Home / RECENSIONI / Commedia / Nove Lune e Mezza – L’opera prima di Michela Andreozzi è una deliziosa commedia che fa riflettere su temi importanti

Nove Lune e Mezza – L’opera prima di Michela Andreozzi è una deliziosa commedia che fa riflettere su temi importanti

Con un’evidente impronta femminile, Michela Andreozzi, attrice comica, si misura per la prima volta nella regia con Nove Lune e Mezza, deliziosa commedia che, con della sana leggerezza, riesce a far riflettere su temi importanti.

Opera prima di Michela Andreozzi, Nove Lune e Mezza, racconta di due sorelle, due donne di oggi, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia (Claudia Gerini) è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina (Michela Andreozzi), è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio (Giorgio Pasotti) un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni (Lillo) un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola (Stefano Fresi), decide di portare avanti una gravidanza per lei.

Nove-lune-e-mezza-recensione-alto

Cosa funziona in Nove Lune e Mezza

Si può considerare illecita un’offerta d’amore spontanea e cosciente verso la persona a cui più si tiene? Un interrogativo che l’attrice e regista Michela Andreozzi si pone, riuscendo ad insinuare il dubbio etico e morale nello spettatore. Nove lune e mezza, con un genuino buon gusto e sensibilità tutta femminile, riesce a trattare argomenti purtroppo ancora scomodi in Italia come l’utero in affitto, l’omogenitorialità e anche, non proprio in sottofondo, del disagio di un mondo maschile poco pronto oggi a stare al passo con quello femminile.

Ma la regista vuole innanzitutto parlare del gentil sesso realizzando un viaggio al femminile, alla scoperta degli infiniti modi di essere donna, ai giorni d’oggi. Una regia snella che mescola tinte agrodolci a fugaci momenti drammatici, coadiuvati da una colonna sonora “nazionalpopolare” mista a pezzi inediti, rendono la commedia dell’Andreozzi particolarmente piacevole e con quel giusto mix tra risate e commozione.

Nove-lune-e-mezza-recensione-centro

Perché non guardare Nove Lune e Mezza

Il film sembra perdersi solo nell’espediente non riuscitissimo della “bugia” sulla quale si tiene in piedi l’intero assetto narrativo, ma riesce, comunque, ad orchestrare al meglio il ricco cast, molto in parte e dai personaggi ben delineati, e assicura risate genuine.

Nove-lune-e-mezza-recensione-basso

Film fieramente artigianale, con una curata e deliziosa fotografia, Nove Lune e Mezza intende sollevare giusti quesiti, senza però mai perdere quella leggerezza che assicura una visione piacevole e divertente. Una bella sorpresa, che, inoltre, consacra Claudia Gerini, come una delle nostre migliori commedianti.

Regia: Michela Andreozzi Con: Claudia Gerini, Giorgio Pasotti, Lillo, Michela Andreozzi, Alessandro Tiberi, Claudia Potenza, Massimiliano Vado, Nunzia Schiano, Stefano Fresi, Nello Mascia, Paola Tiziana Cruciani Anno: 2017 Durata: 97 Min. Paese: Italia Distribuzione: Vision Distribution

About Federica Rizzo

Federica Rizzo
Campana doc, si laurea in Scienze delle Comunicazioni all'Università degli Studi di Salerno. Web & Social Media Marketer, appassionata di cinema, serie tv e tv, entra a far parte della famiglia DarumaView l'anno scorso e ancora resiste. Internauta curiosa e disperata, giocatrice di Pallavolo in pensione, spera sempre di fare con passione ciò che ama e di amare follemente ciò che fa.

Guarda anche

smetto-ad-honorem-recensione-copertina

Smetto quando voglio – Ad honorem, Pietro Zinni e la banda chiudono il cerchio di una trilogia miracolosa

Smetto quando voglio – Ad honorem: A tre anni di distanza dal primo sorprendente capitolo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *