Home / RECENSIONI / Commedia / Slam – Tutto per una ragazza – Recensione – Un Film di Andrea Molaioli

Slam – Tutto per una ragazza – Recensione – Un Film di Andrea Molaioli

Esce nelle sale italiane il 23 marzo Slam – Tutto per una ragazza, un film di Andrea Molaioli con protagonisti Ludovico Tersigni e Barbara Ramella, adattamento di un romanzo dello scrittore Nick Hornby,  pubblicato nel 2007.

Adattamento dell’omonimo romanzo del 2007 di Nick Hornby, sebbene sia ambientato a Roma invece che a Londra, Slam – Tutto per una ragazza segue le vicende di Sam  (Ludovico Tersigni) ragazzo di sedici anni con la passione per lo skate e per Tony Hawk, che, sentendosi intrappolato in una relazione con la bella Alice (Barbara Ramella), deciderà di lasciarla per perseguire i propri sogni, salvo ritrovarsi in una situazione forse più grande di lui: l’arrivo di un figlio

slam-tutto-per-una-ragazza-recensione-alto

Fin dalla trama si intuisce che il soggetto di Slam – Tutto per una ragazza è facile quanto contorto. L’adattamento dal romanzo non è banale, poiché la trama e gli intrecci sono un po’ troppo astrusi per essere rappresentati con naturalezza sullo schermo.  La morale che trasmette, il messaggio di fondo, è l’unica cosa che passa in maniera estremamente chiara. La crescita, il rapporto conflittuale con il proprio destino e con quello dei propri genitori, sono temi comuni nelle commedie adolescenziali, che in questo caso vengono presentati con un pizzico di originalità narrativa in più. Peccato per la struttura che dalla metà del film in poi comincia a contorcersi eccessivamente, perdendo un po’ di credibilità e di sincerità che invece padroneggiava all’inizio del film. I continui twist temporali e narrativi finiscono per disorientare più che interessare, e si allontanano un po’ da quello che è il cuore della storia.

I due interpreti principali, Ludovico Tersigni e Barbara Ramella, sono simpatici e perfettamente calati nel contesto. In particolare il protagonista è abbastanza carismatico da sostenere con naturalezza il punto di vista principale della narrazione, riuscendo ad interpretare il suo personaggio con disinvoltura e umorismo. I dialoghi sono l’anima della pellicola, accesi e divertenti, riescono a restituire alla sceneggiatura il tocco di verità che si va perdendo nei virtuosismi di trama.

slam-tutto-per-una-ragazza-recensione-centro

Slam – Tutto per una ragazza è una commedia  semplice, ma non banale, che, nonostante la trama eccessivamente contorta, trasmette allo spettatore un messaggio lineare. Se si lasciano da parte i virtuosismi narrativi, rimane una storia d’amore tra adolescenti, ben interpretata e vivace nella scrittura.

Regia: Andrea Molaioli Con: Ludovico Tersigni – Barbara Ramella – Jasmine Trinca – Luca Marinelli – Fiorenza Tessari – Pietro Ragusa Anno: 2017 Paese: Italia Durata: 100 min. Distribuzione: Universal Pictures
Esce nelle sale italiane il 23 marzo Slam - Tutto per una ragazza, un film di Andrea Molaioli con protagonisti Ludovico Tersigni e Barbara Ramella, adattamento di un romanzo dello scrittore Nick Hornby,  pubblicato nel 2007. Adattamento dell'omonimo romanzo del 2007 di Nick Hornby, sebbene sia ambientato a Roma invece che a Londra, Slam - Tutto per una ragazza segue le vicende di Sam  (Ludovico Tersigni) ragazzo di sedici anni con la passione per lo skate e per Tony Hawk, che, sentendosi intrappolato in una relazione con la bella Alice (Barbara Ramella), deciderà di lasciarla per perseguire i propri sogni, salvo ritrovarsi in una…
Commento Finale - 68%

68%

Slam - Tutto per una ragazza

Al di là dei continui twist narrativi, viaggi nel tempo avanti ed indietro, premonizioni e tradimenti, Slam - Tutto per una ragazza è una semplice quanto divertente commedia adolescenziale. Dialoghi brillanti e interpreti carismatici, tutto è perfettamente in sintonia e riesce a dar vita a quella ad una storia con una forte morale, veicolando messaggi non scontati.

User Rating: Be the first one !

About Alice De Falco

Innanzitutto è fondamentale dire che prova molto imbarazzo nel descriversi in terza persona, ma cosa non si fa per la gloria. Al mondo da fine 1996, fa le scuole (come tutti) e poi le finisce (come quasi tutti), dicendo addio al liceo scientifico e ciao al magico mondo del cinema. Da grande vuole fare la regista, avere un sacco di soldi e possibilmente sposare Wes Anderson anche se è un po’ brutto.

Guarda anche

netflix-show-piu-visti-2017-copertina

Netflix – Quali sono gli Show più visti del 2017?

Netflix annuncia oggi le classifiche degli show che hanno caratterizzato questo 2017, in Italia e a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *