: il primo capitolo cinematografico, diretto da Scott Hicks, della saga fantasy nata dalla penna di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *