Home / RECENSIONI / Animazione / Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite – I personaggi della miniserie di Enzo d’Alò sbarcano sul grande schermo

Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite – I personaggi della miniserie di Enzo d’Alò sbarcano sul grande schermo

Cinque anni dopo Pinocchio, Enzo D’Alò è pronto a tornare al cinema per dare vita a un lungometraggio che riprende i personaggi della sua miniserie del 2010, Pipì, Pupù, Rosmarina in Il mistero delle note rapite, un’affascinante avventura animata che saprà sorprendere i piccoli spettatori.

Qualcuno ha rubato le note musicali della partitura composta dal Mapà per il Grande Concerto di Ferragosto. Il Narratore, inseparabile voce amica dei tre piccoli ed avventurosi Pipì Pupù e Rosmarina, affida loro il delicato compito di scoprire il colpevole dello scellerato furto e di recuperare dunque la musica, senza la quale non potrà essere eseguito il tanto atteso Concerto di Ferragosto. E questo sarebbe un vero dramma per gli animali che abitano nel Bosco! I nostri tre impavidi amici non hanno indizi, sanno però una cosa molto importante: le note hanno vita propria e sono attirate dalla musica. E cosa escogiteranno per far sì che tutta la partitura del concerto di ferragosto si ricomponga come per magia? Decidono di rappresentare tre grandi opere classiche con l’aiuto degli animali del bosco, nella speranza di veder arrivare le note tutte insieme, svelando così il grande Mistero del loro rapimento.

pipi-pupu-e-rosmarina-e-il-mistero-delle-note-rapite-recensione-alto

Cosa funziona in Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite

Enzo D’Alò porta per la prima volta al cinema i tre personaggi televisivi della sua miniserie del 2010: un orsetto lavatore, un uccellino ed una coniglietta che sono entrati subito nella quotidianità di molte famiglie. Proprio come accade nell’episodio speciale del 2014, la protagonista della storia è la musica: i tre personaggi, infatti, rappresentano sul grande schermo, in maniera scanzonata e leggera, alcuni frammenti de L’Italiana in Algeri di Rossini, il Don Quichotte di Massenet e Lo Schiaccianoci di Tchaikovsky. Su questo versante il film riesce in pieno: la semplicità e l’umorismo con cui i personaggi si approcciano, abbattono ogni possibile pregiudizio, mostrando al pubblico la parte più giocosa e divertente di questo genere.

Perché non guardare Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite

La semplicità del linguaggio utilizzato ha come target di riferimento i più piccoli, che si divertiranno vedendo un lungometraggio pensato apposta per intrattenerli, molto semplice tanto nel tratto quanto nella narrazione.

pipi-pupu-e-rosmarina-e-il-mistero-delle-note-rapite-basso

Film d’animazione coloratissimo, allegro e scanzonato, Pipì, Pupù e Rosmarina in Il mistero delle note rapite saprà regalare al suo giovanissimo pubblico una visione capace di parlare al loro piccolo cuore, comunicando con il loro linguaggio e adattandosi alle loro esigenze.

Regia: Enzo d’Alò Con: Giancarlo Giannini, Francesco Pannofino, Mattia Fabiano, Lucrezia Roma, Agnese Marteddu Durata: 81 Min. Anno: 2017 Paese: Francia, Italia, Lussemburgo Distribuzione: Bolero Film

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

work-and-play-cortometraggio-shining-copertina

Work and Play, il nuovo cortometraggio inedito su Shining di Stanley Kubrick

“Shining” ritorna al cinema per la notte di Halloween, accompagnato e preceduto da un cortometraggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *