spider-man-homecoming-intervista-copertina
Home / CINEMA / Spider-Man: Homecoming – Abbiamo incontrato il regista Jon Watts e il protagonista Tom Holland

Spider-Man: Homecoming – Abbiamo incontrato il regista Jon Watts e il protagonista Tom Holland

Spider-Man: Homecoming: Durante il tour promozionale per il film il regista Jon Watts e il protagonista Tom Holland hanno fatto vista a Roma per incontrare la Stampa Italia. Questo il risultato del nostro incontro con due dei protagonisti del film più chiacchierato della settimana.

spider-man-homecoming-recensione-film-copertina

Cosa ci dobbiamo aspettare di diverso dal nuovo Spider-Man?

J.W.: Per noi la sfida è stata quella di costruire un personaggio originale e differente, non vogliamo proporre al pubblico qualcosa di già visto. L’idea di riportare il personaggio al Liceo e inserirlo nella realtà ci è sembrata la scelta giusta. Cosa può fare un ragazzino di 15 anni quando scopre di avere dei poteri?

spider-man-homecoming-intervista-copertina-testa

Per prepararci all’incontro ci è stata data la possibilità di vedere i primi 15 minuti del film in cui scopriamo subito la presenza di Avvoltoio; la sua lotta contro il precariato e il suo odio nei confronti del capitalista Stark. La lotta di classe sarà un tema fondamentale del film?

J.W.:  Alla base abbiamo l’idea di dimostrare che anche un cattivo normale culla il desiderio di possedere dei superpoteri.

Per la scena in cui una banda di criminali utilizza un arma aliena per rapinare un bancomat, vi siete per caso ispirati a Lo Chiamavano Jeeg Robot? Avete visto già visto questo film italiano?

J.W.:  No mi dispiace non ho ancora visto Lo Chiamavano Jeeg Robot anche se mi hanno detto che è bello. L’idea viene da altre fonti. 

Leggi la Recensione del Film

All’inizio del film vediamo un video diario girato da Peter Parker durante gli avvenimenti di Civil War. Che tecnica ha usato? Chi ha girato il video e ci saranno altri video simili?

J.W.:  L’idea era quella di dare la prospettiva di Peter agli avvenimenti di Civil War, trovare un legame con esso. Lui nei fumetti è un fotografo e oggi in parte con i nostri cellulari tutti lo siamo, in ogni momento. Non ci saranno altre parti girate così. 

T.H.: Quel video è opera mia. E’ stata la parte più diverte perché ero protagonista e regista del film. Giravo con una piccola camera e Jon mi dava dei consigli. Troppo divertente. 

spider-man-homecoming-intervista-copertina-centro

L’Avvoltoio di Michael Keaton rimanda in parte Birdman. Ha influenzato la sua performance in quel film per la scelta del ruolo?

J.W.: No. Ho scelto Michael perché è un grande attore. Capace di portare forza e vere emozioni in ogni sua interpretazione. Devo dei però che lui ha trovato divertente il suo ruolo da Batman, Birdman e ora Avvoltoio.

Tom cosa ha significato per te lavorare con stelle come Robert Downey Jr. e Michael Keaton?

T.H.: Incredibile. Sono un fan dei film Marvel e lavorare con Robert è stato fantastico. Adoro il suo carisma e la sua ironia. Michael invece è una persona gentilissima finché non mette piede sul set, poi si trasforma diventa terrificante. La sua interpretazione è pazzesca. Lo adorerete.

Ci puoi raccontare del tuo incontro con Robert. Abbiamo letto che non era proprio lui al primo incontro?

T.H.: Durante il provino mi hanno detto solo 20 minuti prima che avrei provato la mia parte con Robert Downey Jr. Quando sono entrato nella stanza ero rigido e terrorizzato non riuscivo a parlare. Poi ad un certo punto Robert è entrato nella stanza e solo così ho realizzato che in realtà stavo recitando con la sua controfigura.

spider-man-homecoming-intervista-copertina-centro-basso

È stato più faticoso realizzare le coreografie di Billy Elliot o le acrobazie di Spider-Man? Ti ha aiutato la tua l’esperienza precedente?

T.H: Sicuramente Billy Elliot, al tempo avevo solo 10 anni e soli due anni di allenamento. È un’esperienza che mi ha formato per tutti i miei successivi impegni.

Cos’ha provato per la prima volta indossando la tuta di Spider-Man?

T.H: Quando ho indossato per la prima volta il costume ero molto deluso. La tuta che mi hanno dato era quella della controfigura e mi stava larghissima. Non c’era tempo per farne una anche per me. Per Spider-Man: Homecoming invece era perfetta.

Nel film c’è atmosfera da teen movie, epic movie e da cinecomics, come ha rapportato questo equilibrio con gli elementi del Marvel Cinematic Universe?

J.W.: Quando guardo un film Marvel penso sempre a cosa farebbe una persona normale con i poteri. Questa idea mi ha aiutato per esplorare questi elementi con gli occhi di un 15enne che si trova proiettato in quella situazione.

spider-man-homecoming-intervista-copertina-centro-holland

In una intervista hai raccontato come sei stato scelto per il ruolo in Spider-Man: Homecoming, puoi raccontarlo anche a noi?

T.H.: Dopo 8 provini ancora non mi era stato detto se avevo ottenuto la parte. Nell’ultimo provino la Marvel mi aveva detto che il giorno seguente avrei saputo se la parte sarebbe stata mia. Nessuna notizia. Dopo 6 settimane ho visto una foto su Instagram  che diceva andate sul nostro sito per scoprire chi sarà il nuovo Spider-Man. Allora sono andato sul sito Marvel e ho quando ho visto il mio nome sono impazzito. Con mio fratello abbiamo anche pensato ad uno scherzo ma era impossibile. Poi finalmente mi hanno chiamato per la conferma.

Vi ricordiamo che il nuovo Spider-Man: Homecoming sarà nei cinema dal 6 Luglio 2017 per la distribuzione di Warner Bros. Pictures Italia.

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

thor-ragnarok-poster-trailer-italiano-copertina

Thor: Ragnarok – Il nuovo Poster e il nuovo Trailer in Italiano

Il nuovo capitolo della saga dedicata al dio del Tuono e targato Marvel Studios arriverà nelle sale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *